Infinita partita a Monigo, ma alla fine la Benetton perde 41-33 contro gli Scarlets

Nove mete segnate e tanti errori danno il là ad una partita dal largo punteggio. Per Treviso in meta anche il permit Swanepoel

ph. Alessandra Florida

E’ stata una partita davvero strana, ma davvero emozionante e combattuta fino alla fine. Nel primo tempo molto meglio gli Scarlets, che marcano e costruiscono più gioco. In avvio di ripresa la musica non cambia, i gallesi marcano subito due volte e mettono la partita in discesa. Treviso reagisce, marca tre mete e grazie al piede di Berquist si porta sul 33-34, prima della meta finale degli Scarlets che chiudono le danze sul 41-33. Per Treviso non c’è nemmeno il bonus difensivo.

 

I primi punti del match sono degli Scarlets e arrivano dalla piazzola, dopo un fallo in ruck dei veneti. Purtroppo, l’indisciplina della squadra di casa sarà una costante in tutto il match. Thomas fallisce pochi minuti più tardi, e ne approfitta Berquist per pareggiare i conto al minuto ’18. La partita non riesce a decollare, complici i numerosi falli e diversi errori alla mano che interrompono le manovre di entrambe le squadre. L’inerzia del match scivola però in mani gallesi, superiori soprattutto nei primi cinque. E proprio il pack ospite confeziona in rolling maul la prima meta del match. Treviso fatica a costruire gioco, ed è il piede di Berquist a tenerlo aggrappato match. In finale di tempo arriva la seconda meta gallese con Climo, che schiaccia alla bandierina dopo un bell’allargamento dell’ovale dei suoi, che prima insistono vicino al breakdown e poi al momento giusto giocano il lato aperto. All’ultimo minuto utile Berquist centra i pali e si va al riposo sul 9-13 Scarlets. Treviso con poche idee e spesso lette in anticipo dalla difesa anticipata dei gallesi.

 

Nella ripresa pronti via e nei primi minuti arrivano ben due mete degli Scarlets, la prima con Climo e la seconda con Davies, convalidata dal TMO che non ravvisa un’ostruzione abbastanza evidente che non permette al difensore della Benetton di intervenire. Sotto di quattro mete Treviso reagisce, aggiunge tre punti dalla piazzola e si porta nei ventidue ospiti, ma di nuovo un paio di falli fanno perdere agli uomini di Goosen il possesso. Si entra nell’ultimo quarto di gioco con la Benetton costantemente nei 22 ospiti: dopo una serie di rolling maul, fermate sempre dal fallo degli Scarlets, il pack di casa riesce ad andare oltre con Barbieri e a marcare. Treviso è solo a meno otto ma gli Scarlets affondano di nuovo, con l’ala Phillips. Nonostante i tanti punti di differenza Treviso si ributta in avanti e trova la meta con Swanepoel, il permit da Mogliano, al termine di un’azione insistita e finalizzata nel lato corto. Berquist non sbaglia e si torna a meno otto. Pochi minuti e la Benetton torna in meta con Nitoglia, dopo una bellissima manovra costruita direttamente da mischia attirando sullo stretto due difensori. Dall’angolino Berquist è impeccabile, e si va sul 33-34. Treviso ci crede e attacca dai propri 22, ma perde palla e Jordan Williams, il migliore dei suoi, marca l’ultima meta del match, che si chiude sul 41-33 per gli Scarlets.

Di Roberto Avesani @robyavesani

 

Treviso: 15 Mat Berquist, 14 Ludovico Nitoglia, 13 Andrea Pratichetti, 12 Alberto Sgarbi, 11 Brendan Williams, 10 Alberto Di Bernardo, 9 Fabio Semenzato, 8 Marco Filippucci, 7 Paul Derbyshire, 6 Christian Loamanu, 5 Corniel Van Zyl, 4 Valerio Bernabò (c), 3 Ignacio Fernandez-Rouyet, 2 Franco Sbaraglini, 1 Matteo Muccignat.
Riserve: 16 Enrico Ceccato, 17 Giovanni Maistri, 18 Pedro Di Santo, 19 Meyer Swanepoel, 20 Robert Barbieri, 21 Jacopo Sarto, 22 James Ambrosini, 23 Enrico Bacchin.

Marcatori Treviso

Mete: Barbieri (60), Swanepoel(68), Nitoglia (75)
Conversioni: (60, 68, 75)
Punizioni: Berquist (18, 31, 40, 45)

 

Scarlets: 15 Jordan Williams, 14 Kristian Phillips, 13 Gareth Maule, 12 Adam Warren, 11 Frazier Climo, 10 Aled Thomas, 9 Gareth Davies, 8 Rob McCusker (c), 7 John Barclay, 6 Josh Turnbull, 5 Richard Kelly, 4 George Earle, 3 Jacobie Adriaanse, 2 Kirby Myhill, 1 Phil John
Riserve: 16 Emyr Phillips, 17 Rob Evans, 18 Samson Lee, 19 Johan Snyman, 20 Lewis Rawlins, 21 Aled Davies, 22 Josh Lewis, 23 Gareth Owen

Marcatori Scarlets

Mete: penalty try (25), Climo (37, 42), Davies (46), Phillips (64), Williams (77)
Conversioni: Thomas (42, 46, 64, 77)
Punizioni: Thomas (9)

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Benetton, Jayden Hayward: “Finale di Rainbow Cup meritata, voglio chiudere alla grande”

L'estremo biancoverde si prepara a chiudere la sua carriera in Italia con un appuntamento storico per il rugby nostrano

10 Giugno 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Rainbow Cup: il Benetton è ufficialmente la prima finalista

Cancellata la gara con gli Ospreys, i Leoni conquistano aritmeticamente l'atto conclusivo del torneo

9 Giugno 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton: a rischio la gara di Rainbow Cup contro gli Ospreys?

I motivi e le possibili conseguenze

8 Giugno 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton verso gli Ospreys, Galon: “Tanta energia sul campo di allenamento”

I biancoverdi preparano una sorta di semifinale contro i gallesi, squadra con la quale non vincono dal 2017

8 Giugno 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton, Lamaro suona la carica: «Vogliamo la vittoria con gli Ospreys»

Il flanker analizza l'ultima e decisiva sfida contro i gallesi dopo un torneo di altissimo livello, con un solo obiettivo: la vittoria

4 Giugno 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Kieran Crowley tra Benetton e nazionale: “Pensiamo agli Ospreys, ma una finale sarebbe favolosa”

L'head coach del Benetton e prossimo CT ha parlato di Rainbow Cup e di nazionale al podcast ufficiale del Pro14

3 Giugno 2021 Pro 14 / Benetton Rugby