British & Irish Lions 2025: Andy Farrell potrà convocare anche i giocatori del Top 14

Nessuna limitazione per il tecnico. Anche il figlio Owen Farrell in squadra?

Nessuna squalifica per Owen Farrell: il rosso “è un sbaglio dell’Ufficiale per la revisione dell’antigioco”

In vista del tour 2025 dei British & Irish Lions, che vedrà la sua parte principale e più importante nelle tre sfide contro l’Australia, arriva un’importante notizia per Andy Farrell, l’head coach della “selezione in rosso”.

Leggi anche, Summer Series 2024: tutti gli arbitri dei Test Match estivi

British & Irish Lions 2025: Andy Farrell potrà convocare anche i giocatori del Top 14

Ebbene si, il management dei British & Irish Lions, guidato dal CEO Ben Calveley, ha confermato la cosa: “Non ci sarà alcuna restrizione – ha affermato – stiamo cercando di fornire ai giocatori un ambiente che possa consentire loro di massimizzare le loro possibilità di avere successo. Chi viene selezionato è perché è il meglio del meglio e con uno status del genere merita il miglior supporto sotto tutti i punti di vista. L’obiettivo è quello di mettere in campo una squadra che abbia le maggior possibilità di successo nel tour”.

Nessuna restrizione: ciò vuol dire che, come riporta il Telegraph, Andy Farrell potrà chiamare i giocatori anche dal Top 14, visto l’esodo avvenuto nell’ultimo anno dalla Premiership, e di contro non avrà l’obbligo necessario di inserire fra i convocati almeno un componente di ogni singola Union. In questo momento infatti, oltremanica, rimbalzano voci secondo le quali Farrell non vorrebbe inserire giocatori del Galles nella sua lista.

Incalzato dai giornalisti su queste questioni, ancora Ben Calveley ha detto: “Nessuno di noi vuole togliere identità ai British & Irish Lions, ma non possiamo essere miopi. La squadra deve rimanere al passo con i tempi e premiare il merito, alcuni giocatori sono stati “indotti” all’uscita dalle franchigie dello URC o dalle squadre di Premiership e non per questo debbano perdersi una possibilità. Vogliamo una squadra forte, identitaria e meritocratica”.

Ovviamente dopo queste dichiarazioni, il toto nomi sui possibili convocati dei British & Irish Lions per il 2025 si allarga sotto tutti i punti di vista: i primi due nomi a cui riferirsi sono Owen Farrell, figlio del commissario tecnico Andy Farrell, che l’anno prossimo giocherà nel Top 14, e per quanto riguarda lo staff Shaun Edwards, lo specialista difensivo che fa parte del coaching staff della nazionale francese.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Summer Nations Series, Fiji: la formazione per gli All Blacks

Si gioca a San Diego la sfida tra la terza e la decima squadra del ranking mondiale

item-thumbnail

Il programma, gli orari e le dirette tv dei test match dell’ultimo weekend di Summer Series

Ben 10 le partite in programma, molte di queste trasmesse in tv, tra cui l'Italia: ecco il calendario completo

item-thumbnail

L’Australia mischia le carte nella formazione per ospitare la Georgia

Allan Alaalatoa torna a vestire i gradi di capitano in un XV largamente rimaneggiato

item-thumbnail

Summer Series: la formazione rivoluzionata degli All Blacks per la sfida con Fiji

Un esordiente in campo, altri 5 in panchina e giocatori che mancavano da anni in Nazionale: Scott Robertson sperimenta contro gli isolani

item-thumbnail

Giappone: contro l’Italia due assenze per squalifica

I nipponici dovranno fare a meno di un avanti e un trequarti

item-thumbnail

Sudafrica: quattro giocatori infortunati saltano l’inizio del Rugby Championship

La doppia sfida con l'Irlanda costa cara a Rassie Erasmus