Stuart Lancaster, una conferma “a verifiche”. La prima dopo la RWC

La RFU fa sapere che il lunghissimo rinnovo del ct (fino al 2020) avrà una serie di step in cui la situazione potrebbe evolversi

ph. Paul Harding/Action Images

Un rinnovo importante e soprattutto lunghissimo, ma che sarà sottoposto e verifica tra un anno, subito dopo la fine della RWC 2015. E’ di ieri la notizia della firma che legherà Stuart Lancaster e il suo staff alla guida della nazionale inglese fino al 2020, un anno dopo i Mondiali giapponesi. Un accordo che ha stupito tanti anche al di là della Manica non tanto per la scelta delle persone – Lancaster e i suoi hanno fatto un lavoro egregio – quanto sulla durata.
Il CEO della federazione inglese Ian Ritchie ha precisato oggi sulla stampa britannica che il contratto prevede anche dei momenti di verifica: “Ovviamente ci saranno dei momenti in cui ci incontreremo e in base ai risultati ottenuti decideremo il da farsi. Uno di questi momenti saranno le settimane dopo il Mondiale. Dobbiamo avere una visione a lungo termine anche se è chiaro che questa può comportare dei rischi, ma io non credo che ce ne saranno nella nostra situazione”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

De Allende già carico per Sudafrica-Irlanda: “I media irlandesi ci mancarono di rispetto, ce lo riprenderemo”

Il centro sudafricano rievoca brutti ricordi del passato e avverte: "Sembrerà una guerra"

item-thumbnail

La Georgia under 20 ha demolito l’Inghilterra in un test pre-Mondiale

Sconfitta clamorosa per i detentori del Sei Nazioni di categoria, che affondano 45-17 contro i Junior Lelos

item-thumbnail

Summer Series 2024: i 37 convocati della Scozia

Gregor Townsend affronta il tour nelle Americhe con 10 esordienti

item-thumbnail

Una leggenda del rugby nello staff dell’Inghilterra

Un'ex star internazionale collaborerà con Borthwick prima delle Summer Series

item-thumbnail

Sudafrica: una defezione importante per il primo test estivo con il Galles

Mancherà una pedina di assoluto livello tra i trequarti, rimpiazzata da un giocatore emergente in mischia

item-thumbnail

Francia: Matthieu Jalibert rischia di saltare i test match delle Summer Series

Fabien Galthié potrebbe dover fare a meno del mediano a cui ha affidato la regia della squadra nella scorsa Coppa del Mondo