Treviso, una meta tecnica ferma la Storia: i Tigers vincono 13-14

Una grande Benetton viene beffata al 77′ da un Leicester Tigers che non molla mai

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Katmandu 15 Dicembre 2012, 16:27

    Bella partita ma ahhhhhhhhhhhhhh che fastidio

  2. andreac 15 Dicembre 2012, 16:30

    come dice munari, castro è uno che preferirei tra i miei piuttoto che contro…bravi leoni, è mancato veramente poco ad un risultato storico. peccato alla disattenzione del primo tempo, ma contro avevamo una grande squadra. Complimenti a tutti ancora…i progressi continuano…tempo al tempo

  3. xnebiax 15 Dicembre 2012, 16:31

    Davvero. Fastidio.

  4. berton gianni 15 Dicembre 2012, 16:32

    Ennesima…
    Ennesima gara da squadra “deficiente” ( prendo letteralmente il significato latino di deficere ).
    Ennesima gara in cui si regalano mete ( Gori docet ).
    Ennesima gara in cui mi permetto di criticare Smith per la gestione dei cambi, che giudico causa principale della sconfitta.
    Ennesima volta che entro in contatto diretto con Padre, Figlio e tutti i Santi per interminabile colloquio…

    • andreac 15 Dicembre 2012, 16:36

      direi che non sei l’unico!!!!

    • ermy 15 Dicembre 2012, 16:36

      Io Cittadini prima di prendere la tecnica l’avrei cambiato. Chili x chili gli mettevo i 130 di Muccignat! Mal che andava, metà tecnica!

      • Picco 15 Dicembre 2012, 18:50

        d’accordissimo sul mancato cambio del pack.
        scelta a dir poco scellerata di Mr Smith, che poco prima aveva indovinato Favaro e Derbyshire.
        mi trovo sempre più in sintonia con quanto dice Gianni Berton

    • tommy64 15 Dicembre 2012, 19:24

      Concordo in pieno, Smith per l’ennesima volta il vero punto debole dei leoni, e dell’arbitraggio a mio dire scandaloso di Rolland cosa ne dite?

      • Full Back 17 Dicembre 2012, 13:28

        ma, sul arbitraggio non direi che è stato scandaloso. Come spesso accade gli Italiani non si preparano bene anche per l’arbitro. E’ pignolo e si sa, ma solitamente (e anche ieri secondo me) è giusto.
        Se da un rosso a Warburton nella semi-finale del mondiale, si sa che è uno che non ha paura di dare la cartellina. Perciò, si sta attento ai falli ripetuti e si sta stra-attento ai ritardi! Il placcaggio in ritardo sul Murphy non era soltanto in ritardo (che per quello poteva evitare il giallo) ma era anche pericoloso, una spalla nel collo non puoi dare in nessun modo! Si era già lanciato? Certo, ma ha provato a evitare il contatto? Certo che no! Spalla nel collo, per di più dopo che la palla è andata = ritardo, Pericoloso – Giallo.
        Per me l’errore più grosso è stato nel fare rifare la mischia deverse volte quando le prime linee si stavano alzando, secondo me (ma magari non sono oggettivo) si stavano alzando gli Inglesi. Non dovevano arrivare nemmeno alla mischia fatale!
        Su questo magari hai ragione nel dire scandaloso, ma nel complesso penso che è stato giusto.

    • fracassosandona 16 Dicembre 2012, 19:45

      Ieri c’ero e mi sono sicuramente meritato l’inferno avendo convocato un intero zoo attorno alla trinità…
      in ogni caso è la terza partita quest’anno persa in casa di un punto ed è almeno la sesta (Leinster, Glasgow, Ulster, Tolosa, Tigers away and home) in cui Franco Smith ha completamente sbagliato quanto meno i tempi dei cambi… (6 su 14 equivale quasi al 50% di errori, cominciano ad essere abbondantini…)
      i giocatori ci sono, gli aspetti tecnici pure: zero tattica.
      E sperare che adesso non arrivi la solita primavera agra tipo l’anno scorso, frutto di una preparazione atletica che punta tutto sul girone d’andata…

    • Full Back 17 Dicembre 2012, 13:36

      Ho letto l’articolo sulla polemica tra Smith e Castro, e ho visto tanti ma tanti “Grande Smith” ” lui si che è un proffessionista” “Castro pensa ai tuoi tigrotti” “castro sopravalutato” ecc. ecc.

      Vengo qui e leggo tutto un altra storia (con cui concordo di più tra altro)- fa ridere e pensare! Quanto difficile stare nel occhio del ciclone!

  5. xnebiax 15 Dicembre 2012, 16:34

    Domanda: ma perché la nazionale ha una mischia davvero molto forte… e treviso invece stenticchia un po’?

    • ermy 15 Dicembre 2012, 16:39

      Ma che domande fai? Perchè Castro c’è l’avevano loro è non noi è perchè Cole gioca con l’Inghilterra, lo sai? Hanno fatto 10 mischie dopo 75′, perchè non ci ai tu? 🙂

    • Il Mago 15 Dicembre 2012, 22:31

      Scusa ma hai visto la qualità dei cambi ? la ns mischia fin che ha tenuto fisicamente non ha regalato nulla alla loro COLE, AYERZA E YOUNG !!!! no bagigi, e i cambi erano CASTRO e MULIPOLA insomma gente che sotto ha i controc… Noi stiamo pagando lo scotto di De Marchi spesso rotto e Bees Roux “non pervenuto” , i poveri Nacho e Muccignat sarebbero stati comunque i rincalzi, e fanno quello che possono !

  6. ermy 15 Dicembre 2012, 16:34

    Bella battaglia di altri tempi. Per il resto bene così!
    Forse con qualche calcio fuori in più… ma con quella pressione!!!

  7. demon1981 15 Dicembre 2012, 16:39

    Risultato alla fine giusto.
    Treviso ha difeso per tutto il secondo tempo e spesso ha sprecato, con calci di alleggerimento sbagliati, tutto cio’ che di buono era riuscita a fare con la sua difesa!!!
    Le 2 espulsioni forse un po’ troppo generose ma non si e’ perso per quello.
    Cmq onore a Treviso che ha dimostrato quanto sia vicino alle grandi!
    Ah, non mi e’ piaciuto il cambio Gori- Semenzato.Pazienza..

    • berton gianni 15 Dicembre 2012, 17:02

      Perche’ risultato giusto ??
      La loro prima meta l’abbiamo letteralmente regalata noi.
      Treviso sempre in difesa ? Proprio come loro domenica scorsa. Cmq, ok, e loro cos’han saputo ricavare da questo predominio territoriale ?
      Assurdo non cambiare in prima linea e prendere la meta tecnica per…subito dopo cambiare Ghira e Citta !!! Dio da Dio, luce da luce. Chi non scopa non produce…

    • ginomonza 15 Dicembre 2012, 18:45

      demon o damiano?

  8. Bahiano 15 Dicembre 2012, 16:44

    Ho bestemmiato. Parecchio.

  9. franky 15 Dicembre 2012, 16:51

    Appena tornato da monigo veramente peccato
    L’arbitraggio mi è sembrato buono ho qualche dubbio sui cartellin

  10. kinky 15 Dicembre 2012, 16:58

    Ma porca puttana…..una volta la sfiga, una volta immeritatamente, una volta meritatamente, una volta per colpa dell’arbitro stadi fatto che perdiamo sempre di poco quest’anno!! Stagione maledetta!!

  11. kinky 15 Dicembre 2012, 17:01

    Comunque, dopo che l’arbitro fischia tre falli contro e due mischie da rifare e soprattutto vedi che siamo in difficoltà in mischia ordinata piuttosto che far cadere la mischia e prendere il penalty li lascio fare la meta (erano abbastanza laterali) nella speranza che poi il calciatore sbagli!! Questo non lo dico adesso con il senno di poi ma lo pensavo già dopo la prima mischia rifatta!!

    • berton gianni 15 Dicembre 2012, 17:04

      Concordo in pieno !!
      Così come e’ stato assurdo cambiare Ghira e Citta SOLO dopo la meta..Dio d Dio ( vd. sopra 🙂 )…

    • Il Mago 15 Dicembre 2012, 22:32

      CONCORDO !!! stesso pensiero straquotato

  12. Marco89 15 Dicembre 2012, 17:04

    abbastanza frustrante

  13. demon1981 15 Dicembre 2012, 17:09

    Kinky
    Con la meta tecnica si calcia in mezzo ai pali comunque..
    La prima linea stava soffrendo troppo e i cambi di Treviso non sono come quelli a disposizione di Leicester.

    • Katmandu 15 Dicembre 2012, 17:21

      Appunto lui diceva di farli entrare in meta con la mischia senza prendere la meta tecnica

      • demon1981 15 Dicembre 2012, 17:31

        Ah, ok scusate ho capito male..
        ma credo cmq che come decisione sia molto difficile da prendere…

        • malpensante 15 Dicembre 2012, 18:00

          Difficile è dir poco, ci hanno provato con le ultime energie del meglio che c’è a disposizione. Fino a lì, col campo pesante, erano riusciti a impantanarli per 10′. E mancava poco..Lasciarli andare in meta a 5′ dal termine e sperare che sbaglino il calcio, mah. Mandar dentro i cambi a freddo e ai 5 metri, con l’evidente superiorità della mischia avversaria (non solo della prima linea), mah. Mi ricordo Phillips far la stessa cosa, l’anno scorso, e la controprova non c’è. Alla fine ho visto i Leoni anziché i Falchetti e non sono per niente pentito. Anzi, era un po’ che non mi emozionavo così. Grazie Leoni 🙂

          • kinky 15 Dicembre 2012, 18:14

            Beh ovvio la decisione era impensabile da prendere, però fidati che dopo la prima mischia, vedendo che eravamo in difficoltà, il mio pensiero è stato…quasi quasi li lascio entrare.

          • Katmandu 16 Dicembre 2012, 00:12

            @ kinki un pilone che dice “li faccio entrare” non è un pilone io in prima linea non ho mai giocato ma se pensi di fare una mischia per cedere…

          • kinky 16 Dicembre 2012, 01:08

            Ciao Katmandu, infatti ho scritto che era una decisione impensabile!! Io ho giocato per anni tallonatore e se penso a quando giocavo mai avrei preso una decisione del genere! Però allora ti dico che non avrei fatto cadere la mischia sapendo del possibile penalty try!!

          • ginomonza 16 Dicembre 2012, 14:13

            Katmandu,
            pilone o non pilone vista la difficoltà che c’era, far cedere la mischia o prendere meta tecnica non so quale sia peggiore solo che ne primo caso (forse) si poteva vincere.
            Se fossi stato lì e fossi stato capitano avrei ordinato di cedere.

          • Stefo 16 Dicembre 2012, 18:22

            Ragazzi nessuna mischia decidera’ di far passare l’avversario cosi’ come non e’ che sempre si decida di crollare Kinky, nel caso del Benetton vista oggi son crollati piu; di una volta perche’ non ne avevano piu’…andavano tolti prima, avere una prima linea al completo in panchina serve anche a quello ad evitare che negli ultimi 10-15-20 minuti dipende da partita a partita non si abbia una prima linea che non regge piu’.
            Con il campo in quelle condizioni poi poteva capitare anche che uno dei piloni dei Tigers perdesse l’appoggio…i giocatori in campo hanno fatto quello che qualunque pacchetto mischia al mondo avrebbe fatto e cioe’ provarci.

  14. crosby 15 Dicembre 2012, 17:26

    Smith ha preparato la partita in maniera perfetta. Giocare contro i campioni d’Inghilterra (28 milioni di budget, il più alto della Premiership, contro i 7 di Treviso) e per 1/4 di gara Treviso in 14 contro 15, perdendo con una meta di punizione al 77.30 del 2.o tempo, e’ dimostrazione di essere una grande squadra. La meta di punizione era sacrosanta. Semmai l’unico rammarico era non aver preparato la piattaforma per il drop, piuttosto di provarlo casualmente all’ultimo secondo. Sul 16 a 7 sarebbe stata una vittoria ora. Ma va bene così, grandissima difesa, placcaggi straordinari e grande cuore. Una squadra con un’anima. Merito di un grande allenatore.

