Benetton, Bortolami: “Loro migliori in tutto. Dobbiamo guardarci dentro e proseguire nella nostra crescita”

Le parole dell’head coach biancoverde nell’immediato post gara

Benetton, Bortolami

Benetton Rugby, Marco Bortolami

A margine della sconfitta casalinga 61-17 contro la corazzata Leinster – dimostratasi, seppur a sua volta senza internazionali, ad un livello troppo superiore rispetto ai leoni privi di tanti azzurri – Marco Bortolami, head coach del Benetton Rugby, ha commentato la partita in conferenza stampa.

“Loro sono stati migliori di noi in tutti gli aspetti del gioco. Ci hanno messo in difficoltà, ed ogni situazione difficile ha portato a una serie di effetti negativi. Sono un’organizzazione più avanti di noi nella capacità di performare a un certo livello. Tra i migliori al Mondo nella capacità di essere consistenti ad altissimo livello in ogni uscita”, ha esordito Bortolami.

“Per tutti noi, e per questo gruppo di ragazzi, è un reality check. Dobbiamo guardarci dentro, io per primo, e capire in che direzione stiamo andando e in che aree serve migliorare. Avremmo voluto tutti fare meglio, quindi non posso biasimare nessuno sotto l’aspetto dello spirito, ma dobbiamo rimetterci al lavoro e proseguire nel nostro percorso di miglioramento”, ha proseguito l’ex Gloucester, sottolineando come ad ogni modo si aspettava una gara difficile.

“Sapevamo sarebbe stata una gara molto difficile, la più complessa di questo trittico (Glasgow fuori, Sharks e Leinster a Monigo, ndr), perché reduci da settimane in cui questo gruppo aveva speso molto mentalmente – ancor più che fisicamente – e questo conta. L’abitudine di giocare tre partite a questo livello si acquisisce con il tempo”, ha sottolineato Bortolami.

“Ci si deve passare, attraverso queste partite, per imparare a giocarle. Per alcuni dei nostri ragazzi, queste sono state le partite più importanti della carriera. E questa finale, come detto, Ancor di più, perché ci sono arrivati raschiando il fondo del barile, con il desiderio di restare più a lungo dentro la partita. Ma fa parte del gioco”, ha spiegato il coach ammettendo in chiusura come i ragazzi non abbiano mai realmente trovato la chiave del match.

“Siamo stati poco disciplinati nel gioco al piede esponendoci al loro contrattacco, e questo ha portato a due mete loro. Abbiamo concesso anche alcuni calci evitabili, e ci sono state diverse piccole cose che avremmo dovuto gestire meglio. Come detto, però, loro sono stati migliori in tutto e non abbiamo mai trovato la chiave di volta del match”.

Leggi anche: Dove e quando vedere le Zebre contro gli Ospreys in TV e streaming

Video: la conferenza integrale, con l’head coach Marco Bortolami, Nicola Piantella e Filippo Drago

Leggi anche: La meta da vero sprinter di Ange Capuozzo nell’ultimo turno di ProD2

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Benetton, inizia la stagione 2022/2023

Dal 4 luglio i Leoni cominciano la preseason. Fra un mese la squadra al completo

item-thumbnail

Benetton: dai Wasps arriva il trequarti inglese Marcus Watson

Il campione olimpico a sette di Rio 2016 arriva in Italia dopo tante mete segnate in Premiership (dove ha conosciuto Andrea Masi)

item-thumbnail

Benetton: Mattia Bellini firma fino al 2023

L'ala resterà a Treviso un altro anno, dopo aver già giocato con i Leoni le ultima partite della stagione

item-thumbnail

Benetton: lunghi rinnovi per Thomas Gallo e Ivan Nemer

Le due prime linee internazionali confermatissimi a Monigo

item-thumbnail

Benetton, Zatta: tra centralità trevigiana e nuova tribuna

Il Presidente dei biancoverdi ha affrontato diversi temi sulle colonne de 'Il Gazzettino"

item-thumbnail

Benetton: le amichevoli precampionato di inizio settembre

Due sfide contro avversari di rilievo internazionale, per capire a che punto sarà la preparazione dei Leoni