Italia-Australia: quanti sono stati e come sono andati i precedenti

Australiani sempre vincenti contro gli azzurri, che però in diverse occasioni hanno sfiorato il successo: una di queste proprio a Firenze…

Italia-Australia: quanti sono stati e come sono andati i precedenti ph. Sebastiano Pessina

Italia-Australia: quanti sono stati e come sono andati i precedenti ph. Sebastiano Pessina

Sabato pomeriggio a Firenze l’Italia sfiderà l’Australia anche per la sua storia. I Wallabies infatti sono una delle cinque nazionali mai battute dagli azzurri, che nello scorso weekend hanno “aggiustato” il conto dei precedenti con Samoa (ora 5 vittorie dei pacifici, 3 della Nazionale). L’Australia in Toscana giocherà il suo terzo test match di un tour autunnale molto impegnativo che si è aperto con la risicata vittoria in Scozia, la beffarda sconfitta in Francia e continuerà nelle prossime settimane con le non semplici trasferte di Dublino e Cardiff contro Irlanda e Galles.

Leggi anche: I convocati dell’Italia verso la sfida con l’Australia

A livello di precedenti l’Italia ha sfidato l’Australia 20 volte nella sua storia, come detto uscendone sempre sconfitta. Il primo confronto assoluto è quello de L’Aquila il 21 novembre 1973, l’ultimo quello di Padova del 17 novembre 2018. A livello statistico i Wallabies sono nettamente avanti nel conto dei punti fatti (706 a 287) e delle mete segnate (95 a 24), ma ci sono state diverse occasioni nelle quali gli azzurri hanno sfiorato il successo.

Al secondo match, giocato a Milano nel 1976, i green and gol vinsero infatti 16 a 15, poi sicuramente meriterebbe un lungo capitolo a parte il Tour down under dell’Italia nel 1994: 23-20 e 20 a 7 i successi australiani al termine di due match estremamente duri per un’Italia che sotto la guida di George Coste stava per spiccare il volo e guadagnarsi il Sei Nazioni. Nel 2006 a Roma l’Italia fu sconfitta 20-30 mentre, proprio a Firenze, il 24 novembre 2012 il match finì 19 a 22 con un clamoroso parziale di 13 a 0 nel secondo tempo per Parisse e compagni che uscirono sconfitti di un soffio.

Queste le immagini dell’ultima vittoria australia a Padova nel 2018:

Leggi anche: L’aggiornamento del ranking di World Rugby con la risalita dell’Italia

Da segnalare infine che le due squadre si sono affrontate una sola volta su 20 in Coppa del Mondo: era l’edizione neozelandese del 2011 e i Wallabies vinsero 32 a 6. Come detto sono cinque le squadre mai battute dall’Italia, o sarebbe meglio dire tre più due. Australia, Inghilterra e Nuova Zelanda le “big” mai battute, poi ci sono un doppio 0-1 nei confronti diretti con i Pacific Islanders (difficile immaginare che tornino) e con le Isole Cook.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Leggi anche la nostra guida alle regole del rugby, per studiare/ripassare o imparare il regolamento ovale e tutte le sue sfaccettature.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Kieran Crowley: “Italia hai ritrovato fiducia ma c’è ancora molto da fare”

Il tecnico degli azzurri parla di credibilità ritrovata, di capitan Michele Lamaro e di quanto ami il nostro paese

6 Dicembre 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

La stampa estera: “L’Italia ha dato segnali promettenti, diamole il tempo di crescere”

Dylan Coetzee, giornalista di Planet Rugby, ha tracciato un dettagliato bilancio della stagione azzurra

4 Dicembre 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

“Kieran, ti piace come gioca l’Italia?”

L'inconsueta domanda del presidente della Federazione Italiana Rugby Marzio Innocenti al Commissario Tecnico

2 Dicembre 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Ange Capuozzo è nel XV ideale di Planet Rugby per le Autumn Nation Series 2022

Menzioni d'onore anche per Michele Lamaro e Ignacio Brex

29 Novembre 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Lorenzo Cannone: “Con l’Italia è stato un novembre positivo. Ora testa alle gare col Benetton”

L'avanti ripensa al mese internazionale appena concluso proiettandosi verso il futuro

item-thumbnail

Grazie Italrugby, e adesso al lavoro verso il Sei Nazioni 2023

Qualche riflessione su cosa ci lascia il novembre azzurro

21 Novembre 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale