Terza franchigia: presentata la domanda per Roma. L’annuncio è di Gavazzi

Il candidato alla presidenza fa sapere che la domanda per avere una terza franchigia italiana è stata presentata al board celtico

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Silverfern 12 Settembre 2012, 09:40

    …l’annuncio della naturalizzazione di Dan Carter quando?….
    Tutte promesse irrealizzabili.

  2. Pele1970 12 Settembre 2012, 09:41

    Questo deve ancora essere votato… Vi rendete conto ?

  3. bebe 12 Settembre 2012, 09:42

    Siamo ancora in campagna elettorale e quindi le dichiarazioni vanno lette bene!
    Conosco Gavazzi, che so essere uomo sobrio, ma che mantiene gli impegni.
    E’ comunque da augurarsi la formazione della terza franchigia….con sostegno economico prevalente da parte di sponsor privati, affinchè si possano utilizzare più risorse per il rugby di base.

    • andrea 12 Settembre 2012, 10:46

      Potrà anche mantenere gli impegni..Peccato che siano impegni che sarebbe controproducente mantenere! Cosa ce ne facciamo di una terza franchigia? Già due sembrano troppe. Dove li prendiamo altri 40 giocatori di ALTO LIVELLO? No perché se ci sono chiama le zebre, li vogliono loro..

    • MarkElla 12 Settembre 2012, 22:22

      lo conosci?
      ok allora non sei in grado di renderti conto della castroneria epocale che sparato…
      fate ridere!!

  4. groll 12 Settembre 2012, 09:49

    Bah! e le altre due quali sarebbero? Le Zebre e Treviso sono franchigie, nel senso vero del termine?

  5. danilo 12 Settembre 2012, 09:49

    io non conosco dal di dentro la vita federale ma mi pare un pò bizzarro presentare una candidatura che presuppone un progetto a lungo termine a una settimana dalle elezioni, soprattutto tenendo conto che i 2 altri candidati sono uno contrario addirittura alla partecipazione italiana al pro12 tout court e l’altro ha detto che 2 squadre coprono ampiamente la nostra possibilità di confrontarci con l’alto livello.

    Mah… e se non dovessero eleggere Gavazzi (cosa che mi auspico) facciamo la solita figura dei barbagianni ?

  6. gsp 12 Settembre 2012, 09:49

    Fare una cosa del genere a 3 giorni dalle elezioni mi sembra del tutto fuoriluogo.

  7. aristofane 12 Settembre 2012, 09:50

    E’ assurdo? Come fa ad avere il coraggio di dire di aver già depositato la richiesta per la terza franchigia? Non è ancora Presidente, nè è il candidato unico! Cosa dovranno fare gli altri se eletti? Sottostare alle decisioni prese da un tizio in campagna elettorale? Poi come lo spieghi al Board celtico? Dici:”scusate ci siamo sbagliati, è stata depositata sì, ma da un altro candidato…”

  8. aristofane 12 Settembre 2012, 09:53

    Tra l’altro Roma, a parer mio, doveva essere la sede anche della franchigia federale. Al centro-sud il rugby questi lo portano solo a parole!

  9. Pele1970 12 Settembre 2012, 10:02

    Non sono assolutamente contrario alla franchigia federale a Roma, anzi, la sfilerei da sotto il sederone di Dondi e la trasferirei nella capitale il 16 settembre se fosse possibile…

  10. IronJones 12 Settembre 2012, 10:03

    Tra un po’ dirà che farà togliere l’ici sulla prima casa e il quadro è completo.

  11. newrunner 12 Settembre 2012, 10:10

    Intanto sarebbe quasi da pensare che la terza franchigia potrebbe essere …Le Fiamme Oro…. se non c’è qualche altro clientelismo in atto… Poi costui non è eletto e già opera , decide …in stile dittatura bulgara . Ma questi continuano a pensare solo ai sogni di gloria e non a supportare il rugby di base !!! Sconsiderato …spero proprio non venga eletto …..

  12. luis 12 Settembre 2012, 10:18

    Incredibile, normalmente in caso di elezioni un “governo” si limita alla normale e stretta amministrazione: l’eventuale richiesta per una terza franchigia va fatta dal nuovo consiglio federale. E ancora: con quali soldi e quali giocatori ? in stile Zebre per vincere forse una partita a torneo ? Penso che è veramente arrivata l’ora di cambiare se veramente si vuole il bene del rugby italiano.Dilettanti !

  13. pepe carvalho 12 Settembre 2012, 10:22

    …e tutto questo con il solo titolo di candidato in pectore di “sua eccellenza”, a parte gli scherzi non ne vedo la necessità e ho dei forti dubbi che trovino le risorse sia umane che economiche, a meno che Lazio, Primavera Roma, Cus Roma, Capitolina e R.Roma si mettano d’accordo e rifacciano i pretorians… con fidejussioni valide stavolta. Oppure anche qui interverrà, almeno sul piano economico, la Fir.

    Ho l’impressione che sia la sparata (al pari dei mondiali del 2023) per tentare di vincere la corsa alla presidenza…

    • Da 12 Settembre 2012, 10:28

      In effetti, sarebbe una buona base. Rimango cmq dell’idea che non ci siano abbastanza giocatori. Vedremo..

  14. Hrothepert 12 Settembre 2012, 10:36

    Qui tra candidati che vogliono uscire dal Pro 12 e altri che vogliono fare una terza franchigia (chissà poi con quali giocatori?!?) non ce n’ è uno con un po’ di equilibrio, povero Rugby italiano!!! Quoto groll, le franchige sono un’ altra cosa rispetto a Zebre e Treviso.

  15. dandi 12 Settembre 2012, 10:46

    manca solo l’annuncio di un milione di posti di lavoro…..

  16. M. 12 Settembre 2012, 10:47

    Almeno lo stadio, il Flaminio, ci potrebbe essere.

  17. mistral 12 Settembre 2012, 10:54

    fantarugby… zatta presidente, restituisce la licenza CL del treviso (secondo quanto detto in campagna elettorale) che viene ipso-facto girata alla franchigia romana, benetton definisce l’acquisto dei wasp, alcuni giocatori vanno a far compagnia a masi, altri si trasferiscono a roma, e tutti vissero felici e contenti… dondi compreso…

  18. gian 12 Settembre 2012, 10:55

    al di fuori del fatto tecnico giocatori/risorse economiche, su cui si può stare a discutere (il fatto di creare una squadra con un progetto a lungo termine quindi “perdente” nel breve non è poi così assurdo e con 40 mli di euro le risorse finanziarie non mancherebbero), e che sono contrario ad un’ulteriore allontanamento di potenziali buoni giocatori dall’eccellenza, mi auguro che ci sia un fraintendimento delle parole di gavazzi, chi avrebbe deciso? perchè le decisioni federali sarebbero in linea con il suo programma? qualcun altro lo sa’ o i 20 consiglieri sono lì a far arredamento? come è possibile che certe scelte si facciano negli ultimi mesi di mandato? non ci sono dei regolamenti che vietano certe iniziative se è vera stà sparata?

  19. Hrothepert 12 Settembre 2012, 11:07

    Gian secondo me il problema non è che verrebbero allontanati dei potenziali buoni giocatori dall’ Eccellenza, ma che quei giocatori non sarebbero all’ altezza di disputare il Pro 12. Del resto non ne sò niente e non mi pronuncio.

    • gian 12 Settembre 2012, 12:05

      come dicevo se ne potrebbe parlare con un progetto “perdente” nel breve periodo, ovvero prendere dei ragazzi promettenti e portarli a giocare con i “forti”, nel giro di 5/6 anni potresti, ed il condizionale è d’obbligo, creare una terza squadra competitiva, ma devi essere disposto a prendere sberloni per almeno 3/4 anni, questo vuol dire che comunque almeno altri 30 buoni, magari solo in prospetto, se ne vanno dall’eccellenza, e quindi il deserto interno, ma nel programma di gavazzi questo quadro (con 36 accademie con campionato interno e tre freanchige) sembra quello ricercato fortemente

      • Silverfern 12 Settembre 2012, 15:57

        Ce l’abbiamo già il progetto perdente, è nel cortile di Dondi.
        Per quanto dobbiamo ancora farci compatire all’estero?

      • gian 12 Settembre 2012, 16:25

        io, infatti, discutevo sui modi ed i tempi della richiesta per inserire una terza franchigia, non sul fatto che sia fattibile o meno, ho ammesso che potrebbe essere un programma fattibile a certe condizioni ed a discapito di tutto il resto del movimento, cosa che, personalmente, ritengo fallimentare ed autolesionista; per quanto riguarda le Zebre, il loro progetto non dovrebbe essere perdente nel medio periodo, in fondo c’erano due anni di aironi (quindi 40 giocatori già rodati per questi livelli), ma se siamo in mano a dei dilettanti si ottengono risultati scarsi e poi, considero le Zebre un aborto perlomeno nella sua parte dirigenziale e non certo per i ragazzi che ci giocano a cui vanno sempre i miei migliori auguri, dobbiamo vedere tutta la stagione per fare una oggettiva valutazione del progetto, non quattro partite; una terza vorrebbe dire prendere 30 verginelli e buttarli allo sbaraglio sperando che tra 5/6 anni si ottenga qualcosa senza aspettarsi nulla prima di tale periodo, in questo senso progetto perdente nel breve/medio termine, le zebre non sono questo come progetto

  20. valmarani 12 Settembre 2012, 11:13

    dico…e la promessa dello stadio da 80.000 posti solo per il rugby no? Magari coperto come faranno i francesi…oppure l’annuncio della scoperta del petrolio sotto il terreno del Flaminio…ma per favore!

  21. stefano nicoletti 12 Settembre 2012, 11:18

    La prospettiva della terza franchigia sarà buona quando avremo 70-80 giocatori del livello di Benetton e Zebre. E’ possibile che con la crescita dei giovani questo numero sia raggiunto, ma non prima di 3-4 anni, quindi la proposta mi sembra prematura.
    Altra considerazione è quella economica. Sarebbe importante evitare altri passi falsi come quello degli Aironi, per una questione di immagine del movimento.

  22. giangi2 12 Settembre 2012, 11:34

    Alcune considerazioni: quantomeno intempestivo (se veramente ha presentato richiesta formale impegnerebbe anche il prossimo presidente e il prossimo consiglio Federale); si parla comunque di un ingresso tra due stagioni, cioè nel 2014/2015; gli Aironi avevano numerosi contatti avviati con sponsor importanti (tra cui uno interessato a visibilità che includesse Roma e provincia, da cui la collaborazione avviata con Primavera Rugby), e alcuni collaboratori Aironi sono entrati nelle Zebre o comunque sono “vicini” all’attuale dirigenza FIR, magari qualcuno si può concretizzare, anche se lo si potrebbe utilizzare subito per le zebre piuttosto che millantare una possibile terza franchigia. La mia idea è che il board del Pro12 non sarebbe contrario a fare 2 gironi da 7/8 squadre se ne avessero la possibilità prima di tutto tecnicamente. Rimanendo coi piedi per terra, al momento è una scelta assurda.

    • biagio vinella 12 Settembre 2012, 12:26

      Credo che sia semplicemente una mossa elettorale
      Il presidente è ancora Dondi e comunque penso che una decisione del genere debba essere ratificata dal Consiglio Federale.
      Sarebbe corretto credo che Gavazzi desse maggiori dettagli in merito
      La frase tra virgolette comincia come osserva giustamente Onrugby con un “abbiamo”. Abbiamo chi?

