Zebre, le reazioni a caldo dopo il ko con Connacht

Un debutto in Heineken Cup che fa male, una sconfitta che rivela ancora tante mancanze

Il marcatore della meta italiana Ferrarini, uno dei volti più noti ed esperti della franchigia italiana e infine il direttore tecnico Gajan: queste le parole nel dopo-partita con la province irlandese di tre dei protagonisti della sponda bianconera.

Mauro Bergamasco: “Siamo rimasti vicini nel punteggio per buona parte della gara, poi abbiamo concesso una meta che ha creato un divario difficile da ricucire. Di positivo c’è sicuramente che siamo riusciti a mettere in pratica, in certi momenti, quello che avevamo provato in settimana. Siamo una squadra giovane, sia di età che come gruppo, ma questo non deve essere una scusante quanto uno stimolo a fare sempre meglio partita dopo partita. Oggi qualche palla persa di troppo ha un po’ minato la nostra fiducia e, forse, ci è mancata anche un poco di fortuna. Non siamo contenti, visto il risultato, ma siamo vicini nel punteggio ai nostri avversari e dobbiamo guardare avanti con fiducia e tenere alto il morale perché a Biarritz troveremo un avversario agguerrito”.

Filippo Ferrarini: “Non basta essere vicini nel punteggio purtroppo. Dobbiamo evitare i troppi falli ingenui che continuano a fare la differenza ma stiamo acquisendo la mentalità giusta per poter vincere a questo livello. Non è un processo rapido ma abbiamo fiducia, anche se oggi avremmo dovuto portare a casa la partita. La mia meta è arrivata da un bel lavoro di squadra, chiaramente sono felice di aver segnato davanti al pubblico della mia città e soprattutto sono contento di vedere che Parma ci è vicina ed i tifosi stanno reagendo positivamente nonostante le sconfitte, continuando a seguirci. Noi vogliamo ripagarli e conquistare sempre più questa città: per riuscirci dobbiamo vincere quanto prima”.

 

http://www.youtube.com/watch?v=d6S08An4iVQ

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Champions Cup: Leinster e Tolosa partono alla pari

Si gioca a Dublino, ma i francesi sembrano attraversare un momento migliore: match incertissimo, kick-off alle ore 16:15

21 aprile 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: I Saracens battono Munster e volano in finale

Alla Ricoh Arena finisce 32-16, i Sarries attendono adesso di conoscere l'avversaria del St James' Park il prossimo 11 maggio

20 aprile 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Cheslin Kolbe, il ragazzo da Kraaifontein alla conquista dell’Europa

Stella del Tolosa che sfida i giganti del Leinster, il trequarti sudafricano è uno dei giocatori più piccoli e imprendibili del panorama ovale

20 aprile 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: Saracens o Munster, si decide la prima finalista

La nona sfida tra le due squadre deciderà chi volerà a Newcastle a giocarsi il titolo di campione d'Europa l'11 maggio

20 aprile 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: le formazioni di Leinster-Tolosa

Tutti i big dell'Irlanda presenti. Ugo Mola sceglie Dupont come mediano d'apertura, Ntamack e Médard in panchina

19 aprile 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: le formazioni di Saracens-Munster

Tornano tutti i titolari tra le due squadre dopo il turnover dell'ultima di campionato. Non ci saranno Carbery e Earls per la Red Army

19 aprile 2019 Coppe Europee / Champions Cup