    • Katmandu 15 Dicembre 2012, 17:46

      Daccordo con tutto ma non sono i campioni d’inghilterra in carica ci giocano le zebre oggi contro i campioni

  15. cimolais 15 Dicembre 2012, 17:43

    scrivo per la prima volta anche se leggo sovente il sito, quindi innanzitutto buonasera a tutti.
    Ero allo stadio… che dire? frustrazione enorme, quest’anno è un finale che ci è capitato spesso, pur a seguito di prestazioni e andamenti del match diversi, ma certo, a fronte di un’unica vittoria in rimonta (scarlets) ne ricordiamo parecchie a parti invertite e non è un caso.
    Anche a me i cambi sono parsi un pò fuori contesto, spero che Gori fosse infortunato perchè come accade purtroppo da un bel pò di tempo a questa parte, l’ingresso di Semenzato non ha portato nulla di buono: passaggi imprecisi, poco timing nell’azione e altre piccole indecisioni che fanno la differenza: il drop sbagliato viene anche da una gestione quanto meno discutibile dei raggruppamenti a terra con palla scagliata in fretta e furia verso DiBe che ci prova in condizioni di estrema difficoltà. e onestamente credo che lì si sia decisa la partita.
    comunque FORZA LEONI SEMPRE!! e occhio a sabato prossimo… evitiamo gli errori dell’anno scorso.

    • demon1981 15 Dicembre 2012, 18:39

      Cimolais,
      Condivido in pieno la tua analisi..
      Gori non lo toglierei mai..Semenzato purtroppo non e’ allo stesso livello.
      La differenza sta proprio nella gestione dell’ovale in fase difensiva e Semenzato in questo purtoppo e’ stato parecchio carente!

      • Picco 15 Dicembre 2012, 19:02

        Pur essendo d’accordo con voi, per me questa era una partita “da Botes”.

        • Il Mago 15 Dicembre 2012, 22:34

          Botes era rotto !

          • Picco 16 Dicembre 2012, 00:05

            🙁

  16. gattonero 15 Dicembre 2012, 17:52

    buona partita della benetton ,leicester la volevano portare a casa e l’hanno fatto,cartellini gialli:il primo ci sta il secondo troppo fiscale e in un momento decisivo della partita, comunque FORZA TREVISO sempre.

  17. Rabbidaniel 15 Dicembre 2012, 17:53

    Sono contento che nessuno sia contento per la sconfitta onorevole. Oggi si poteva e forse si doveva portare a casa la vittoria. Perdere per una meta tecnica è uno sfregio non indifferente.
    Concordo con molti commenti, ma devo dire che è stata l’indisciplina a lastricare la strada dei Tigers. Soprattutto il giallo del Luamaro grida vendetta, intervento plateale, inutile al quale è stato pagato un tributo sanguinoso.
    Il messaggio è chiaro, non siamo (Benetton Treviso eh) al loro livello, ma ce la possiamo giocare. Vincere oggi avrebbe avuto un significato incredibile.

    • malpensante 15 Dicembre 2012, 18:07

      Concordo sul giallo, manca anche qualcosa sulle rimesse e sul togliere pressione al calciatore quando si deve liberare. Ma il Leicester son loro, e non ci manca molto..Quello che manca ancora davvero è la continuità di prestazione a questi livelli, ma siamo neanche a metà del terzo anno.

      • Rabbidaniel 15 Dicembre 2012, 18:15

        Quel non siamo al loro livello, ma ci siamo vicini, voleva solo rimarcare la distanza tra Treviso e altre federali iniziative.