  23. Rabbidaniel 12 Settembre 2012, 11:57

    A mio umilissimo modo di vedere non ci sono né le condizioni economiche né le condizioni tecniche per fare una terza franchigia. E continuerebbe la tendenza di spendere soldi per l’alto livello senza badare al consolidamento della base e delle giovanili.
    Le Zebre sono state messe a Parma per volontà di Dondi e ora ci si trova a dover drenare i voti del centro-sud. Se l’intenzione era quella di allargare i confini del rugby italiano, sarebbe stato opportuno basare la franchigia federale a Roma, con una potenzialità di pubblico molto più alta di quella di Parma.
    Se il buongiorno si vede dal mattino siamo messi proprio male.

    • gsp 12 Settembre 2012, 12:17

      @rabbi, premetto che trovo l’uscita fuori luogo, e che oggi non ci sono i giocatori per fare la terza franchigia.

      pero’ c’e’ l’elemento programmazione (cioe’ fare le cose per tempo) che potrebbe essere positivo. certo manca del tutto l’approccio strategico, che l’altra base essenziale della programmazione.

      le risorse ci sono? forse si. nel senso che l’unico modello proponibile e’ due club di eccellenza che si mettono insieme, si ritirano dall’eccellenza e dirigono i 2mln di budget verso la celtic. ad oggi e’ purtroppo l’unico modello sostenibile. quindi due nuovi super club + benetton, o 3 nuovi superclub, dove la FIR ci mette solo i contributi si potrebbe anche fare, e spenderebbero meno di quanto spendono oggi con le zebre tutte federali.

      tu dirai che si sottraggono altre risorse economiche all’eccellenza. ed hai ragione. pero’ io ho la sensazione e’ che gia’ oggi le risorse sono insufficienti a fare l’eccellenza, vedi stipendi non pagati.

      si puo’ dire che i 3mln che la FIR risparmia si potrebbero indirizzare verso l’eccellenza. ma sarebbero solo una goccia nel mare, e servirebbero forse solo a pagare gli stipendi arretrati, ma niente piu’.

      poi potresti deciderere di dirigere i 3mln verso infrastrutture oppure 15 tecnici internazionali che mandi in giro ad insegnare per l’italia, e li sono daccordissimo.

      • Rabbidaniel 12 Settembre 2012, 12:30

        Io ho parlato di base, non necessariamente di Eccellenza. In ogni caso già la questione della 2a franchigia è stata gestita da cani. Non do tutte le colpe alla FIR, non è questo il senso, ma una volta ritirata la licenza agli Aironi si poteva pensare a una seconda franchigia “strategica” per spalmare più rugby di alto livello possibile su tutto il territorio italiano. Si è fatta la franchigia a Parma, casa Dondi, col progetto di una cittadella del rugby a Parma, principalmente perché è la città di Dondi, in un comune indebitatissimo che ha ben altre gatte da pelare.
        In definitiva, una proposta di 3a franchigia si può anche fare, guardando a un orizzonte di 4-5 anni, ma fare una richiesta al Board a 10 giorni dalle elezioni, stabilendo già una sede senza concordare nulla con i rappresentati dell’Eccellenza e del movimento è un atteggiamento da giostraio.

  24. Jetmarin 12 Settembre 2012, 12:20

    ASSURDO!!!!!!!!
    Prima di mandare una richiesta deve trovare la squadra e i giocatori, essendo della pianura padana dovrebbe sapere che non si attacca il carro davanti a i buoi.

    Promessa politica stile pentapartito anni 80, come le baby pensioni che le stiamo ancora soffrendo.

  25. Enzo rotunnorugby 12 Settembre 2012, 12:29

    con una terza franchigia finisce l’eccellenza! il nostro campionato sarà morto!!! già sono stati tolti 80 giocatori! togli altri 40 ed è finito! mah!

  26. fracassosandona 12 Settembre 2012, 12:33

    Bastava far giocare a Roma la Federal Reserve, invece di battezzarla Zebre e metterla sotto casa al caro leader…
    la prima domanda è sempre la stessa: co che schei?
    e la seconda è: co che omeni?

    spero che le due sparate degli ultimi giorni abbiano aperto gli occhi a quanti pensavano ancora, per tornaconto o per autolesionismo, di votare gavazzi…

    ps: avrei piacere che Paolo illustrasse i meccanismi per l’elezione del Presidente:
    credo di aver capito che sia un’elezione indiretta che avviene nel seno del Consiglio Federale, in cui i consiglieri eletti nelle quote di società, tecnici e giocatori, scelgano tra loro (o anche al di fuori di loro) il Presidente…

    p.ps: lancio una provocazione: quando si parla di stati generali del Rugby secondo me si dimenticano due componenti importantissime del movimento, che sarebbero degne di rappresentanza anche a livello federale, non meno di altre. La prima è quella dei genitori dei bambini del minirugby, autentici sponsor, motore e origine di tutto il movimento; la seconda sono gli abbonati che garantiscono un’entrata certa per le società e la necessaria cornice di festa e di pubblico per un incontro di rugby…
    Non necessariamente le esigenze di queste categorie sono supportate dalle società…

    • Luc@ 12 Settembre 2012, 12:46

      No per piacere i genitori no!!
      Te lo dico io che sono stato un genitore. Ci sono di quelle testoline…
      Sul resto ti quoto alla grande.

    • mistral 12 Settembre 2012, 16:24

      l’assemblea generale elegge direttamente il presidente, ed a seguire (in base all’odg) il consiglio federale, per cui nessuna elezione indiretta ma alta probabiltà di un consiglio spaccato… per quanto concerne il coinvolgimento di genitori e spettatori, non è del tutto sbagliato, ma quale forma rappresentativa dovrebbero avere? (associazione, liberi battitori, chiunque gli salti il ghiribizzo di intervenire?)…

  27. Luc@ 12 Settembre 2012, 12:45

    Questa ragazzi è campagna pura acquisti.
    Sapete quanti voti con questa mossa (asurda) ha comprato?
    Spero che non tutti gli credano.

  28. Picco 12 Settembre 2012, 13:28

    MA VA???
    E che problema c’è?
    Mal che vada si ricicleranno anche gli striscioni:
    http://img855.imageshack.us/img855/9317/pretorianochileggepixel.jpg
    ;^)

  29. Andrew McCoffee 12 Settembre 2012, 14:12

    Io spero che il Board del Pro12 risponda a questa fantomatica richiesta di Gavazzi mostrando le proprie nude natiche. Sono di Roma, sarebbe un sogno avere il Pro12 a casa, ma ho abbastanza cervello da capire che la terza franchigia sarebbe il colpo di grazia del rugby italiano di base. E senza fondamenta la casa va giù. E rimangono solo le macerie.

  30. Silverfern 12 Settembre 2012, 16:04

    non c’è proprio bisogno, adesso, di una terza franchigia, che spostino le Zebre e Dondi a Roma, se proprio.
    Invece di buttare milioni di euro per i monumenti stile regimi primi del ‘900, che li spendano per fare campi dove non ci sono, e per avvicinare i bambini a questo meraviglioso sport, altro che “rugby d’elite”!
    Sarebbe meglio aprire gli occhi in fretta prima di avere un brutto risveglio da questi voli pindarici!

    • bebe 12 Settembre 2012, 16:46

      ,,,,ma non dimenticare che se non ci fossero il 6 nazioni e il pro 12 non ci sarebbero soldi nemmeno per il terzo tempo.
      Come la mettiamo?

      • Silverfern 12 Settembre 2012, 18:15

        La mettiamo che se non ci sono i giocatori non c’è nemmeno il 6N ed il pro-12
        Prima si acquistano i mattoni, poi si fa la casa.

  31. Katmandu 12 Settembre 2012, 16:22

    Dunque ammettendo per assurdo che i celti ci vogliamo a mio modesto parere per il bene della nazionale è positivo il fatto di avere quante più squadre in campionati professionistici professionali di un livello elevato (tipo il pro12) ma detto ciò bisogna valutare bene la cosa e cioè
    1 chi mette i soldi? A me da fastidio che le zebre vivano di soldi “pubblici” figurarsi se un altra squadra deve essere sovvenzionata dall’altro anche perchè non vedo tanti Benetton in giro che possono sobbarcarsi l’onere di cacciare e soldi
    2 che giocatori prendiamo? Non prendiamo ci in giro fare una squadra con la metà dei giocatori pescati dall’eccellenza non si va lontano come le zebre insegnano
    3 deve essere programmata per tempo e non buttata a caso un mese prima delle elezioni
    4 ho letto la parola franchigia noi non si sa cosa sia una franchigia. L’unica che avevamo é morta per dissidi intestini ed economici mentre le altre due aono tutto meno che franchige e vogliamo farp in un posto che storicamente ha moltissimi campanili? Per coetesia
    Quindi il gioco vale la candela? No almeno per i prossimi 10-15 anni

  32. PedemontanaRugby 12 Settembre 2012, 22:03

    E non è più semplice dire che si tratta solo dell’ennesima cagata pre-elettorale del Gran Mac? Abbiamo qua alcuni, pochi, componenti dei sui cammelli (dovrei dire truppe cammellate, ma in fondo sono solo dei cammelli) che tentano di spiegarci le solide fondamenta di queste minchiate di cane. Ma in fondo cosa ci vuole per avere una coppa del mondo? Niente, tant’è che per gli stessi quattrini possiamo chiederne anche due. Anzi vediamo di fare in fretta finchè c’è la cariatide nel consiglio dell’IRB. Per la terza franchigia invece non va bene. Lo sanno anche i sassi che le squadre non possono essere in numero dispari, e visto che le province irlandesi sono già al completo, e che gallesi e scozzesi hanno finito i soldi da un bel pò, non rimane che fare immediatamente la richiesta anche per la quarta franchigia, magari da accasare , sempre provvisoriamente e casualmente, a Calvisano. Il tutto naturalmente da mettere in conto a Pantalone. E non mi si venga a dire che non ci sono i soldi per questa benedetta quarta franchigia, con tutte le economie che Dondi ha fatto in tutti questi anni. Ne dovrebbe aver risparmiati di quattrini per le trasferte, avendo portato la federazione nel soggiorno di casa sua.

  33. giangi2 13 Settembre 2012, 12:38

    Vabbè abbiamo scherzato. Sarà stato male interpretato dai giornalisti…quei cialtroni.

Lascia un commento

item-thumbnail

Benetton: arriva un maxi-rinnovo per un tallonatore fino al 2027

I biancoverdi continuano a costruire per il futuro

item-thumbnail

Ken Owens annuncia il ritiro dal rugby giocato

Lo "sceriffo" chiude la sua carriera dopo 91 caps con il Galles e 274 presenze con gli Scarlets

item-thumbnail

United Rugby Championship: un ex All Blacks in Europa?

Rumors di mercato raccontano di un possibile approdo nell'Emisfero Nord di un numero 10 neozelandese

item-thumbnail

Benetton, Gianmarco Lucchesi. “Il nostro obiettivo è ambire a un posto fra le prime otto”

Il tallonatore dei veneti ha parlato di Challenge Cup e del prossimo impegno in URC

item-thumbnail

Leinster: Tyler Bleyendaal nuovo assistant coach

L'ex mediano d'apertura dei Crusaders lascerà il Super Rugby a fine stagione per approdare a Dublino

item-thumbnail

URC: le designazioni arbitrali per il 14esimo turno

Le quaterne per Benetton e Zebre. Scelti anche Vedovelli, Gnecchi, Liperini, Piardi, Russo e Frasson in vari ruoli

16 Aprile 2024 United Rugby Championship