Il Sei Nazioni 2013 messo a nudo: tutti numeri e tutte le statistiche

Mete in forte calo, il 59% delle mischie sono collassate, calci piazzati in aumento ma non sono determinanti: il Report completo sul torneo

ph. Paul Harding/Action Images

La media del numero di mete per partita è stata la più bassa di sempre: 2,5. Il totale delle mete marcate nelle 15 partite giocate è stato di 37 quando nel 2000 – primo torneo a sei squadre – erano state 75. Il calo delle marcature è un trend in atto in maniera non costante dal 2004 ma ora ha preso una piega davvero preoccupante, basti pensare che nel 2009 ne erano state segnate 56 e due anni più tardi 51. Il dato è quello che balza più agli occhi della Statistical Analysis and match review – Six Nations 2013 resa pubblica dall’IRB. Un report approfondito di 29 pagine che rilegge tutti gli aspetti del torneo appena conclusosi con la vittoria del Galles.
Negli ultimi due anni sono state marcate 83 mete, tra il 2000 e il 2001 i palloni schiacciati oltre la fatidica linea erano stati 150. La somma è presto fatta: abbiamo “perso” per strada 77 marcature. Altri dettagli parziali e significativi: il Galles è l’unica squadra che ha sempre segnato almeno una meta in ogni partita giocata, l’Inghilterra (seconda classificata) ha messo a segno una sola marcatura nelle ultime quattro gare. Non basta? Ecco un altro dato: delle 37 mete segnate in tutto il torneo ben 16 sono state realizzate nella prima giornata, praticamente la metà. La giornata più “povera” di marcature è stata la quarta, con una media di 1,3 a gara.

 

Cercare di capire il perché di questi numeri è difficile – magari lo chiederemo al nostro Antonio Raimondi – ma certo lasciano interdetti. Difese più forti degli attacchi? Forse, ma probabilmente è solo la spiegazione più comoda. E a proposito di difese, da rimarcare il comportamento di quella gallese che ha subito tre mete nella prima partita con l’Irlanda e poi non ne ha più concesse per l’intero torneo.
I calci piazzati sono stati 6,3 per partita, una media superata solo una volta dal 1947 ma ciononostante sono sempre le mete ad influire di più sul risultato finale: chi ne segna d più vince e nel 2013 questa “legge” non è stata rispettata solo due volte : Scozia-Irlanda e Inghilterra-Italia.
Ma il dato più preoccupante è quello riguardante le mischie: per la prima volta il numero di quelle collassate ha superato la metà, arrivando al 59%. Il 51% sono invece terminate con un calcio di punizione.

 

A QUESTO LINK POTETE CONSULTARE L’INTERO REPORT SUL SEI NAZIONI 2013

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Sei Nazioni 2023: l’Inghilterra progetta novità per affrontare l’Italia

I quotidiani inglesi danno per certa una piccola rivoluzione tra i trequarti e in terza linea

8 Febbraio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Inghilterra: dopo il Sei Nazioni due nuovi assistenti nello staff di Borthwick

Richard Wigglesworth e Aled Walters lasceranno i Leicester Tigers per unirsi alla nazionale

8 Febbraio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2023: due rientri nell’Inghilterra che prepara il match di domenica con l’Italia

Innesti importanti nel reparto dei trequarti per aumentare le opzioni a disposizione di Borthwick

7 Febbraio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2023, Irlanda: è allarme infortuni per la sfida con la Francia

I "Verdi" devono fare i conti con le assenze di tanti giocatori importanti. Sexton in dubbio

6 Febbraio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia-Francia: ottimi ascolti tv per la prima partita del Sei Nazioni 2023

Il match fa registrare dati importanti nel combinato fra Sky Sport e TV8

6 Febbraio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2023, la meta più bella della giornata è quella di van der Merwe

Ma non quella inserita nel lotto delle mete in lizza per il premio ufficiale

6 Febbraio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni