Antidoping, in Francia si cambia: controlli mirati e non più a sorte

La FFR fa sapere che i controlli a tappeto verranno presto messi in soffitta: costano troppo e non danno risultati

COMMENTI DEI LETTORI
  1. mezeena10 13 Febbraio 2015, 10:07

    il problema per me non è tanto nelle partite, quanto nei “carichi-ciclo” che fanno nella off season..
    quanto alla lista dei sospetti, ci son parametri fisici e somatici che evidenziano anomalie, ipertrofismo muscolare (testosterone e derivati sintetici), ispessimento delle ossa della mascella (es. steroidi anabolizzanti)..
    ricordo brevemente i danni ai quali si va incontro con l’ abuso di queste sostanze:
    pressione arteriosa elevata, aumento del colesterolo cattivo, acne grave, calvizie, cambiamenti strutturali del cuore, fegato e reni, lo sviluppo del tessuto mammario femminile, disfunzioni sessuali, infertilità, testicoli atrofizzati (testicolo a nocciolo d’ oliva), ingrandimento della prostata, aggressività e depressione, mascolinizzazione nelle donne, aumento di peli sul corpo,e in casi estremi insufficienza cardiaca congestizia, infarto, morte cardiaca improvvisa, e del fegato, il cancro del rene o della prostata..
    sapevatelo!

    • M. 13 Febbraio 2015, 10:59

      Quando si inizierà a fare sul serio magari troveremo anche uno sport “più umano”. Ci sono dei bussolotti oggi che di umano hanno ben poco, e il sospetto che non sia solo palestra è altuccio.
      Io sono convinto che un ritorno a un rugby meno kg/muscoli/potenza sarà anche piacevole per il gioco stesso.

      • Maggicopinti 13 Febbraio 2015, 14:45

        Ci vuole una bella politica stile ciclismo. A dieci chili di muscoli in tre mesi non crederò mai. Quanto all’acne, se ne vede parecchia durante gli inni, quasi quanto le mandibole quadrate. Ma forse sono solo in età post puberale…
        A me la cosa che più colpisce è la facilità con cui ovunque in rete trovi dettagliate informazioni sul doping e l’utilizzo di sostanze dopanti “a solo scopo informativo”.

      • mezeena10 13 Febbraio 2015, 14:48

        concordo, ma è una lotta impari..
        chi bara è sempre un passo avanti, ottimizzare le risorse economiche puo servire, ma servono scienziati indipendenti e fondi per le nuove tecnologie, oltre a leggi chiare ed univoche per tutti (non possiamo avere leggi anti-doping restrittive in alcuni paesi e piu “liberali” in altri)..
        informare i bambini ed i ragazzi in età scolare, ma se non fanno sport è inutile che gli parli anche di questo..

        • Maggicopinti 13 Febbraio 2015, 14:53

          Non so se nel rugby si conservino campioni per analisi future; eventuali controlli a posteriori con titoli eventualmente cancellati -e soldi da restituire- sarebbero un ottimo deterrente.

  2. giorgino 13 Febbraio 2015, 10:10

    Parliamone, parliamone e parliamone; serve un salto di qualità e una presa di coscienza

    • mezeena10 13 Febbraio 2015, 10:20

      esatto, informare i ragazzi soprattutto sui rischi che si corrono con queste pratiche illecite!

  3. kinky 13 Febbraio 2015, 11:01

    speriamo non partino da quel giocatore che finita la partita se perde piange durante l’intervista!!

    • mezeena10 13 Febbraio 2015, 11:22

      partano, da chi? chi è che piange quando perde? a parte Calvi-nato?

      • gian 13 Febbraio 2015, 11:35

        un bussolotto blues, un po’ abbronzato col fisico da pilone e la velocità che noi italiondi non abbiamo

      • kinky 13 Febbraio 2015, 11:46

        Mez, quel centro francese più grosso che alto. Non ricordi poco tempo fa?!?

      • venezuela 13 Febbraio 2015, 11:51

        Chi? Quello che in gioventu’ ne ha combinate di tutti i colori…:-)

  4. malpensante 13 Febbraio 2015, 12:25

    Mah. Già il fatto che il problema sia, almeno in parte, che “costino troppo” è ben poco rassicurante. Ancora meno mi convincono eventuali brain storming di “esperti” sui “parametri” e su quale manzo andare a beccare. Magari con l’atletica di alto livello potrebbe pure funzionare, ma resta il cattivo pensiero che l’ultima cosa che vogliano trovare sia la dimostrazione di una ampia diffusione del fenomeno, sport pro in testa.

  5. Katmandu 13 Febbraio 2015, 12:27

    Ma invece adottare un passaporto biologico? I giocatori vanno controllati pure nei periodi di non gare

    • Stefo 13 Febbraio 2015, 12:28

      Sono controllati anche durante la off season kat

      • Katmandu 13 Febbraio 2015, 12:53

        Stefo quanti controlli fa un rugbysta di alto livello all’anno? Così giusto per sapere

        • Stefo 13 Febbraio 2015, 12:55

          Questo non lo so ma i controlli fuori competizione sono previsti.

          • Maxwell 13 Febbraio 2015, 14:27

            Poi hai letto il libro di Benezech?

          • Stefo 13 Febbraio 2015, 16:21

            No avevo altre letture poi a Natale…

  6. Stefo 13 Febbraio 2015, 12:31

    Direi che mal espone bene un paio di punti: primo il discorso “costa troppo”…se si arriva a questa conclusione e si decide di limitare i controlli ma farli mirati non dico sia issare bandiera bianca ma ammettere che si e’ indietro e si fa fatica a mantenere il passo direi di si. Secondo punto, il contorllo mirato posso anche capirlo per cercare di stanare la cosa ma basta che non divneti cercare di andare a botta sicura per beccarne qualcuno, farne un esempio mediatico e dare l’illusione che il resto sia pulito.

    • mezeena10 13 Febbraio 2015, 14:51

      pero ottimizzando le risorse si potrebbe investire in tecnologie meno obsolete per lottare con chi bara ed imbroglia! lotta impari attualmente, troppo potenti le lobbies dei “farmaceutici” e le organizzazioni mafiose che si occupano del traffico di sostanze dopanti, che ricordo, usano gli stessi “canali” della droga!

      • Stefo 13 Febbraio 2015, 16:27

        mez non e’ questione di tecnologie obsolete se con questo intendi laboratori e metodologie e’ che e’ nella natura della cosa che chi fa l’antidoping sia sempre detro a chi sviluppa il doping…

        • mezeena10 13 Febbraio 2015, 18:34

          intendo: se il doping ora esplora le terapie geniche, “doping genetico”, chi controlla deve poter utilizzare tutti i metodi e meccanismi che permettano di rilevare queste manipolazioni..

    • Maggicopinti 13 Febbraio 2015, 14:51

      Beh non credo: o fai controlli mirati, o controlli tutti con regolarità; se fai controlli con estrazione a sorte la probabilità di beccare chi si dopa è davvero bassa -a meno che non siano tutti dopati, e non credo sia così.

  7. grasso 13 Febbraio 2015, 15:36

    Il doping appare sistematico e dunque strutturale nello sport professionistico. L’unico sistema è quello di dare non solo delle squalifiche ma anche delle forti sanzioni pecuniarie sia per gli atleti che per le squadre. Vedrete che le cose cambierebbero ma non c’è la volontà o la possibilità politica di imporre tali condizioni. Leggete i libri di Sandro Donati……

Lascia un commento

item-thumbnail

Ange Capuozzo: sirene di mercato per l’estremo dell’Italia

Per il trequarti potrebbe esserci una nuova avventura con un altro club di Top 14

17 Luglio 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: Naoto Saito, un giapponese alla corte dello Stade Toulousain

Il mediano di mischia, imminente avversario degli Azzurri, giocherà in Francia la prossima stagione

16 Luglio 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: Gianmarco Lucchesi è ufficialmente un giocatore del Tolone

Una notizia che era nell'aria, ora è arrivata la conferma dal club transalpino insieme a un video delle migliori azioni del tallonatore

2 Luglio 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: Tolosa campione di Francia. A Marsiglia travolto il Bordeaux 59-3, in meta anche Ange Capuozzo

Al Velodrome partita perfetta dei campioni d'Europa in carica. Nove mete, l'ultima la segna il trequarti azzurro

29 Giugno 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: la preview della finale tra Tolosa e Bordeaux

Sfida regale tra la corazzata campione d'Europa e la città rivale, per l'occasione in trasferta a Marsiglia

28 Giugno 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: le formazioni per la finale. C’è anche Ange Capuozzo

L'estremo farà parte dell'ultimo atto del Campionato Francese fra Tolosa e Bordeaux

28 Giugno 2024 Emisfero Nord / Top 14