Italia Under20: i convocati per la sfida in Irlanda in programma sabato 17 dicembre

Gli azzurrini di Massimo Brunello pronti a sfidare i giovani irlandesi per lanciarsi al meglio verso il prossimo Sei Nazioni

Italia Under20: i convocati per la sfida all'Irlanda in programma sabato 17 dicembre. PH Sebastiano Pessina

Italia Under20: i convocati per la sfida all’Irlanda in programma sabato 17 dicembre. PH Sebastiano Pessina

L’Italia Under20 è pronta a disputare il suo ultimo impegno in un 2022 da ricordare, con sei vittorie tra Sei Nazioni di categoria e Summer Series tra le quali spicca sicuramente la “doppietta” contro l’Inghilterra. Da martedì 13 gli azzurrini di Massimo Brunello si ritroveranno a Silea per preparare il match con l’Ireland Developement in programma sul terreno del St. Mary’s College sabato 17 dicembre, con kick-off ore 15:00 italiane. Convocati 26 giocatori, suddivisi tra 17 classe 2003 e 9 classe 2004.

Leggi anche: Italia Under20, intervista a Massimo Brunello dopo le Summer Series

Confermata la presenza dei cinque “francesi” Nicola Bozzo (U.S. Arlequins Perpignanais), Nicholas Gasperini (Stade Français Paris), David Odiase (Oyonnax), Giovanni Sante (Montpellier) e Pietro Turrisi (Racing Paris 92), la squadra si allenerà presso le strutture della Ghirada, quartier generale della Benetton Treviso, in due sedute programmate per martedì e mercoledì, prima di partire dall’aeroporto di Tessera “Marco Polo” alla volta della capitale irlandese, con soggiorno presso il Leopardstown Hotel.

Venerdì il Captain’s Run, quindi sabato il test con la selezione irlandese, penultima prova sul campo prima del test di Roma contro la Francia (previsto per l’inizio del prossimo anno) che porterà alla definitiva scrematura dei convocati per i primi due turni del Sei Nazioni 2023. Domenica il rientro in Italia.

“Siamo impazienti di tornare in campo, i raduni fin qui svolti ci hanno dato modo di focalizzare un gruppo allargato di una quarantina di giocatori, e i due test contro le selezioni irlandese e francese serviranno ora per definire gli ultimi dettagli in vista del Sei Nazioni”.

“Ultimo raduno dell’anno, solo che questa volta si gioca, e molto seriamente. Sabato a Dublino andiamo ad affrontare un avversario difficile, l’anno scorso la selezione che ha giocato contro di noi a dicembre è stata poi quella che ha vinto il Grande Slam, e quest’anno sarà innestata con i più forti in arrivo dall’Under 18, protagonista di un’ottima performance al Festival.

Per quanto riguarda noi, arriviamo a questi due appuntamenti con un discreto lavoro sulle gambe, sviluppato attraverso i raduni ed il lavoro che i ragazzi svolgono in maniera concordata sei nei Club che nelle Accademie delle Franchigie. Come ogni anno, la spina dorsale del gruppo passa principalmente attraverso l’annata più vecchia, i nostri 2003 hanno già fatto tanta esperienza in questo 2022 ed ora che sono loro i giocatori di riferimento sono certo che sapranno trascinarsi dietro i 2004 come capitato a loro con i ragazzi del 2002”.

Un 2022 del resto davvero straordinario, con le tre vittorie sia al Sei Nazioni, sia alle Summer Series, e la soddisfazione di aver battuto l’Inghilterra due volte consecutive davanti al pubblico di casa. “Che dire… Abbiamo indubbiamente fatto qualcosa di molto importante, che oltre che lasciarci dentro sensazioni fortissime ha però anche alzato non di poco l’asticella da superare, di questo c’è consapevolezza in tutto il gruppo, ma altrettanta voglia di tornare a giocare e dimostrare che ci siamo”

Guarda anche: La prima storica vittoria dell’Italia Under20 sull’Inghilterra

I ragazzi del 2002, nel frattempo, stanno proseguendo il proprio percorso tra Club e Franchigie, in un legame che non si spezza mai: “Li seguo tutti con grande attenzione, spesso anche dal vivo frequentando continuamente le due Accademie. Da allenatore la soddisfazione è veramente tanta nel vedere il percorso che stanno facendo, come staff avevamo puntato su di loro sia per le qualità tecniche che per quelle umane, e la fiducia è stata ampiamente ripagata”.

Ultimo appuntamento dell’anno, dunque, poi spazio ad un 2023 che si prospetta duro ma eccitante, con un Sei Nazioni ormai imminente e, finalmente, una Coppa del Mondo da vivere da protagonisti dopo i due anni di stop. “Siamo pronti, e soprattutto l’emozione di un Mondiale vero ci è mancata tanto. Affrontiamo questo nuovo percorso con molte novità anche nello staff, ma l’alchimia rimane la stessa, e questo nel nostro gruppo è un punto fondamentale. Approfitto per fare due ringraziamenti cui tengo molto: al nostro Claudio “Appio” Appiani ed a Kuka Cavalieri, perché senza il loro lavoro e la loro passione i risultati che abbiamo raggiunto molto probabilmente non sarebbero stati gli stessi”.

Italia Under20: i convocati per la sfida all’Irlanda in programma sabato 17 dicembre

AMINU Destiny Ugiagbe (2003 – Mogliano Veneto Rugby)

ARTUSO Alex Valentino (2003 – Rugby Casale)

BATTARA Sebastiano (2003 – Mogliano Veneto Rugby)

BERLESE LIZARDO Carlos (2003 – Ruggers Tarvisium)

BOTTURI Jacopo (2004 – Rugby Calvisano)

BOZZO Nicola (2004 – U.S. Arlequins Perpignanais)

BOZZONI Filippo (2003 – Rugby Calvisano)

BRISIGHELLA Simone (2004 – Rugby Viadana 1970)

DI STEFANO Alessandro (2004 – Rugby Experience l’Aquila)

DOUGLAS Matthias Leon (2003 – Mogliano Veneto Rugby)

ELETTRI Lorenzo (2004 – Rugby Rovigo Delta Srl Ssd)

GALLORINI Marcos Francesco (2004 – Unione Rugby Capitolina)

GASPERINI Nicholas (2004 – Stade Français Paris)

GESI Alessandro (2003 – Livorno Rugby)

MATTIOLI Alex (2003 – Rugby Colorno 1975)

ODIASE David (2003 – Oyonnax Rugby)

PASSARELLA Dewi (2003 – Benetton Rugby Treviso)

PONTARINI Enrico (2003 – Rugby Udine Union F.V.G.)

QUATTRINI Giovanni (2003 – Asd Rugby Milano)

RUARO Fabio (2003 – Rugby Parma F.C.1931)

RUBINATO Matteo (2003 – Benetton Rugby Treviso)

SANTE Giovanni (2003 – Montpellier Hérault Rugby)

SCALABRIN Marco (2004 – Benetton Rugby Treviso)

SIMONI Tommaso (2004 – Valpolicella Rugby 1974)

TADDEI Samuele (2003 – Rugby Noceto FC)

TURRISI Pietro (2003 – Racing 92 Paris)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Italia Under 20, Lorenzo Casilio: “Contenti di quanto fatto in Francia. Vogliamo almeno eguagliare i risultati dell’anno scorso”

Il mediano di racconta i momenti più intensi della vittoria contro i transalpini proiettandosi sui prossimi impegni

item-thumbnail

Sei Nazioni U20: gli Azzurrini all’inseguimento del terzo gradino del podio

Il punto sul Torneo giovanile: Irlanda e Inghilterra si giocano il titolo

item-thumbnail

“Gallorini è sembrato un orco spietato”. La stampa transalpina e le reazioni a Francia-Italia del Sei Nazioni U20

"Senza mischia non si può vincere" ha detto il tecnico della nazionale giovanile francese al Midi Olympique

item-thumbnail

Italia U20, Massimo Brunello: “Pensavo fosse una partita maledetta, i ragazzi sono stati fantastici”

Dopo aver sfiorato a più riprese la vittoria con i transalpini, arriva uno storico risultato positivo. Le parole del coach, del Player of the Match Ma...

item-thumbnail

Sei Nazioni Under 20: impresa dell’Italia! Francia battuta 20-23 a Beziers

Partita incredibile dei ragazzi di Brunello. Gli avanti azzurri decidono il match

item-thumbnail

Sei Nazioni U20: la preview di Francia-Italia

Si gioca a Beziers alle 21:00. Azzurri alla ricerca del colpaccio contro una formazione avversaria largamente rimaneggiata