Super Rugby playoff: i Brumbies faticano coi Cheetahs ma vincono 15-13

Smit sbaglia all’ultimo il calcio che avrebbe allungato la partita di venti minuti

 

ph. Jason O’Brien/Action Images

I Brumbies si aggiudicano la seconda sfida playoff e si qualificano alle semifinali del Super Rugby 2013. Dopo una partita intensa gli australiano hanno avuto la meglio sui Cheetahs, che hanno dimostrato grande solidità difensiva e molte potenzialità che ben fanno sperare.

 

Partono meglio gli australiani che nei primi dieci minuti attaccano furiosamente e si insediano nei 22 sudafricani, guadagnando i primi tre punti del match con un calcio di Lealiifano. Al quarto d’ora l’improvvisa meta Cheetahs: splendida giocata dei trequarti da touche nella metacampo avversaria, si apre un varco tra i centri che scivolano male e dopo un facile due contro uno Sadie va a schiacciare. I Brumbies ritornano sul piede avanzante e ricominciano a guadagnare metri e altre punizioni, ma Lealiifano centra i pali solamente in una occasione. Primo tempo intenso e ben giocato sopratttutto dai due pack che si chiude sul 6-5 Brumbies. La ripresa ricomincia nel segno dell’equilibrio, con le squadre ordinate e sempre attente a non concedere spazi e traiettorie attaccabili. Due calci per parte muovono il tabellino, i Brumbies mettono a dura prova i Cheetahs con sequenze multifase ma la difesa ospite resiste molto bene senza concedere  la marcatura pesante. Il maggior volume di gioco prodotto frutta comunque numerosi occasioni dalla piazzola ai padroni di casa, che entrano negli ultimi dieci di gara con sette punti di vantaggio. I Cheetahs chiudono con aggressività e si portano nei ventidue avversari: all’ultimo, disperato attacco, Pretorius gioca il lato chiuso e Benjamin marca all’angolino. Smit fallisce di un nulla la difficile trasformazione e i Brumbies vincono 15-13.

 

 

Brumbies: Jesse Mogg; Henry Speight, Tevita Kuridrani, Christian Lealiifano, Clyde Rathbone; Matt Toomua, Nic White; Ben Mowen, George Smith, Peter Kimlin; Sam Carter, Scott Fardy; Benn Alexander, Stephen Moore, Scott Sio.
Riserve: Silivia Siliva, Ruan Smith, Fota Auelua, Colby Faingaa, Ian Prior, Andrew Smith, Joe Tomane.

 

Cheetahs: Hennie Daniller; Willie le Roux, Johann Sadie, Robert Ebersohn, Raymond Rhule; Riaan Smit, Piet van Zyl; Philip van der Walt, Pieter Labuschagne, Heinrich Brussow; Rynhardt Landman, Lodewyk de Jager; Lourens Adriaanse, Adriaan Strauss (captain); 1 Coenie Oosthuizen.
Riserve: Ryno Barnes, Trevor Nyakane, Petrus Vermeulen, Johannes Prinsloo, Sarel Pretorius, Elgar Watts, Ryno Benjamin.

 

Marcatori Brumbies

Mete:
Coversioni:
Punizioni: Lealiifano (2, 30, 58, 67), White (47)

 

Marcatori Cheetahs

Mete: Sadie (16), Benjamin (79)
Conversioni:
Punizioni: Smith (45)

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Quando Christian Cullen sublimò il concetto di ‘straordinaria-meta-solitaria’

Un memorabile pezzo di bravura dell'ex estremo degli All Blacks, nel corso della prima stagione di Super Rugby

5 Aprile 2020 Foto e video
item-thumbnail

Brusco stop all’ipotesi di tornei interni in Australia e Nuova Zelanda

Il via, che in Australia avrebbe dovuto essere ad inizio aprile, almeno per ora, è rimandato

24 Marzo 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: Joe Marchant e i suoi primi mesi ai Blues

"Ti dicono che da queste parti le difese non sono così buone, ma la verità è che è tutta un'altra cosa"

23 Marzo 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Harry Wilson è speciale, lo dicono due All Blacks

Il giovane numero 8 dei Reds ha ricevuto le lodi del proprio allenatore, Brad Thorn, ma anche di Scott Robertson

20 Marzo 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Rugbymercato: Billy e Mako Vunipola, un futuro nel Super Rugby?

I fratelli che giocano nei Saracens e nell'Inghilterra sarebbero rincorsi da numerose sirene provenienti dall'Emisfero Sud

19 Marzo 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Nuova Zelanda: un torneo interno, a breve, al posto del Super Rugby 2020?

Potrebbe iniziare nelle prossime settimane, a detta di Mark Robinson, CEO di NZRU

17 Marzo 2020 Emisfero Sud / Super Rugby