La formazione dell’Inghilterra per il test match col Giappone

Le scelte di Steve Borthwick per la prima sfida dell’estate internazionale

La formazione dell'Inghilterra per il test match col Giappone

La formazione dell’Inghilterra per il test match col Giappone

Anche se fuori dalla finestra internazionale, Giappone-Inghilterra di sabato 22 giugno a Tokyo sarà il primo test match ufficiale dell’estate. Senza Ford – infortunato – e Farrell – fuori dai giochi almeno fino al 2026 causa trasferimento in Francia – Steve Borthwich ha scelto Marcus Smith, puntando quindi sulla maggiore esperienza del “10” degli Harlequins (usato spesso come estremo all’ultimo Sei Nazioni) rispetto al quasi-omonimo Fin Smith, campione d’Inghilterra con gli Harlequins.

La sfida tra Giappone e Inghilterra sarà visibile in diretta streaming su RugbyPass TV, calcio d’inizio alle 14.50 locali (7.50 italiane).

Prima da titolare per Cunningham-South, schierato blindside flanker con Underhill e Ben Earl a completare la terza linea. In seconda tocca a George Martin con Itoje, mentre accanto al capitano Jamie George ci saranno i piloni Bevan Rodd e Dan Cole.

Poche sorprese anche fra i trequarti, Mitchell confermato titolare in mediana accanto a Smith, mentre le ali saranno le due migliori del campionato: Freeman e Feyi-Waboso, con Furbank estremo. Ai centri confermata la coppia Lawrence-Slade.

Leggi anche: Niente Super Rugby? E Beauden Barrett torna a giocare col suo primo club

Contro il Giappone di Eddie Jones, per la panchina Borthwick sceglie un 5+3 con una prima linea di riserva molto esperta con il tallonatore Dan e i piloni Marler e Stuart. Si rivede Charlie Ewels, che mancava in Nazionale dal Sei Nazioni 2022, con Curry a completare la lista degli avanti a disposizione.

Grande ritorno in panchina anche per Harry Randall, mediano di mischia di Bristol assente dal 2022. Completano la lista dei giocatori a disposizione Fin Smith e il possibile esordiente Tom Roebuck, trequarti dei Sale Sharks.

“Sappiamo che sarà una grande sfida affrontare il Giappone a Tokyo” ha detto Borthwick: “Ci troveremo nelle condizioni di dover essere precisi, badare alla nostra disciplina e mantenere un livello di intensità adeguato dal fischio d’inizio fino alla fine. Abbiamo bisogno di essere al nostro meglio contro una squadra che vorrà giocare molto velocemente”.

La formazione dell’Inghilterra per il test match col Giappone

15 George Furbank
14 Immanuel Feyi-Waboso
13 Henry Slade
12 Ollie Lawrence
11 Tommy Freeman
10 Marcus Smith
9 Alex Mitchell

8 Ben Earl
7 Sam Underhill
6 Chandler Cunningham-South
5 George Martin
4 Maro Itoje
3 Dan Cole
2 Jamie George (c)
1 Bevan Rodd

A disposizione: 16 Theo Dan, 17 Joe Marler, 18 Will Stuart, 19 Charlie Ewels, 20 Tom Curry, 21 Harry Randall, 22 Fin Smith, 23 Tom Roebuck

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Summer Series: l’estate della Scozia prosegue in scioltezza, Cile battuto 11-52

La squadra di Gregor Townsend ci mette 30' per iniziare a ingranare, ma poi non si ferma più

item-thumbnail

Italia, come sta Paolo Garbisi?

Il mediano di apertura azzurro è uscito al 67', durante il test match col Giappone, per un forte impatto alla testa contro l'anca di un avversario. Ag...

item-thumbnail

L’Italia chiude le Summer Series nel modo migliore, bel successo sul Giappone di Eddie Jones

Azzurri che partono e chiudono forte con un netto 14-42, soltanto un po' troppa indisciplina ha tenuto a galla i nipponici a cavallo dell'intervallo

item-thumbnail

L’Argentina domina, l’Uruguay non c’è: a Maldonado finisce 79-5

Partita a senso unico per ottanta minuti. Teros irriconoscibili rispetto alla Rugby World Cup

item-thumbnail

Summer Nations Series 2024: la preview di Uruguay-Argentina

A Maldonado derby sudamericano tra Teros e Pumas, entrambe alla ricerca di nuove certezze

item-thumbnail

Summer Nations Series: l’identikit del Giappone, prossimo avversario dell’Italia

Protagonisti e stato dell'arte della nazionale nipponica che ospita gli Azzurri