      • andreac 16 Dicembre 2012, 00:20

        soprattutto dopo le prestazioni in HK( a parte forse quella con gli Ospreys) si è visto quanto il livello di TV sia cresciuto…siamo veramente ad un passo dalle più forti in Europa, ciò che manca è la profondità di una panchina che garantisca continuità al lavoro svolto dai titolari, ma questa verrà col tempo e richiede forse anche qualche soldo in più da investire.
        Penso, per quello visto appunto in queste partite, che se si lavorasse molto sulla continuità del livello delle prestazioni Tv potrebbe ambire anche ad una classifica decisamente migliore di quella di oggi in CL

        • malpensante 16 Dicembre 2012, 15:20

          Come ho scritto sopra, per me manca ancora qualcosa nelle rimesse e nell’organizzazione. Se non hai ROG o almeno due o tre dalla pedatona facile, lunghissima e precisa, non puoi permetterti di lasciarli esposti a una pressione esasperata. Sono skills individuali ma, soprattutto, automatismi fluidi e “naturali”, organizzazione. Vale anche per le touche, dove TV ha fior di saltatori tra le terze. E ieri, c’era Van Zyl ch’è l’unico specialista vero (in Italia, lui e Bortolami. Bisognerà provvedere.)

    • xnebiax 15 Dicembre 2012, 20:58

      Non sono molto d’accordo sul giallo di Loamanu. Secondo me non c’era. Era lanciato e non poteva piú fermarsi ed é andato a sbattere… forse poteva impegnarsi di piú a frenare.

      • Rabbidaniel 15 Dicembre 2012, 22:10

        Guarda, se vuoi ti fermi o eviti l’avversario. Non cerchiamo scusanti inutili.

        • mezeena10 16 Dicembre 2012, 14:46

          quoto..veramente imperdonabile e nel momento piu importante della partita

  18. ginomonza 15 Dicembre 2012, 18:33

    oggi sono deluso nel vedere i risultati del rugby costruito dal Sig,(!!??) Dondi, ma sono contento che ci sia TV e soprattutto che abbia sempre (o quasi) contestato quel Sig.e. e i risultati si vedono

    • Ma’aRhuffi 15 Dicembre 2012, 18:47

      gino sono commosso dal tuo commento se vieni a monigo prosecco come se piovesse!!cmq grande treviso!!

      • ginomonza 15 Dicembre 2012, 18:53

        mi piace il Prosecco però anche se sono toscano vorrei bere
        l’amarone

    • mezeena10 15 Dicembre 2012, 18:53

      quoto! proprio un gran peccato..ci credevo e speravo in questa vittoria oltre ad averci pure scommesso un paio di euro..grande amarezza, pero vorrei fare un plauso ai ragazzi per la prestazione e il coraggio dimostrato..siamo ai dettagli ormai, almeno in casa! forza leoni 🙁

      • ginomonza 15 Dicembre 2012, 18:55

        mezeena 10 ( vedi che ho messo anche il numero?), si siamo vicini ma fino ad un certo punto : mancano almeno 2/3 Milioni di Euro

        • mezeena10 15 Dicembre 2012, 19:40

          a livello economico purtroppo non ci puo essere gara! ne con gli inglesi tantomeno coi francesi (a meno che si creino super franchigie anche qui in italia)..punterei piu su giocatori di qualita anche se avanti con gli anni..esperienza e poche pretese economiche..se non nell’immediato potrebbero formare tanti ragazzi volenterosi e desiderosi di imparare e migliorare sempre

  19. baffone 15 Dicembre 2012, 18:55

    Il risultato finale è dato dalla somma degli episodi e purtroppo oggi credo che Luamanu una mano l’abbia data agli avversari.Peccato

  20. duke 15 Dicembre 2012, 19:03

    Alta partita da crepacuore.
    Le squadre italiane (Treviso sempre, la nazionale spesso, le zebre qualche volta) sono sempre ad un millimetro dal fare l’impresa, ma manca sempre qualcosa per regalare una gioia agli appassionati.
    Spesso è una meta tecnica a due minuti dalla fine, o un drop da 40 metri a 30 secondi oppure una punizione a tempo scaduto dalla linea di touche che entra sempre (quando calciano gli altri).
    Premetto che io non ho mai giocato, seguo solo con passione, quindi tecnicamente non ho molte competenze, però mi era venuta la stessa idea che hanno avuto altri.
    Mi direte che è contro lo spirito del gioco, che chi ha giocato sa che a rugby non si indietreggia mai, che manca la controprova e magari le tigri avrebbero vinto lo stesso.
    Tutto possibile, ma se vinco di 6 punti a 5 minuti dalla fine, la loro mischia con i cambi freschi e di qualità ha preso il sopravvento, mi hanno dato due falli contro e la penalty try è immanente ed imminente, sono a 5 metri dalla linea di meta e 2 metri dalla linea laterale, io in queste condizioni un pensierino a spingere in maniera corretta lasciando al limite la meta in bandierina lo farei.
    Ci pensi poi Ford a mettere la trasformazione decisiva dai pressi della linea laterale. Se ci riesce bravo lui e comunque ho 5 minuti invece di due per provare a costruire qualcosa, mentre con la meta tecnica sono 7 punti in automatico.
    Comunque bravissimi Leoni, che giocano a livello di una delle più grandi squadre di Inghilterra e di Europa.
    Prima o poi, per mero calcolo delle probabilità, ne andrà una dritta anche a noi.
    Bravi ragazzi

  21. berton gianni 15 Dicembre 2012, 19:13

    Certo che proprio con il Leicester ci va sempre di cacca. Ogni tanto mi tocca dare dell’olio sullo scroto perchè mi girano ancora al ricordo di Maddock…Stasera, idem con patate : beffa negli ultimi minuti. Nessuna voglia di processi, però mi vien da pensare che anche Smith si sia fatto prendere dall’emozione della vittoria. Che senso ha l’ aver cambiato Ghira e Citta dopo la meta ?? Questa mancanza di lucidità, piu’ che il giallo a Luamaro, mi permetto di pensare sia stata ” la mano ” data.
    A Smith è già capitato altre volte ma, non ne discuto le qualità.

    • Maxwell 15 Dicembre 2012, 19:35

      Voleva tenere tranquillo Castrogiovanni e non farlo twittare……….

  22. dogriccio 15 Dicembre 2012, 19:32

    io sono contento un benetton che in tre anni sta pian piano diventato una grande del rugby europeo (giocarsela in HC significa questo) come giusto che sia per una squadra che ha più di metà nazionale (o è la nazionale “costretta” a pescare da treviso?!?!)
    magari senza grossi balzi in avanti ma anche senza cadute improvvise.
    siamo appena arrivati nell’elite del rugby, non facciamo subito il passo più lungo della gamba, stiamo là, ampliamo il bacino di giocatori di questo livello, miglioriamo la tenuta di quelli già forti (zanni è monumentale), diamoci ancora 2-3 anni di tempo per un bilancio reale, no?

  23. malamatita 16 Dicembre 2012, 00:44

    Un pò tardi per aggiungersi a questa discussione, ma mi fa comunque piacere dire le mie impressioni.
    Grande Treviso, ci lascia ancora una volta delusi dopo averci fatto sognare una meritata rivalsa per il rugby di club italiano. Ricordo che la nazionale italiana nell’era 6nazioni non ancora mai vinto contro quella Inglese.
    Una partita condizionata molto dal meteo e dal campo pesante.
    Una partita molto impegnativa per la mischia e per la prima linea in particolare.
    Una partita dove la differenza di roster tra le due squadre è stata la carta vincente in mano agli inglesi (vedi Budget)

    I cambi di Smith sia in mischia che in media, trovo siano azzeccati.
    Nonostante il grande contributo alla causa Benetton di Muccignat, Sbaraglini e Rouyet, e la possibilità che il cuore faccia miracoli, la caratura tra le due prime linee in panchina è di notevole dislivello a sfavore di Treviso. I nazionali, Ghira e compani, anche se provati, danno più garanzie contro avversari come Castro rispetto a quelle dei compagni in panchina pronti ad entrare .
    Gori ha molta personalità, ma è giovane e si vede quando l’euforia e l’estro da sue qualità diventano suoi difetti. Vedi la meta del primo tempo. Deve crescere con la testa ed i cambi servano anche a quello.
    Forse Semenzato oggi non è entrato bene impartita, e il suo ruolo di esecutore ad arte non gli è riuscito bene. Ma rimane un delle migliori seconde scelte in italia.
    Loamanu ha fatto una ca–ata.
    Ma durante la sua assenza ci sono state una infinità di mischie ed una difesa a tratti arrembante che ha conquistato almeno un paio di volte palle. Ma nessuno della linea arretrata è riuscito a spostare il gioco, troppi calci sbagliati in un momento cruciale come quello.
    Darsi per sconfitti e lasciarsi passare sopra gli avversari sino alla meta o combattere con ogni mezzo?

    • demon1981 16 Dicembre 2012, 10:59

      malamatita
      Condivido in pieno la tua analisi..
      Forse io non avrei tolto Gori..Semenzato non ha i ritmi e i guizzi che Gori invece puo’ garantire..
      Per il resto, analisi perfetta!

  24. ivanot 16 Dicembre 2012, 13:35

    Gori ha avuto un risentimento muscolare.

  25. Bahiano 16 Dicembre 2012, 15:06

    Avete notato il gesto di Castro dopo la meta tecnica?ha voluto avere l’ultima parola il Castrone 😉

    • miky 17 Dicembre 2012, 00:13

      Cosa ha fatto? Me lo sono perso..

      • giangi2 17 Dicembre 2012, 09:34

        Una pagliacciata che si poteva risparmiare (il gesto del cambio conle mani) così come si potrebbero risparmiare (tutti, non solo lui) le pacche sulle spalle di scherno ai piloni avversari.

        • nino 17 Dicembre 2012, 13:24

          Castrogiovanni persevera nell’errore. Tanto, di rugby, capisce solo lui…E’ un buon pilone. Sicuramente non un giocatore da prendere ad esempio…
          Confido in un incontro con “quel del formajo” (che prima o poi capita a tutti) per riportargli quel pizzico di umiltà e rispetto che al momento gli scarseggiano un po’….

  26. max cipollino 17 Dicembre 2012, 17:13

    Nei vari reset delle mischie sulla meta tecnica secondo me a Castrogiovanni è andata bene perchè una l’ha tirata giù lui ,probabilmente se non gli avessero fischiato lo stesso fallo qualche minuto prima avrebbe preso calcio contro.Franco Smith comunque perchè cambia due prime linee dopo una meta tecnica subita a due secondi dal terzo tempo?

Lascia un commento

item-thumbnail

Leinster verso la finale di Champions, Cullen: “Siamo un’altra squadra rispetto alle finali perse con La Rochelle”

Per la terza volta consecutiva la franchigia irlandese arriva all'ultimo atto, e secondo il tecnico stavolta può finire diversamente

20 Maggio 2024 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup, Thomas Ramos lancia Tolosa: “Siamo una squadra a cui piace fare la storia”

Inizia la settimana di avvicinamento all'attesissima finale di Londra fra le due squadre più titolate di sempre

20 Maggio 2024 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Anomalia rugby: nessun premio in denaro per chi vince la Champions Cup

Una soluzione che non è stata imposta dall'EPCR ma decisa dagli stessi club

7 Maggio 2024 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

“Il fine settimana più importante nella storia degli Harlequins”

Lo dice Alex Dombrandt, il numero 8 del club londinese che per la prima volta si gioca una semifinale di Champions Cup

2 Maggio 2024 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: l’analisi di Leinster-Northampton e Tolosa-Harlequins

Due semifinali con oltre 100000 spettatori fra Dublino e Tolosa

1 Maggio 2024 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Il clamoroso successo di pubblico delle semifinali di Champions Cup

In poche ore sia lo stadio di Tolosa che il Croke Park di Dublino sono andati sold out

19 Aprile 2024 Coppe Europee / Champions Cup