Cinque mesi di stop per Marco Bortolami: addio Sei Nazioni

Venticinque settimane di stop per il seconda linea di Zebre e Italia. Brunel non potrà averlo per il Sei Nazioni

Il capitano e seconda linea delle Zebre, Marco Bortolami, è stato sottoposto ieri ad esami strumentali di controllo a seguito dell’intervento alla spalla sinistra del 16 settembre scorso. La tomografia assiale computerizzata cui è stato sottoposto il trentaduenne giocatore padovano ha evidenziato una buona stabilità della spalla ed il giocatore ha iniziato oggi la fisioterapia. I tempi di recupero sono stimati in venticinque settimane a partire da oggi.

 

Questo il comunicato stampa delle Zebre Rugby. Notizie buone da un lato, perché significa che questa volta la terapia pare funzionare, ma negative dall’altro: i tempi di recupero sono decisamente più lunghi di quanto non si aspettasse il giocatore stesso (leggi qui la sua intervista a onrugby.it) e non lo rivedremo in campo prima della fine di marzo/inizio aprile. Jacques Brunel non potrà contare su di lui per il Sei Nazioni e il seconda linea potrà giocare solo nell’ultimissima parte della stagione.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Il Sei Nazioni è vicino ad un accordo da 500 milioni di sterline con CVC

la società d’investimento starebbe per acquisire una quota di minoranza (attorno al 15%)

13 luglio 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento

item-thumbnail

Le avventure di Russellberry Finn

Sabato abbiamo visto di cosa può essere capace la Scozia quando il suo 10 è in stato di grazia