L’Irb Player of the Year 2012? Dan Carter, quasi da non credere…

Scelta che fa discutere, battuto anche McCaw. La Nuova Zelanda è la squadra dell’anno e il suo ct è il “coach of the year”

ph. Sebastiano Pessina

Eravamo stati tra quelli che avevano poco compreso la nomination di Dan Carter nel ristretto novero dei quattro giocatori che ambivano al premio di miglior giocatore dell’anno. Probabilmente ora siamo tra i più sorpresi a vederlo addirittura vincere quel trofeo.
Il valore del giocatore non si discute: l’apertura all blacks è uno dei più grandi interpreti del suo ruolo, un giocatore che tutti gli allenatori del mondo vorrebbero.  Però negli ultimi 12 mesi è stato fermo spesso per infortunio e quando è sceso in campo ha inciso meno che in passato. Un’annata un po’ storta, capita.
Rimane la domanda: perché quel premio a Dan Carter? Lo meritava il suo amico e compagno di squadra Richie McCaw, semplicemente mostruoso. In seconda battuta, tra i quattro candidati, lo avrebbe meritato Michalak. Probabilmente anche il giovanissimo Owen Farell – altro “intruso” pure per buona parte della stampa inglese in questa corsa – aveva qualche carta in più da spendere. Ma tant’è… Forse non volevano premiare per la quarta volta McCaw, però continua a non spiegarsi.
La Nuova Zelanda completa il meritatissimo trionfo con il premio di “Squadra dell’anno” e il suo alenatore Steve Hasen è il “Coach of the year”. 

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Irlanda, Frawley: “I due drop di fila? Non so come ho fatto, ma adesso mi bevo una birra e me la godo”

La gioia di un incredulo trequarti irlandese dopo i calci che hanno deciso l'incredibile sfida di Durban col Sudafrica

item-thumbnail

Summer Series: l’Argentina batte la Francia 33-25

I Pumas segnano 5 mete e pareggiano i conti nella serie con i transalpini di Galthiè

item-thumbnail

Summer Series: il secondo round di Argentina-Francia, la preview

Bleus per chiudere al meglio la finestra internazionale, nonostante i guai extra-sportivi, Pumas per entrare in forma e ingranare: calcio d'inizio all...

item-thumbnail

Summer Series: clamoroso a Durban! Il drop all’80’ di Frawley regala la vittoria all’Irlanda. Sudafrica battuto 24-25

Un match pazzesco deciso da una grande giocata a tempo scaduto del trequarti del Leinster

item-thumbnail

Summer Series: la preview di Sudafrica-Irlanda

A Durban secondo atto fra le prime due del ranking mondiale

item-thumbnail

Summer Series: la Georgia rimonta il Giappone in doppia inferiorità numerica

Altalena di emozioni a Sendai: i Brave Blossoms, in 14 sin dal 20', lottano e quasi portano a casa il match, salvo subire nel finale un'altra sanzione