Benetton Treviso: in arrivo l’argentino Bautista Guemes?

Apertura classe 1990, sbarcherebbe alla Ghirada in qualità di joker medical

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Basettoman 21 Febbraio 2015, 10:05

    Immagino si possa naturalizzare…. altrimenti addio al famoso progetto apertura….

  2. Jack458 21 Febbraio 2015, 10:09

    3 considerazioni!
    1 joker medical che vuol dire?
    2 URBA è il massimo campionato argentino o è una serie minore?
    3 per me è già meglio della Bionda! 🙂

    • Scalabro92 21 Febbraio 2015, 11:07

      Il Torneo de la URBA è il torneo argentino più antico e uno dei più importanti: si concentra soprattutto nella zona bonaerense (infatti l’acronimo URBA sta per Uniòn de Rugby de Buenos Aires). L’altro campionato altresì famoso si chiama Torneo del Interior e vi partecipano tutte le squadre provenienti dalle provincie al di fuori di Buenos Aires. Le migliori 9 del Torneo Interior e le migliori 7 del Torneo URBA prendono parte al Nacional de Clubes, che si svolge da marzo a maggio.

    • Scalabro92 21 Febbraio 2015, 11:13

      PS. Mi sono dimenticato di menzionare il Campeonato Argentino, composto dalle selezioni delle provincie argentine e che è considerato addirittura superiore al Nacional de Clubes, al Torneo URBA e al Torneo Interior. Una sorta di Pro12 dei Pumas, diciamo così (spero di non aver fatto un paragone errato 😀 ).

      • San Isidro 21 Febbraio 2015, 11:40

        diciamo che sono cose diverse perchè, come hai giustamente sottolineato, il Campeonato Argentino è un trofeo per selezioni che si esaurisce nel giro di poche settimane, sicuramente molto prestigioso ed importante però, almeno secondo me, le competizioni per club sono le più sentite e l’apice è chiaramente el Nacional e spero vivamente che l’Academia quest’anno se lo porti a casa, ne dubito però…

    • Scalabro92 21 Febbraio 2015, 11:14

      *province argentine

    • San Isidro 21 Febbraio 2015, 11:33

      Ciao @Scalabro, mi fa piacere sapere che segui quel mondo, benvenuto nel club, vamos CASI siempre! Che squadra segui?
      Spiegazione esaustiva, mi preme solo precisare che la URBA è il campionato della sola area metropolitana di Buenos Aires e La Plata e non riguarda l’intera provincia bonairense…purtroppo il Torneo del Interior ha perso spessore proprio con la riformulazione del Nacional de Clubes, infatti solo l’anno scorso le prime 9 classificate dell’Interior 2013 hanno composto i gironi del NdC assieme alle prime 7 squadre dell’URBA Top 14…in concomitanza del NdC non è più possibile avere un Interior con i migliori club dell’interno infatti l’anno scorso la competizione è stata ridenominata Torneo del Interior A proprio perche le migliori 9 squadre erano al Nacional…adesso al NdC accede diretta la vincitrice dell’Interior A (quest’anno l’Uru Curè de Rio Cuarto), mentre le altre migliori 8 provengono direttamente in base al piazzamento dei vari tornei dell’interno (Litoral, NOA, Cordoba, Cuyano, ecc), e le ultime squadre classificate al Nacional poi giocheranno gli spareggi per mantenere la propria piazza, ad es. se il Cordoba Athletic batte il GER nel barrage per la permanencia il Torneo de Cordoba mantiene il diritto a mandare tot squadre al Nacional, mentre il Litoral perde una piazza…soltanto la URBA manderà sempre 7 squadre al NdC…
      Vamos!

      • Jack458 21 Febbraio 2015, 11:44

        Ma conoscete questo giocatore? Com’è?

        • San Isidro 21 Febbraio 2015, 11:47

          molto forte….

          • gsp 21 Febbraio 2015, 12:29

            Siii, come Zarate. 🙂 🙂

          • faduc 21 Febbraio 2015, 12:30

            …figurati!

          • gsp 21 Febbraio 2015, 12:36

            Ovviamente la battuta su Zarate (lo pijate a rate) é per l’amico @san, non assolutamente sul valore del giocatore.

          • 6nazioni 21 Febbraio 2015, 13:00

            san c’e’ qualche argentino debole di pressione….

          • San Isidro 21 Febbraio 2015, 13:16

            beh sui calci Guemes è più forte di Zarate…
            pensa che Zarate è anche una piccola squadra dell’URBA, il Nautico Arsenal de Zarate! vamos!

          • lexv 21 Febbraio 2015, 13:49

            OT: San domani a che ora la Capitolina? È in via Flaminia?

          • San Isidro 21 Febbraio 2015, 16:27

            Ciao @lexv, domani si gioca alle 14.30 contro il CUS Genova…sul sito della FIR c’è l’orario sbagliato perchè danno le partite di Serie A alle 15.30, quando invece sono un’ora prima, ho controllato pure sul sito dell’URC ed è confermato alle 14.30…mi fa piacere se vieni, io sarò con @Sergio Martin e forse qualcun’altro…noi saremo lì intorno alle 13.00 perchè pranziamo alla Club House (merita molto), se vuoi unirti al pranzo siamo ben lieti, ci potremmo vedere alle 13.15 là davanti, o sennò direttamente sulla tribuna di legno per la partita, come ti riconosciamo in caso?
            Comunque si, l’indirizzo è Via Flaminia 867…

      • Scalabro92 21 Febbraio 2015, 15:08

        Ciao San! Ti ringrazio per la precisazione, devi sapere che (come scrissi in un commento, qualche articolo fa) sono un neo-convertito al rugby, essendo un tifoso proveniente dal mondo del calcio. Non sostengo nessuna squadra, simpatizzo esclusivamente per le italiane e per Munster (un amore sbocciato nel lontano 2008, a Cork), dunque per le nazionali di Italia e Irlanda. Credo che, a questo punto, comincerò ad approfondire le culture rugbistiche radicate al di fuori dell’Europa: noto con piacere che, per esempio, Brasile e USA sono due paesi in crescita.

        • San Isidro 21 Febbraio 2015, 18:42

          non avevo letto il tuo commento, comunque ti vedevo informato sul rugby argentino, ecco perchè avevo chiesto…comunque fai bene ad approfondire, se vuoi venire pure a vederti qualche partita di rugby dal vivo qui a Roma (mi pare di aver capito che sei romano) chiedi pure, magari ci si becca…
          quanto ai due Paesi che citi, gli USA sono decisamente in maggiore crescita, in Brasile il rugby si sta sviluppando sempre più, ma considera che i Pumas al Sudamericano li rullano sempre (e in quel caso l’Argentina scende in campo addirittura con la terza squadra)…

      • lexv 21 Febbraio 2015, 18:35

        Scarpe ginniche e tutta adidas…viaggio conodo..vengo dalla Toscana…:-D

        • San Isidro 21 Febbraio 2015, 18:45

          perfetto, comunque se vai nella sezione foto del Meet & Beer io e @Sergio Martin ci siamo e ho scritto anche in quale foto mi si vede, magari fai prima tu a riconoscere noi…
          a domani

  3. ermy 21 Febbraio 2015, 10:12

    Saaaan! Cosa ci dici?

  4. sa fee 21 Febbraio 2015, 10:23

    continua la ricerca degli scarti di altre nazioni a discapito dei nostri giovani.
    soluzione …… 2 nazionali
    1) quella federale in cui possono giocare tutti i giocatori scartati dalle loro nazionali
    2)una formata solo da giocatori italiani o di chiara formazione italiana (tesserati e cresciuti in italia)

  5. vecchio cuore neroverde 21 Febbraio 2015, 10:39

    come sempre una scelta avveduta
    dato che non piu’ tardi di 10 ore fa ambrosini, messo in condizioni di giocare, lo ha fatto, e pure bene
    se a 25 anni non ha mai visto la albiceleste è un buon giocatore.
    ma i buoni giocatori meritano di essere pagati per togliere posto ad un giovane italiano
    a proposito, non avevo mai visto giocare chillon, se non per minutaggi irrilevanti
    lo denigrate a sproposito
    non ha mezzi fisici, ma conosce il rugby (e secondo me al momento chi lo ha dimenticato è leonard, ormai estraneo alla squadra e sempre piu’ “grassottello”)

    • GianMariaDAspromonte 21 Febbraio 2015, 10:47

      Concordo in pieno sulla condizione fisica di Leonard, davvero molto ingrassato e ormai estraneo alla squadra.

    • gian 21 Febbraio 2015, 11:01

      mi associo, ma prendere un eccellente o un accademico, faceva schifo?

      • gsp 21 Febbraio 2015, 12:28

        Soprattutto visto che hai giá due stranieri in quel ruolo. Avessi due azzurri o eleggibili lo straniero ci stava tutto.

        Tra l’altro, ho sempre pensato che joker medical é un termine in relazione alle regole del campionato francese. Non penso abbia alcun senso nel pro12 dove rimane un giocatore fino a fine stagione. Ma forse mi sbaglio io.

      • PedemontanaRugby 21 Febbraio 2015, 15:32

        Guarda il calendario, dai che ce la fai.

  6. vecchio cuore neroverde 21 Febbraio 2015, 10:40

    mancava un question mark

  7. gsp 21 Febbraio 2015, 12:22

    Cmq vorrei dire ai dirigenti di Treviso che non esiste alcun divieto formale di prendere aperture di formazione italiana e/o nazionabili. Ci sono giá Carlisle e Christie.

  8. faduc 21 Febbraio 2015, 12:27

    Ottimo, un altro da equiparare…sempre con i soldi della federazione!

  9. faduc 21 Febbraio 2015, 12:32

    Ma il pilone scozzese con cognome mezzo irlandese che fine ha fatto?

  10. San Isidro 21 Febbraio 2015, 12:52

    Sicuramente avrei piacere se nelle nostre frachigie giocassero sempre più italiani, ma in questo caso non posso non essere contento per un atleta che penso sia veramente un gran giocatore…diverse volte ho scritto che ritengo Bautista Guemes del CUBA e Ignacio Almela del CASI le due più talentuose aperture dell’URBA (oh, magari qualcuno mi ha letto), due giocatori che, anche per la tanta concorrenza nel Paese sudamericano, non hanno (ancora per il momento) fatto il salto di categoria, anche se Guemes è stato selezionato per i Jaguars…tra le aperture di Buenos Aires quello più preso in considerazione in questi anni è il forte 10 degli Alumni Santiago Gonzalez-Iglesias (può giocare anche centro), più volte chiamato nel Pampas XV e l’anno scorso debuttante con la camiseta de los Pumas, di cui ricordo il battesimo di fuoco da numero 12 a Pretoria con di fronte capitan De Villiers…altro bel 10 dell’URBA è stato senza dubbio Benjamin Madero del SIC (quello che nella finale di La Plata del 2011 ha messo il drop all’ultimo minuto dei supplementari facendo saltare le coronarie agli hinchas degli Alumni) che fu valorizzato da Phelan e fatto esordire ai TM estivi del 2013, ma poi la sua avventura nei Pumas finì lì…di aperture forti l’URBA ne è piena, ma anche di potenti calciatori, penso al Belgrano con la sua batteria da fuoco Lopes-Isnardi e Rosati, al Newman di Gutierrez-Taboada e del ben tornato Felipe Contepomi, ecc…sempre con il SIC due anni fa mi piacque quel Santiago Mendez che nel barrage caldissimo con il CASI buttò dentro quel drop della morte a pochi minuti dalla fine togliendo ai bianconeri di Acassuso ogni speranza di passaggio alle semifinali…
    Per quello che seguo debbo dire però che Guemes e Almela sono i migliori 10 del Metropolitano e penso che la Benetton abbia fatto un ottimo colpo…ovviamente parlo di aperture confinate al torneo di Buenos Aires, nell’interno ci sono tanti altri numeri 10 di qualità, un vero talento ad es. è Patricio “Pato” Fernandez, ex apertura dei Pumitas, passato ora dal Jockey Club de Rosario al professionismo con Clermont…
    Guemes è stato un vero simbolo del CUBA in queste ultime stagioni, gli Universitari de Villa de Mayo infatti sono una delle squadre salite alla ribalta dei vertici di Buenos Aires nel giro di pochi anni facendo concorrenza allo stradominio della corazzata de Don Torcuato, l’Hindù…non a caso CUBA e Hindù sono state per due anni di seguito le finaliste dell’URBA Top 14…nel 2013 e nel 2014 abbiamo assistito a due finali emozionanti tra i Los Elefantes e i neroazzurri di Guemes…due anni fa il CUBA si portava a casa el Metropolitano in una finale da lacrime e dopo ben 43 anni (!!!) il titolo di Buenos Aieres tornava a Villa de Mayo…le testate sportive argentine parlavano di “Revolucion Cubana” e non avevano tutti i torti perchè quei neroazzurri erano davvero forti con Facundo Bosch, Nicolas Quadri, Lucas Ponce e il puma Tomas De La Vega là davanti, dietro una delle coppie di centri più belle dell’URBA, a 12 Rodrigo Avalos a 13 il puma Matias Moroni (giocatore per il quale stravedo), dietro l’elettrico Juan Cruz-Gonzalez, estremo piccolino, ma perfido e molto tecnico…alla regia ovviamente il mitico Bautista Guemes…immagino che anche el gran full back de los Pumas Ignacio Corleto avrebbe voluto giocare con la sua ex squadra assieme a questi ragazzi…e per i “cubani” il culmine fu quando l’anno scorso vinsero pure el Nacional de Clubes battendo nella finalissima il Duendes Rosario, uno dei club più forti dell’Interior…tutto sempre anche grazie a Guemes…URBA 2014 in leggera flessione per il CUBA, ma in finale gli universitari ci sono arrivati lo stesso (con Guemes sempre più protagonista), ma stavolta hanno ceduto agli elefanti…
    Bati Guemes è davvero forte, 10 preciso, placcatore, ha carattere e un buon bagaglio tecnico, ovviamente bisogna vedere come si adatterà a livello pro, ma per me il potenziale c’è tutto…non so se ricordo male, ma l’ho visto anche qualche volta a 9 in passato…
    La festa della Revolucion Cubana 2013:

    • Jack458 21 Febbraio 2015, 13:10

      Mi è venuta voglia di campionato argentino! 🙂

      • San Isidro 21 Febbraio 2015, 13:12

        vamos jack! appassionati! scegliti una squadra! è un bel mondo ovale, fidati…

        • Jack458 21 Febbraio 2015, 13:15

          mi cercherò qualche video! e sicuramente lo inizierò a seguire!

      • Jack458 21 Febbraio 2015, 13:14

        in ogni caso non ho ben capito come sia diviso il campionato argentino…
        Tipo in italia c’è:
        Eccellenza
        Serie A
        Serie B
        Serie C1/C2
        In argentina mi sembra ci siano mille campionati ma non riesco a capire il livello…

        • San Isidro 21 Febbraio 2015, 13:44

          La cosa è molto complessa, cerco di essere sintetico…in Argentina, in assenza del professionismo e a causa delle lunghe distanze, non c’è un campionato nazionale, ma più tornei a livello locale…anzitutto il territorio ovale argentino, come quello sudafricano e neozelandese, è suddiviso in unions, ben 25, ogni union amministra i club della sua zona…il torneo più importante e prestigioso è quello dell’URBA che, come dicevo su, è relativo solo all’area metrpolitana di Buenos Aires e della vicina La Plata…solo nel campionato dell’URBA l’anno scorso erano iscritte più di 90 squadre strutturate su 4 divisioni…una caratteristica dei tornei argentini è l’articolazione su più fasi…ad es. la prima divisione dell’URBA l’anno scorso era a 24 squadre (3 gironi da 8, quest’anno cambia il format), al termine della prima fase i migliori 14 club della prima divisone danno vita all’URBA Top 14 che si gioca in gara secca (come la prima fase) e con play-off alla francese…le squadre non classificate al Top 14 formano poi un altro torneo di riammissione con le migliori della seconda divisione e così via per le serie inferiori…senza dubbio il livello del Top 14 è superiore alla nostra Eccellenza…per quanto riguarda i tornei fuori dall’URBA la questione è molto articolata, anzitutto ogni union organizza il proprio campionato interno, i campionati di union qualitativamente più alti sono il Torneo de Cordoba (unione cordobesa) che culmia nel Super 8 de Cordoba, il Torneo Cuyano (union di Mendoza, Cuyo), il Torneo de Mar del Plata e il Torneo del Sur (sud della provincia di Buenos Aires a cui partecipano pure squadre dell’area di Neuquen)…ci sono poi tornei di club a livello inter-unions come il Torneo de Litoral e il Torneo del NOA (Noroeste Argentino)…ad es. nell’estremo nord argentino la Union Santiaguena organizza il proprio campionato dilettantistico interno, ma poi il suo club più forte, il Santiago Lawn Tennis, partecipa anche (in rappresentanza della sua union) al NOA…poi ci sono anche tornei inter-unions di minore caratura, come il Torneo del Centro, il Torneo Pampeano e il Torneo Patagonico…il culmine però è il Nacional de Clubes a cui partecipano i migliori 16 club del Paese, una vera e propria champions argentina, i primi 7 dell’URBA Top 14 e i migliori 9 dell’interno in base ai piazzamenti nei principali tornei dell’Interior…il Torneo del Interior invece è una competizione che coinvolge i migliori 32 club dell’interno (strutturati su due divisioni da 16) esclusi i 9 che vanno al Nacional…poi, come ricordava anche @Scalabro sopra, c’è anche il Campeonato Argentino, un trofeo per selezioni dove sono rappresentate tutte le 25 unions argentine su tre divisioni, la prima è 8 squadre (due gironi da 4) e per ben due anni di seguito ha vinto la provincia di Rosario…
          Spero di aver dato un quadro d’insieme…

          • Giovanni 21 Febbraio 2015, 14:25

            “cerco di essere sintetico” fa il paio con “cosa ci fai a quest’ora?” 😀

          • San Isidro 21 Febbraio 2015, 18:49

            vabbè @Giovanni, non avevo tempo di dilungarmi…

    • post 21 Febbraio 2015, 14:32

      San, tutto vero quello che dici: Guemes è un ottimo prospetto. Sono curioso di vedere come se la caverà in un campionato Pro. Però, vuoi mettere la soddisfazione di vedere Nacho Almela con la camiseta biancoverde del Benetton?? Sarebbe stato mitico!

      • San Isidro 21 Febbraio 2015, 18:53

        Hola post, infatti, visto che sei nell’ambiente trevigiano potevi intercedere con chi di dovere per far arrivare Igancio…
        Meno di un mese al via del Nacional e della prima divisone URBA…pensa che rivedremo ai piani alti di Buenos Aires il Banco Nacion!

        • post 21 Febbraio 2015, 21:36

          Mi ha scritto un paio di giorni fa Betito: dice che la pretemporada sta andando bene e che al jockey sono belli carichi! Quest’anno doppio tifo al Nacional!!

  11. tony 21 Febbraio 2015, 12:54

    Sembra che sto Guemez arrivi come joker ma in realtà venga in prova per essere preso eventualmente il prossimo anno.

    • Stefo 21 Febbraio 2015, 12:58

      @tony ma come mj al posto di chi?Chi e’ infortunato?

      • gsp 21 Febbraio 2015, 13:15

        ma tra l’altro penso Mj si applichi dove ci sono le finestre di mercato, per sostituire infortuni di lungo corso. forse sbaglio, ma qui non c’e’ l’uno ne’ la’ltro caso. quindi non ha nessun senso come termine.

        ed anche il senso di gioctore in prova non ha troppo senso. e’ un contratto fino a fine stagione e basta.

        • Hullalla 21 Febbraio 2015, 15:15

          Tra l’altro il joker medical esiste solo nel campionato francese. Forse Treviso e’ passata dal Pro12 al campionato francese nel frattempo…

          • Stefo 21 Febbraio 2015, 16:21

            Veramente ce l;’hanno ormai anche le altre leghe, che lo chiamino magari in altra maniera e’ solo semantica

          • gsp 21 Febbraio 2015, 16:59

            Ma perché abbia senso, ci vuole una finestra di mercato con limiti, ed un infortunio di lungo corso. Sennó é un contratto fino a fine stagione. Cmq quisquilie semantiche.

      • tony 21 Febbraio 2015, 14:16

        Ora al posto di Campagnaro ma il reale motivo è provarlo per prox anno credo in sostituzione di Carlisle.

  12. Maxwell 21 Febbraio 2015, 12:56

    CHE SCHIFO !!!!
    Gavazzi… rifai le regole dondiane del primo anno… SVEGLIA !!!!
    STAI BUTTANDO NEL CESSO ALMENO 3 MILIONI !!

  13. faduc 21 Febbraio 2015, 12:59

    Bene. Le immagini chiariscono che in argentina (domestic) il rugby è professionistico, neanche minimamente paragonabile al nostro

    • San Isidro 21 Febbraio 2015, 13:10

      il rugby di club in Argentina è amatoriale, poi soprattutto l’URBA salvaguarda in modo particolare il dilettantistimo, infatti agli atleti di Buenos Aires che passano a regime pro con l’UAR non è consetito, salvo eccezioni e accordi particolari, di giocare per il club d’appartenenza quando non ci sono gli impegni della nazionale e selezioni varie (Jaguars e Pampas XV), al contrario degli atleti dell’Interior…
      Poi in Argentina la qualità tecnica dei giocatori e dei club, la cultura ovale e il coinvolgimento del pubblico è senza dubbio un altro pianeta rispetto alla realtà italiana…

  14. faduc 21 Febbraio 2015, 13:01

    Nonostante il meglio della stagione per il Treviso arrivi dall’eccellenza, quelli continuano a prendere all’estero. Dei veri geni

  15. pigi 21 Febbraio 2015, 13:41

    questi extracomunitari, arrivano in Italia e ci portano via il lavoro, saranno anche lavori che gli italiani non vogliono più fare, però…

  16. PedemontanaRugby 21 Febbraio 2015, 15:56

    Vero, potevano prendere questo, quello o quell’alto ancora, per non parlare di tutti gli altri, ed invece sono andati a prendere un dilettante qualsiasi.
    Oltretutto a metà stagione, quando tutte squadre italiane non vedono l’ora di liberarsi delle proprie aperture. Dei veri geni.
    Per fortuna che qualcuno sveglio se ne accorto. Bravo, tu si che sei un genio.

    • xnebiax 21 Febbraio 2015, 16:05

      Buscema è passato da Mogliano a Calvisano, quindi, quando si vuole, se la squadra ricevente paga, i giocatori, magicamente, possono passare ad un altro club a stagione in corso.
      Ecco, manca solo un’apertura italiana per cui valga la pena fare questo ambaradan.

  17. xnebiax 21 Febbraio 2015, 16:02

    La cosa triste non è di per se che Treviso continui a pescare all’estero, la cosa triste è che questa è forse la nona o decima o undicesima, ma forse, se va bene, anche ottava migliore apertura argentina, e probabilmente è migliore di Padovani, Apperley, Buscema, Farolini, Marcato, Canna, Bocchino, eccetera… e magari anche meglio di Orquera, chissà, io non lo conosco questo argentino. Io non so chi allena le aperture in Italia, ma praticamente aperture di qualità non esistono proprio.
    Certo, “joker medical” nel pro12 non esiste, è una regola del top 14. Se poi vogliono un’apertura al posto del non infortunato Carlisle posso capire (mi pare TV abbia perso male e spesso con grandi scarti tutte le partite nelle quali è partito titolare l’inglese). Con Campagnaro ed Esposito fuori se vuoi un joker medical non prendi un’apertura, non prendiamoci in giro.
    Magari rispolverano Trevisan ora che Esposito è fuori?
    Qualcuno sa quando torna Sgarbi?

    • San Isidro 21 Febbraio 2015, 18:54

      Sgarbi, non so se ce la farà per il finale di stagione…

  18. xnebiax 21 Febbraio 2015, 16:08

    Ah, posso dire che la sfiducia nelle aperture italiane si vede anche dal fatto che per esempio Ragusi è stato convertito ad estremo / ala e la stessa cosa sta succedendo anche a Farolini (sempre a Rovigo)?
    Ragusi ad apertura era (è) un prospetto forse anche più forte di Padovani.
    Ma ora è un’ala.

    • PedemontanaRugby 21 Febbraio 2015, 16:33

      Commento ineccepibile. Guardare le partite con serenità e senza il prosciutto, ti consentirebbe di affinare la tua percezione delle qualità dei giocatori. Vedere la Madonna dove non c’è non aiuta a capire la dinamica di certe scelte.

      • xnebiax 21 Febbraio 2015, 18:43

        Spiegati meglio.
        Visto che prima mi dai ragione e poi mi dici che ho il prosciutto sugli occhi.

        • PedemontanaRugby 21 Febbraio 2015, 21:01

          Dichiarare che Ragusi è un’apertura italiana non fa di Ragusi un’apertura, tanto meno un’apertura in grado di giocare in Pro12. Se gli allenatori che ha avuto lo hanno ritenuto non idoneo a ricoprire tale ruolo, ma ,eventualmente, quello di estremo od ala, allora bisogna farsene una ragione.
          E’ altresi vero che, nel paese dei 60 milioni di allenatori di calcio, ci possono essere almeno qualche decina di migliaia di allenatori di rugby. Detto questo, le prestazioni di Ragusi in Pro12 hanno ormai ampiamente dimostrato che le qualità minime per ricoprire i ruoli di apertura od estremo non le ha.
          Per lui, al momento, giocare all’ala è il massimo delle possibilità. Magari crescerà, ed il futuro sarà suo, ma per il presente meglio calma e gesso.
          Se Treviso ha necessità, subito, di un’apertura, allora la deve cercare da qualche altra parte.
          Comandare il gioco in una squadra professionistica richiede qualità tecniche e caratteriali particolari, che evidentemente il suo allenatore non gli riconosce.
          Ma quell’allenatore è un noto incapace. Palesemente.

          • xnebiax 21 Febbraio 2015, 21:17

            Mi metti in bocca cose che non ho detto.
            Io ho detto che Ragusi ERA un’apertura (in tale ruolo è arrivato a Prato dopo che ci si allenava nella academy degli ospreys). POI è stato spostato (a Prato a volte a centro e a Rovigo a volte ad estremo e soprattutto ad ala).
            Farolini fino all’anno scorso a Reggio giocava apertura ma a Rovigo gli preferiscono di solito Rodriguez, e siccome ad estremo hanno Basson, ora lo fanno giocare ad ala.
            La mia opinione è che questi giocatori dimostrino 2 cose:
            1) non sono dei grandissimi giocatori, soprattutto non ad apertura,
            2) si preferisce spostarli che insistere a fargli giocare aperture e continuare a farli crescere in quel luogo.
            Il resto non l’ho detto io ma te lo sei inventato con un interpretazione fantasiosa del mio commento.

          • fabrio13H 22 Febbraio 2015, 02:39

            @PedemontanaRugby – Allora mettiamola così: i tenici italiani (o stranieri che lavorano in Italia) diventano capacissimi di giudicare inadeguate ai livelli le aperture italiane. Il problema è che da un quarto di secolo a questa parte non ne hanno formato neanche una di livello adeguato. Delle due, una: o non sono validi i loro giudizi o non sono validi loro nella formazione poiché non puo’ essere solo questione di numeri bassi nel reclutamento rispetto ad altri Paesi, visto che giocatori di livello adeguato e anche buoni a livello internazionale (certo non in abbondanza) ne sono stati formati in tutti gli altri ruoli.

  19. M. 21 Febbraio 2015, 16:15

    Ma jocker medical al posto di chi? Carlisle, Ambrosini, Christie mi pare siano a posto.

  20. william 21 Febbraio 2015, 17:08

    Ma ambrogino proprio non lo vogliamo far giocare??

    • balin 21 Febbraio 2015, 17:58

      Ecco proprio di questo occorre parlare ! Le brigate Ambrogino non possono accettare onta di tal fatta! Gombloddo ordito dai vaticanisti argentini ?

      • San Isidro 21 Febbraio 2015, 18:54

        ahah…vamos!

      • william 21 Febbraio 2015, 19:32

        È chiaramente una risposta della lov alla brigata ambrogino. Presidente, occorre bloccare questa controffensiva vaticana in laico territorio. Viva rugby e laicità

    • Paolo82 21 Febbraio 2015, 21:05

      Semplice! quando l’Ambrogino giocherà in nazionale gioca l’Argentino…

  21. carlo s 22 Febbraio 2015, 14:23

    proprio adesso che Ambrogino ha fatto una buona partita.
    Comunque speriamo che ci si riprovi a far giocare Ambrosini ad Apertura.

Lascia un commento

item-thumbnail

Benetton, Tiziano Pasquali: “L’idea è quella di alzare un trofeo”

Il pilone romano spiega quali sono le ambizioni personali e del club biancoverde

item-thumbnail

Benetton, Amerino Zatta: “Ogni anno ci siamo prefissati di fare un gradino alla volta”

Il presidente dei Leoni presenta la stagione 24/25 sia di URC che di Champions Cup

item-thumbnail

Comincia preparazione all’URC del Benetton: i convocati, gli assenti e il programma di lavoro

Due programmi differenti tra chi comincerà subito e i Nazionali impegnati nei test match e nelle altre competizioni

item-thumbnail

Benetton Rugby: nel 2023/24 un bilancio da 14 milioni, numeri da record destinati ad aumentare

Il bilancio consuntivo del club trevigiano evidenzia una crescita esponenziale sul piano organizzativo e finanziario

item-thumbnail

Benetton Rugby: un giovane prospetto azzurro rinnova in biancoverde

Resta nutrita e di qualità la batteria dei centri a disposizione di coach Bortolami per la prossima stagione