Tesserati, numeri e dubbi: come sta il movimento italiano?

Una disanima dei dati di cui spesso si parla, ma che mancano della profondità necessaria

Quello della crescita del numero dei tesserati è uno dei grandi vanti della gestione FIR degli ultimi anni. Una crescita incontestabile, ma che in tanti cercano di meglio analizzare, anche se la cosa non è semplice per la mancanza di dati ufficiali certi.
Un problema importante, di cui si occupa oggi anche la tradizionale rubrica del lunedì mattina del Gazzettino, ovvero “Mischia aperta”, curata da Antonio Liviero. Il giornalista snocciola i dati diffusi negli ultimi anni: 30mila nel 2000, quasi 60mila nel 2009, 94mila nella recentissima campagna elettorale.
Ma, come dicevo c’è chi contesta: i dati sono troppo generici, non sono articolati, andrebbero divisi per comitati regionali e categorie, senza mettere insieme old e under 18. Bisognerebbe tener conto solo di chi effettivamente poi pratica in maniera assidua la disciplina. Quantificare il numero dei possessori di più tessere, che non sembrano essere pochissimi. I dati generali insomma vanno bene, ma solo se poi ci sono studi e numeri specifici che meglio li spiegano.
Numeri che la nuova gestione FIR potrebbe tirare fuori dai cassetti. Oppure – se ancora non esistono – mettere in piedi una mini-struttura che nel giro di qualche mese li renda pubblici. Non per criticare il lavoro – tanto, comunque la si veda – che  stato fatto in questi anni, ma per ben capire quali sono i punti più critici del nostro movimento, quelli che necessitano degli interventi più urgenti.
A proposito, una curiosità, noi appassionati di palla ovale spesso ci faciamo tronfi di questi numeri, ma lo sapete che la Federazione Italiana Badminton ha 113mila tesserati? Un numero decisamente sorprendente. Se poi i dati ufficiali corrispondano a realtà non è dato sapere…

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Daniele Pacini è il nuovo direttore dell’Alto Livello della FIR

Il Direttore Tecnico diventa delegato unico del ruolo

30 Gennaio 2023 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

FIR: definita la nuova Commissione Nazionale Arbitri

A rendere effettiva la cosa è stato il Consiglio Federale odierno

28 Gennaio 2023 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Giustizia sportiva: Ivan Nemer squalificato fino a fine stagione

La sentenza del Tribunale Federale arriva in seguito all'atto razzista nei confronti del compagno di squadra Cherif Traoré

27 Gennaio 2023 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

FIR: Daniel Richmond nuovo allenatore specialista della touche

Supporterà il lavoro dei Centri di Formazione, delle franchigie e dei club del Top10

30 Dicembre 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Sport e Salute ha approvato i contributi 2023 alle federazioni sportive compresa la FIR

Cifra stabile rispetto alla scorsa stagione per la federazione ovale

22 Dicembre 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Marco Aloi nominato nuovo direttore del Top 10

Il manager napoletano lavora già con la Lega Basket di Serie A e vanta un curriculum di tutto rispetto

7 Dicembre 2022 Rugby Azzurro / Vita federale