Consiglio Federale, il Veneto fa il punto. E chiede di anticipare il voto

Il rinnovo del Comitato è stato fissato per il 26 di gennaio, ma le società vorrebbero anticiparlo di quasi due mesi

ph. Elena Barbini

Nel nord-est si discute sul rinnovo del comitato regionale Veneto (senza il Friuli, la delibera dell’ultimo Consiglio Federale che crea una delegazione friulana è già operativa), fissato per fine gennaio. Una data piuttosto in là nel tempo, anche se ancora all’interno della “forbice” consentita dai regolamenti.
Intanto però la gran parte delle società venete hanno diffuso una nota in cui puntualizzano il comunicato stampa diffuso dalla FIR dopo il Consiglio Federale di venerdì e sabato scorso.
Le società che mandano il comunicato sono da identificarsi con le stesse che hanno richiesto di anticipare l’assemblea elettiva del CIV che invece il presidente Bortolato ha previsto per il 26 di gennaio. Il numero delle società richiedenti è ampiamente superiore alla metà dei voti, un numero che consentirebbe eventualmente anche la richiesta di un’assemblea straordinaria.

 

Ci riferiamo al contenuto del Comunicato Stampa FIR pubblicato sul sito internet della Federazione in data 6.10 u.s. e relativo alle delibere del Consiglio Federale del 5.10 u.s..

Va premesso che le nostre Società (le quali esprimono la maggioranza assoluta delle Società del Comitato Triveneto) sono consapevoli di essere prive di rappresentanza in seno al Consiglio Federale, dal momento che, all’esito delle ultime elezioni, i candidati dalle stesse supportati non hanno ottenuto i voti necessari per essere eletti.
Pur leggendo che “il Consiglio Federale ha tenuto in grande considerazione la necessità di coinvolgere adeguatamente una Regione di fondamentale importanza per il movimento rugbistico nazionale quale il Veneto”, ci preme chiarire che le recenti nomine dei delegati FIR non riteniamo possano riservare al movimento triveneto “adeguata ed autorevole rappresentanza”.
Le nostre Società, in ogni caso, ribadiscono la loro piena e completa disponibilità ad interloquire ed a collaborare con il Consiglio Federale, ove ciò fosse richiesto.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

FIR: il protocollo aggiornato per allenamenti e attività agonistica

Entra in vigore con effetto immediato da oggi, martedì 18 gennaio 2022

18 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

FIR: il protocollo aggiornato per la ripresa degli allenamenti e dell’attività agonistica

Il documento viene adeguato secondo le ultime disposizioni governative

4 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Sport e Salute ha approvato i contributi alle federazioni sportive, compresa la FIR, nel 2022

Cifra stabile rispetto alla scorsa stagione per la federazione ovale

3 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

FIR e Fiamme Oro: un accordo per lo sviluppo del rugby nel Sud Italia

La Federazione e il Gruppo Sportivo lanciano un progetto quadriennale

20 Dicembre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Rugby e calcio insieme per lo sviluppo della pratica sportiva

Importante accordo tra la FIR e la FIGC per collaborare sotto tanti aspetti: dallo sport nelle scuole al lancio di progetti comuni

17 Dicembre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

La FIR investe 4,6 milioni di euro nel rugby di base

L'annuncio arriva dopo la decisione del consiglio federale: 600mila euro per il Sud Italia

11 Dicembre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale