Test match: la Georgia ha perso contro l’Argentina XV

Finisce 24-30 il confronto a Kutaisi. Dopo un primo tempo scialbo, i sudamericani rimontano nella ripresa

Georgia sconfitta dall’Argentina XV – ph. Sebastiano Pessina

A Kutaisi la Georgia è stata sconfitta 24-30 dall’Argentina XV, la seconda selezione dei Pumas.

Malgrado tre mete per parte, il secondo tempo della formazione sudamericana è stato nettamente dominante. Gli argentini presentavano un 23 con tanta qualità, con diversi giocatori con solida esperienza in nazionale maggiore come Gigena, Medrano, Lezana. Georgia in campo con un XV vicino a quello migliore possibile, probabilmente molto simile a quello che affronterà l’Italia domenica prossima.

La Georgia ha giocato un ottimo primo tempo, segnando subito all’8′ con la giovane stella Niniashvili, imbeccato in prima fase dal mediano di apertura Abzhandadze per il 7-0 che ha aperto le marcature. Dopo un calcio di Prisciantelli ad accorciare le distanze, i padroni di casa hanno segnato nuovamente con il proprio numero 10, che ha segnato così 9 dei primi 14 punti dei suoi.

Il primo tempo si è chiuso sul 14-6 per la Georgia. Gli 8 punti di distacco si sono mantenuti anche quando i due numeri 10 hanno messo fra i pali un calcio per ciascuno in apertura di ripresa.

L’Argentina si accende intorno all’ora di gioco: al 58′ Socino segna grazie al drive da rimessa laterale e Albornoz, appena entrato, mette la trasformazione che porta l’Argentina XV sotto di 1; 5 minuti più tardi Santiago Ruiz riceve da Lucas Mensa e vola oltre la linea per il primo vantaggio degli ospiti.

A chiudere i conti è Bautista Bernasconi al 72′. Il tallonatore di riserva firma la meta che arriva ancora da una maul impostata da una rimessa laterale. In 14 minuti la partita è stravolta e gli ospiti guidano 17-30.

Alla Georgia rimane solo la consolazione di pareggiare il conto delle mete, segnando a tempo scaduto con Cheishvili.

Leggi anche: Italia imperfetta ma pronta: verso la Georgia con rinnovata fiducia

Argentina XV: 1. Facundo Gigena, 2. Santiago Socino, 3. Santiago Medrano, 4. Franco Molina. 5. Nahuel Milán, 6. Tomás Lezana, 7. Francisco Gorrissen, 8. Joaquín Oviedo, 9. Eliseo Morales, 10. Gerónimo Prisciantelli, 11. Julián Domínguez, 12. Lucas Mensa, 13. Agustín Segura, 14. Martín Cancelliere, 15. Martín Bogado.
A disposizione: 16. Bautista Bernasconi, 17. Ignacio Calles, 18. Enrique Pieretto, 19. Santiago Ruiz, 20. Andrea Panzarini, 21. Tomás Albornoz, 22. Mateo Carreras, 23. Facundo Cordero.

Marcatori Argentina XV
Mete: Socino (58), Ruiz (63), Bernasconi (72)
Trasformazioni: Albornoz (58, 63, 72)
Calci di punizione: Prisciantelli (14, 38, 48)

Georgia: 1. Guram Gogichashvili, 2. Jaba Bregvadze, 3. Luka Japaridze, 4. Lasha Jayani, 5. Kote Mikoutadze, 6. Otar Giorgadze, 7. Beka Saginadze, 8. Beka Gorgadze, 9. Vasil Lobzhanidze, 10. Tedo Abzhandadze, 11. Sandro Todua, 12. Merab Sharikadze, 13. Giorgi Kveseladze, 14. Aka Tabusadze, 15. David Niniashvili.
A disposizione: 16. Shalva Mamukashvili, 17. Nikoloz Khatiashvili, 18. Guram Papidze; 19. Nodar Cheishvili, 20. Luka Ivanishvili, 21. Mikheil Alania, 22. Lasha Khmaladze, 23. Demur Tafladze.

Marcatori Argentina XV
Mete: Niniashvili (8), Abzhandadze (22), Cheishvili (80)
Trasformazioni: Abzhandadze (8, 22, 80)
Calci di punizioni: Abzhandadze (50)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Antoine Dupont il numero uno al mondo? Non per Wayne Smith

Il coach di lungo corso del rugby neozelandese ha espresso la sua preferenza su un mostro sacro degli All Blacks

item-thumbnail

Autumn Nations Series: il Giappone di Eddie Jones aggiunge una nuova sfida al tour europeo

I Brave Blossoms affronteranno un 2024 ricco di impegni stimolanti

item-thumbnail

All Blacks: Scott Robertson dovrà rinunciare al suo astro nascente in mediana

Il talentuoso Cameron Roigard era il maggior indiziato per la numero 9, ma è incappato in un brutto infortunio

item-thumbnail

L’Australia di Schmidt costruisce il suo staff pescando in Nuova Zelanda

Non solo Laurie Fisher al fianco del nuovo tecnico dei Wallabies: ci sarà anche Mike Cron, leggendario tecnico della mischia ordinata degli All Blacks...

item-thumbnail

Un bi-campione del mondo lascia il rugby a fine stagione

Sam Whitelock si ritirerà alla fine della stagione a 36 anni

item-thumbnail

Test Match estivi: tre sfide impegnative per la Georgia

Una prima partita in casa e due in trasferta per i Lelos