Challenge Cup: Rovigo lotta un’ora, i London Irish passano 6-34

La squadra di Filippo Frati lotta e rimane in partita fino al 65′ poi gli inglesi dilagano

ph. Peter Cziborra/Action Images

ph. Peter Cziborra/Action Images

Una Rovigo determinata e combattiva, lontana parente di quella vista a Cardiff una settimana fa, combatte contro i ben più quotati London Irish che al Battaglini chiedevano vittoria e bonus per non rischiare davvero nulla nella corsa ai quarti di finale.
Partita che rimane in equilibrio per poco meno di 70 minuti (si è andati al riposo sul 6-10), poi gli inglesi prendono il sopravvento, con un risultato finale che è fin troppo punitivo per i veneti. Finisce qui la Challenge Cup dei rossoblu che escono dal campo a testa alta.
La cronaca dell’ufficio stampa del Rugby Rovigo:

 

Buon primo tempo quello della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta, che tiene testa ai London Irish e dopo aver guadagnato diversi calci di punizione va in vantaggio grazie al piede di Basson al 14′, con gli ospiti rimangono con un uomo in meno per un giallo al pilone Aulika. I London Irish comunque non si fanno intimorire, ma bisogna aspettare il 25′ per vedere la loro prima meta frutto di una svista difensiva dei rossoblù: Treviranus segna oltre la linea e Geraghty trasforma per il 3-7. Rovigo risponde pochi minuti dopo, sempre dalla piazzola con Basson che mette a segno il suo secondo piazzato accorciando le distanze sul 6-7. Gli ospiti riescono ad allungare solo allo scadere del primo tempo, quando Geraghty mette tra i pali il piazzato concesso dall’arbitro per un fallo rossoblù e le squadre vanno agli spogliatoi sul punteggio di 6-10. Una prima frazione di gioco di tutto rispetto per la squadra di casa, che mantiene il possesso palla per gran parte del tempo e riescono a contenere bene gli attacchi degli ospiti.

Parte bene Rovigo nel secondo tempo, e guadagna diversi piazzati che manda in touche deciso ad andare in meta. Gli sforzi però non vengono concretizzati, nonostante la superiorità numerica per un giallo a Skivington dopo 8 minuti dall’inizio. Anche Rovigo però rimane con 14 giocatori al 16′ per un placcaggio alto di Basson che gli costa 10 minuti in panchina, e i London Irish ne approfittano andando in meta con Short per il 6-15. La fatica inizia a farsi sentire sulle gambe dei Bersaglieri e gli ospiti sono bravi a prendere in mano le redini del gioco: Treviranus, poi premiato migliore in campo, schiaccia oltre la linea due volte mentre è Ojio a segnare per il punto di bonus. Il match si chiude quindi con il punteggio di 6-34, ma Rovigo può dirsi soddisfatto per la prestazione offerta sul campo del “Battaglini”.

 

Rovigo: 15 Stefan Basson, 14 Ross Stewart McCann, 13 Francesco Menon, 12 Joe Van Niekerk, 11 Billy Patrick Ngawini, 10 Luciano Javier Rodriguez, 9 Giorgio Bronzini, 8 Matteo Ferro, 7 Edoardo Ruffolo, 6 Guglielmo Zanini, 5 Jean-François Montauriol, 4 Matteo Maran, 3 Massimiliano Ravalle, 2 Luke Mahoney (c), 1 Guillermo Roan.
Riserve: 16 Enrico Ceccato, 17 Renzo Balboni, 18 Andrea Pozzi, 19 Emiliano Caffini, 20 Edoardo Lubian, 21 Marco Frati, 22 Denis Majstorovic, 23 Enrico Manghi.

 

London Irish: 15 Andrew Fenby, 14 Topsy Ojo, 13 Tom Fowlie, 12 Eamonn Sheridan, 11 James Short, 10 Shane Geraghty, 9 Scott Steele, 8 Tom Guest, 7 Blair Cowan, 6 Ofisa Treviranus, 5 Jebb Sinclair, 4 George Skivington (c), 3 Halani Aulika, 2 Jimmy Stevens, 1 Tom Court.
Riserve: 16 Michael Mayhew, 17 Leo Halavatau, 18 Geoff Cross, 19 Sean Cox, 20 Kieran Low, 21 Darren Allinson, 22 Myles Dorrian, 23 Tom Homer.

 

Marcatori per Rovigo
Mete:
Conversioni:
Punizioni: Basson (15, 28)

 

Marcatori per London Irish
Mete: Treviranus (25, 66, 72), Short (57), Ojo (68)
Conversioni: Geraghty (26, 69)
Punizioni: Geraghty (40)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

La preview della finale di Challenge Cup tra Gloucester e Sharks

I sudafricani per fare la storia, gli inglesi per tornare ad alti livelli dopo tante stagioni difficili: a Londra sarà una grande sfida

24 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: la formazione degli Sharks che affronta il Gloucester

Il XV sudafricano per la finale di Londra sarà capitanato da Eben Etzebeth

23 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: la formazione di Gloucester per la finale di Londra

Il XV iniziale degli inglesi che affronteranno gli Sharks al Tottenham Hotspur Stadium

23 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Champions e Challenge Cup: sede, calendario, orari e arbitri delle finali europee

Tutto il programma delle finali Gloucester-Sharks e, soprattutto, Leinster-Tolosa

21 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: la corsa del Benetton Rugby finisce a Gloucester

Ai trevigiani non basta una prestazione coraggiosa, i padroni di casa vincono e conquistano la finale

4 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Gli Sharks sono la prima finalista di Challenge Cup: Clermont sconfitto dopo una semifinale incredibile

Al Twickenham Stoop passano i sudafricani 32-31: decidono una meta di Mapimpi a 10' dalla fine e soprattutto gli strepitosi calci di un perfetto Siya ...

4 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup