Sei Nazioni 2015: Inghilterra, in dubbio anche Farrell e Eastmond

I due potrebbero non farcela per la partita inaugurale del torneo contro il Galles

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Nella lista delle preoccupazioni di Stuart Lancaster per il debutto del Sei Nazioni 2015 (6 febbraio a Cardiff contro il Galles) ci sono ora due nomi in più: Owen Farrell e Kyle Eastmond. I due sono usciti malconci dai fine settimana di Champions Cup e potrebbero non essere disponibili per la partita del Millennium Stadium.
Il primo ha rimediato un infortunio a un ginocchio nella gara tra Saracens e Clermont, mentre Eastmond continua a lamentare un guaio a una spalla: entrambi hanno comunque raggiunto il ritiro della nazionale. A preoccupare lo staff tecnico e quello medico dell’Inghilterra anche le condizioni di Geoff Parling e Tom Wood.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Perché Rory Best non canta mai gli inni irlandesi

Il capitano della nazionale irlandese, senza mancare d'ironia, ha spiegato il motivo per cui rimane sempre in silenzio

14 Agosto 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il Sei Nazioni è vicino ad un accordo da 500 milioni di sterline con CVC

la società d’investimento starebbe per acquisire una quota di minoranza (attorno al 15%)

13 Luglio 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 Giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento

  1. Alberto da Giussano 26 Gennaio 2015, 08:29

    Qualche n° 10 di scorta , mi pare, ci sia.

    • Paolo 26 Gennaio 2015, 08:31

      sì, grossi problemi non ne hanno

      • Stefo 26 Gennaio 2015, 08:39

        Aggiungo che potrebbe togliere le castagne dal fuoco di Lancaster non averlo a disposizione e dover quindi per forza provare qualcosa di diverso…

        • marcoV 26 Gennaio 2015, 10:21
        • kinky 26 Gennaio 2015, 10:23

          Stefo, appena letto l’articolo ho pensato subito: meglio per Lancaster così non avrà dubbi, gli “toccherà” giocare con Ford e poi capirà che è molto meglio di Farrell!

    • And 26 Gennaio 2015, 13:56

      il buon vecchio Andy Goode

  2. Shane Bill McDriscoll 26 Gennaio 2015, 09:59

    Eastmond mi piace molto, peccato non vederlo in campo.
    Il cocco di papà invece secondo me è un tantino over rated, non credo che ci sia un abisso tra lui e gli altri pretendenti alla maglia n10. Cipriani nell’ultimo anno ha dimostrato una forma strepitosa ma è stato considerato solo marginalmente anche se non mi pare che si così al di sotto del livello di Farrell, speriamo che ora gli venga data una possibilità

  3. marcoV 26 Gennaio 2015, 10:23

    Parling e Wood sarebbero le due assenza più pesanti, a mio avviso.
    Se per il secondo potrebbe esserci il rientro di Croft a tappare il buco, per il primo la vedo più dura, anche perché se non sbaglio è acciaccato pure Lawes.
    Ieri ho visto meno brillante del solito Atwood, pure il fatto che sia partito dalla panchina potrebbe essere indice di un periodo di forma non al 100% per lui.

    • Shane Bill McDriscoll 26 Gennaio 2015, 11:00

      In seconda c’è la crisi peggiore. Anche Lanchbury fuori tutto il torneo oltre a Lawes che salta almeno le prime 2 e ora Parling che è lo stratega delle rimesse laterali, uno dei giocatori in attività più preparati che ci siano su questo fondamentale

      • Stefo 26 Gennaio 2015, 17:08

        Kitchener e Kruis stanno giocando ottimamente questa stagione, si aggiunga che Croft in emergenza sa coprire bene il ruolo…per carita’ i 3 infortunati sarebbero probabilmente 2 titolare ed uno in panca ma non e’ che siano con le pezze al culo 😉

        • marcoV 26 Gennaio 2015, 19:07

          Vero, la “novità” Kruis avrà spazio e son convinto che farà bene, ma resta comunque un giocatore di esperienza internazionale ridotta. Se stiamo parlando di chi è più o meno avvantaggiato per portarsi a casa il 6N, io preferirei avere Lanchbury, Lawes e Parling e non Atwood, Kruis e Kitchner… Ho visto che nei Saxons c’è la seconda di Northampton, a me da sempre piace quella testa scalza di Robson che sto giro non è neppure nella seconda squadra.
          Quindi, per carità, qualcosa di decente lo trovano 😉 però stefo, non hanno in questo momento una situazione semplicissima in seconda linea: quei tre out, più Slater e Deacon che quest’anno mi pare non abbiano mai giocato coi Tigers, Botha che ha giustamente sempre meno spazio nei Saracens, Garvey a Bath è stato trasformato ormai definitivamente in terza – ma lo ricordo in seconda ai London Irish, ci aggiungerei Attwood che ha bisogno di ritrovare lo smalto migliore…

          • Stefo 26 Gennaio 2015, 19:27

            marco quei tre che mancano son assnze pesanti ma non e’ che la coperta sia cosi’ corta da essere disperati Croft-Kruis-Kitchener ci fai una seconda di tutto rispetto…

          • marcoV 26 Gennaio 2015, 19:48

            Ti chiedo… tu dai già per scontato che utilizzeranno Croft in seconda? Così a prima botta avrei pensato ad Atwood con Croft blindside al posto di Wood…

          • Stefo 27 Gennaio 2015, 08:22

            E’ un’opzione che hanno se vogliono…questo e’ il mio discorso, di opzini se vogliono ne hanno.

  4. frank 26 Gennaio 2015, 12:28

    Farrell no buono pè regbi.

  5. Katmandu 26 Gennaio 2015, 12:28

    Fuori pur con assenze importanti, è la mischia che secondo me può-potrebbe risentire forte di qualche assenza importante, non tanto in prima linea ma seconda e terza per me son messi meno bene
    La chiamata del vecchietto (meritata) da l’idea della mancanza di alterbative giovine e all’altezza della maglia bianca IMHO, ovvio

Lascia un commento