Inghilterra, continua la polemica sugli overseas players

Con Toby Flood quasi certamente destinato a Tolosa, aumenta la lista dei top player ineleggibili. E ad Armitage la cosa non va giù..

ph. Sebastiano Pessina

Se, come sembra ormai sicuro,Toby Flood dovesse andare a Tolosa, diventerebbe l’ennesima vittima illustre della politica dell’head coach del quindici della rosa Stuart Lancaster, intenzionato a non chiamare chi gioca fuori dai confini nazionali. L’esclusione di Flood, e la poca simpatia che Lancaster nutre per Cipriani (in particolare per le prestazioni difensive e per la tendenza alla corsa laterale), potrebbero allora spalancare le porte della nazionale a George Ford (Bath) o a Stephen Myler (Northampton), e verosimilmente sarà uno dei due ad unirsi al duo Owen Farrell-Freddie Burns.

Intanto Delon Armitage, che col fratello Steffon sta giocando a Tolone, in una recente intervista rilasciata a The Rugby Paper ha affermato di non condividere la politica di Lancaster e della federazione: “Non direi mai di no all’Inghilterra, qui sto giocando il miglior rugby della mia carriera, e sono amareggiato per come la federazione considera ciò. Da parte mia, giocare con persone come Ali Williams, Bakkies Botha, Bryan Habana, Jonny Wilkinson, è stato estremamente benefico. Se ce ne fosse bisogno, sicuramente il nostro club ci libererebbe. La federazione dice che il Top 14 non è performante come la Premiership, ma poi guardi alla finale di Heineken Cup e c’erano due squadre francesi”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Antoine Dupont il numero uno al mondo? Non per Wayne Smith

Il coach di lungo corso del rugby neozelandese ha espresso la sua preferenza su un mostro sacro degli All Blacks

item-thumbnail

Autumn Nations Series: il Giappone di Eddie Jones aggiunge una nuova sfida al tour europeo

I Brave Blossoms affronteranno un 2024 ricco di impegni stimolanti

item-thumbnail

All Blacks: Scott Robertson dovrà rinunciare al suo astro nascente in mediana

Il talentuoso Cameron Roigard era il maggior indiziato per la numero 9, ma è incappato in un brutto infortunio

item-thumbnail

L’Australia di Schmidt costruisce il suo staff pescando in Nuova Zelanda

Non solo Laurie Fisher al fianco del nuovo tecnico dei Wallabies: ci sarà anche Mike Cron, leggendario tecnico della mischia ordinata degli All Blacks...

item-thumbnail

Un bi-campione del mondo lascia il rugby a fine stagione

Sam Whitelock si ritirerà alla fine della stagione a 36 anni

item-thumbnail

Test Match estivi: tre sfide impegnative per la Georgia

Una prima partita in casa e due in trasferta per i Lelos