Italdonne, si avvicina il test match con il Canada. Stefan: “Siamo cariche per una grande partita”

Nella notte tra domenica e lunedì le azzurre saranno impegnate in un difficile test contro la quarta classificata del ranking

Italdonne, si avvicina il test match con il Canada. Stefan: "Siamo cariche per una grande partita" (ph. Sebastiano Pessina)

Italdonne, si avvicina il test match con il Canada. Stefan: “Siamo cariche per una grande partita” (ph. Sebastiano Pessina)

L’Italdonne si trova da qualche giorno in Canada per rifinire la preparazione in vista del test match contro le padrone di casa, partita che andrà in scena alla mezzanotte italiana di domenica 24 luglio (quindi tra domenica e lunedì) a Langford, nella British Columbia. La formazione di Andrea Di Giandomenico sta effettuando diverse sessioni di lavoro, dividendosi tra reparti per una sfida che si annuncia stimolante e importante allo stesso tempo.

Contro le canadesi quarte nel ranking di World Rugby, oltre che avversarie nel girone della prossima Rugby World Cup femminile, l’Italdonne tornerà in campo dopo il Sei Nazioni (quinto posto con due vittorie in cinque partite) per affinare una preparazione che prevederà anche un doppio test match contro la Francia a inizio settembre.

Leggi anche: Due test match contro la Francia per le azzurre a settembre

Canada-Italia femminile, al momento non prevista diretta streaming o tv

Da informazioni di OnRugby non è prevista la diretta streaming o tv della partita che l’Italdonne giocherà contro il Canada. Qualora ci dovessero essere delle novità i lettori saranno immediatamente aggiornati.

Parla Sofia Stefan dal raduno azzurro

Ieri dal raduno azzurro è intervenuta Sofia Stefan, 66 presenze in maglia azzurra, mediano di mischia e ala proveniente dalle fila del Valsugana Rugby Padova, fa un bilancio sulla stagione appena conclusa e proietta lo sguardo sui prossimi appuntamenti internazionali.
Domenica 24 luglio, giorno dell’incontro, saranno trascorsi tre mesi dall’infortunio (distorsione del ginocchio destro) che non le ha consentito di concludere il proprio percorso nel Tiktok Women’s Six Nations.

Leggi anche: Il girone dell’Italia alla Rugby World Cup femminile

“Il trauma riportato durante la partita con la Scozia, per me, è stato particolarmente pesante”, esordisce Stefan: “Per la prima volta subivo un infortunio importante, in una fase cruciale per la squadra. Probabilmente, la mia buona condizione fisica ha fatto sì che le conseguenze dell’impatto fossero meno gravi rispetto a quanto ipotizzato inizialmente. Mi ha aiutato molto, a livello mentale, visualizzare degli obiettivi significativi a breve e medio termine: la finale di Campionato di Serie A con il Valsugana (vinta contro il Villorba) e l’avvio della preparazione al Mondiale. Lo staff del club e il preparatore fisico della Nazionale Giovanni Biondi si sono confermate figure di riferimento fondamentali, soprattutto per guadagnare la fiducia in un pieno recupero”.

Il ritorno nel gruppo Azzurro ha un significato particolare per Stefan: “La possibilità di prepararci per una serie di appuntamenti eccezionali, e di giocare per la prima volta oltre oceano, credo aiuti qualsiasi atleta a trovare la motivazione necessaria per spingersi oltre i propri limiti, fisici e mentali”.

“Siamo tutte fortemente motivate a fare una buona prestazione, e stimolate dalla possibilità di affrontare per la prima volta una squadra come il Canada, attualmente al quarto posto nel ranking mondiale; inoltre, si è sviluppata una sana competizione interna tra noi compagne per essere inserite nella rosa che volerà in Nuova Zelanda in autunno”.

Leggi anche: Il racconto della qualificazione delle azzurre al Mondiale 2022

“Stiamo lavorando molto sull’analisi video delle partite delle nostre prossime avversarie, che nessuna di noi ha avuto modo di affrontare sul campo’ – conclude: ‘Molte di loro provengono dall’esperienza del rugby a sette di alto livello: atlete veloci, con un’ottima capacità di visione degli spazi, che presenteranno difficoltà di gestione a livello individuale. Il nostro focus deve essere invece sul lavoro collettivo e sulla capacità di proporre delle strutture di gioco più organizzate, grazie alla nostra esperienza di gruppo nel rugby a XV”.

Le convocate dell’Italdonne per il test match contro il Canada:

ARRIGHETTI Ilaria, Stade Rennais (FRA), 53 caps
BETTONI Melissa, Stade Rennais (FRA), 69 caps
D’INCA’ Alyssa, Iniziative Villorba Rugby, 7 caps
DUCA Giordana, Valsugana Rugby Padova, 28 caps
FEDRIGHI Valeria, Stade Toulousain (FRA), 33 caps
FRANCO Giada, Rugby Colorno, 21 caps
FURLAN Manuela, Iniziative Villorba Rugby, 86 caps
GAI Lucia, Valsugana Rugby Padova, 81 caps
GIORDANO Elisa, Valsugana Rugby Padova, 53 caps
GRANZOTTO Francesca, Unione Rugby Capitolina, esordiente
LOCATELLI Isabella, Rugby Colorno, 32 cap
MADIA Veronica, Rugby Colorno, 30 caps
MAGATTI Maria, CUS Milano Rugby, 43 caps
MARIS Gaia, Valsugana Rugby Padova, 9 caps
MUZZO Aura, Iniziative Villorba Rugby, 24 caps
OSTUNI MINUZZI Vittoria, Valsugana Rugby Padova, 13 caps
RIGONI Beatrice, Valsugana Rugby Padova, 54 caps
SEYE Sara, Transvecta Calvisano, 5 caps
SILLARI Michela, Valsugana Rugby Padova, 67 caps
STECCA Emanuela, Iniziative Villorba Rugby, 2 caps
STEFAN Sofia, Valsugana Rugby Padova, 66 caps
STEVANIN Emma, Valsugana Rugby Padova, esordiente
TOUNESI Sara, ASM Romagnat (FRA), 23 caps
TURANI Silvia, Rugby Colorno, 18 caps
VECCHINI Vittoria, Valsugana Rugby Padova, 8 caps
VERONESE Beatrice, Valsugana Rugby Padova, 11 caps

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

6 Nazioni femminile: le convocate dell’Italia per le sfide contro Francia e Inghilterra

Coach Raineri convoca 26 giocatrici per le prime due gare del Sei Nazioni femminile 2023

item-thumbnail

Italia femminile: 30 atlete convocate per il raduno di Parma

Il Sei Nazioni 2023 è alle porte e le Azzurre si preparano ad affrontarlo

item-thumbnail

L’Italia femminile sarà di casa in Emilia Romagna

Accordo tra FIR e Regione per i prossimi tre anni: nazionale maggiore, under 20 e under 18 in raduno e in gara a Parma e nelle altre città

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile 2023: le 36 Azzurre convocate da Giovanni Raineri

Il tecnico ha chiamato 19 avanti e 17 trequarti: Giordano confermata alla guida dell'Italia

item-thumbnail

Italia: si ritirano Manuela Furlan e Melissa Bettoni

Due delle atlete simbolo dei successi della femminile azzurra appendono gli scarpini al chiodo

item-thumbnail

Italia Femminile: le convocate per il raduno di Parma di inizio marzo

Si avvicina l'esordio ufficiale del nuovo corso di coach Raineri, dopo il primo test con la Spagna

21 Febbraio 2023 Rugby Azzurro / Nazionale femminile