Tanta Italia nel “Team of the Week” di Planet Rugby dopo il terzo turno del Sei Nazioni

Tra loro c’è Michele Lamaro: “Ha abbattuto così tanti francesi che gli servirà una settimana di bagno nel ghiaccio”

Tanta Italia nel “Team of the Week” di Planet Rugby dopo il terzo turno del Sei Nazioni 2024 – ph. Sebastiano Pessina

Lo storico pareggio dell’Italia in terra transalpina al Sei Nazioni, che nelle precedenti edizioni aveva sempre rimediato sconfitte oltralpe, non è passato inosservato nella stampa internazionale.

Ovviamente la crisi della Francia e il dibattito alimentato dalla possibilità per Paolo Garbisi di tirare nuovamente l’ultimo calcio di punizione che poteva valere la vittoria, a norma di regolamento anche da posizione più ravvicinata, hanno catalizzato la maggior parte delle attenzioni. Non sono però mancati anche i riconoscimenti all’Italia, in particolare per il primo tempo giocato in 15 vs 15 lottando contro le continue ondate offensive dei Blues. Non fosse stata per quell’ostinata difesa difficilmente si sarebbe riuscito ad approfittare della successiva superiorità numerica.

Leggi anche: Italia, con la Francia pareggio storico o vittoria mancata? Le risposte di Quesada e Lamaro

Uno di questi riconoscimenti è arrivato dal portale Planet Rugby, in particolare in occasione della rubrica “Team of the Week” tenuta insieme all’ex-tallonatore irlandese Bernard Jackman, in collaborazione con eToro.

Italia nel “Team of the Week” di Planet Rugby: Lamaro, Menoncello e Capuozzo, ma non solo

Nel XV ideale al termine della terza giornata del Sei Nazioni 2024 figurano infatti ben 3 Azzurri: Ange Capuozzo ad estremo con Menoncello all’ala destra, a completare un triangolo allargato con lo strabordante Duhan van der Merwe, mattatore per la Scozia con tre mete segnate contro l’Inghilterra.

Infine il terzo Azzurro lo troviamo in mischia: è il capitano Michele Lamaro, in terza linea insieme all’avversario di giornata Charles Ollivon e ad Aaron Wainwright, unico gallese che figura nel Team of the Week. D’altra parte non c’è spazio nemmeno per un giocatore inglese, mentre figurano ben 5 irlandesi (Porter, Furlong, Beirne, Gibson-Park e Aki), 4 scozzesi (oltre al già citato van der Merwe ci sono Cummings, Russell e Jones), 2 francesi (oltre a Ollivon c’è Mauvaka) e proprio i 3 Azzurri.

A proposito di loro è stato scritto: “Non ho mai visto una squadra andare in avanti come ha fatto la Francia contro l’Italia a Lille nel primo tempo. Sotto pressione in mischia, in rimessa laterale e in maul e contro un pack più pesante di quasi 10 chilogrammi per ogni uomo, l’Italia ha avuto bisogno del suo capitano Michele Lamaro al massimo della brillantezza, che ha abbattuto così tanti corridori francesi che gli servirà una settimana di bagno nel ghiaccio al ritorno in Italia. Il pareggio sarà un risultato da cui l’Italia potrà partire”.

Questi i commenti riguardo i due trequarti Azzurri selezionati, partendo da Capuozzo: “Ange – scrive Bernard Jackman, che ha lavorato al FC Grenoble – lo conosco da tanto tempo e ha sempre avuto capacità incredibili. Abbiamo discusso a lungo se sarebbe stato abbastanza grande per affrontare un Top 14 incredibilmente fisico. Non dovevamo preoccuparci. A prescindere dal Top 14, Ange può avere una grande influenza a livello internazionale e, una volta che la Francia è scesa in 14 uomini e l’Italia ha ottenuto un po’ di possesso nel secondo tempo, Capuozzo ha giocato un ruolo fondamentale nella rimonta italiana”.

A proposito di Menoncello: “Il nuovo commissario tecnico dell’Italia, Gonzalo Quesada, ha molti talenti tra cui scegliere nella trequarti e la scorsa settimana la profondità è aumentata con l’arrivo di Louis Lynagh. Ma Menoncello ha fatto capire che non si potrà fare a meno di lui facilmente. Ha solo 21 anni, eppure ha giocato senza paura contro una squadra francese ricca di stelle. È un trequarti forte e abrasivo, ma anche con un bel bagaglio di skills, un giocatore da guardare con interesse”.

Per quanto siano 3 gli Azzurri inseriti nella Team of the Week, Bernard Jackman non manca di citarne anche altri come meritevoli: da Juan Ignacio Brex (“la cui prestazione è stata un fattore chiave per la rimonta italiana”) ai due piloni Danilo Fischetti e Simone Ferrari (rispettivamente “che ha tenuto duro in mischia e contribuito a dato un contributo immenso per tutto il campo” e “pur come giocatore d’impatto ha ottenuto falli cruciali per l’Italia”).

Clicca qui per leggere le altre reazioni della stampa estera al pareggio tra Francia e Italia

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Italia, Niccolò Cannone: “È un momento importante per il nostro rugby, non abbiamo mai smesso di crederci”

Intervistato durante la nuova puntata del nostro Podcast, l'Azzurro ha rimarcato il duro lavoro che c'è dietro i successi della nazionale

11 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Autumn Nations Series: Italia-Argentina verso il Ferraris di Genova

La prima partita dei test autunnali degli Azzurri dovrebbe giocarsi nel capoluogo ligure

6 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Tommaso Menoncello: “Sonny Bill Williams è sempre stato il mio idolo. Andrea Masi mi ha insegnato molto”

Il trequarti del Benetton è il più giovane giocatore a vincere il premio di "Best Player of Six Nations"

5 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Tommaso Menoncello nominato “Miglior Giocatore” del Sei Nazioni 2024

Riconoscimento incredibile per l'Azzurro che diventa il secondo italiano a prendersi questo prestigioso premio

5 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni: la meta di Lorenzo Pani contro il Galles eletta come la “Migliore del Torneo”

Un'azione a tutta velocità conclusa dallo scatto e dallo slalom del trequarti azzurro

3 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Juan Ignacio Brex: “Abbiamo fatto la storia ma non ci vogliamo fermare”

In una intervista a RugbyPass il centro torna sulla voglia di vincere degli Azzurri in vista del futuro

28 Marzo 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale