Italia, Crowley: “Al Sei Nazioni sempre in campo con il miglior XV”

Il tecnico neozelandese ha detto che non farà turnover per puntare ad una partita in particolare

Crowley

Kieran Crowley, head coach dell’Italia che si prepara al Sei Nazioni 2022 – ph. Sebastiano Pessina

A poco più di una settimana dall’avvio del Sei Nazioni 2022, Kieran Crowley e lo staff dell’Italia sono intervenuti alla presentazione italiana del Torneo.

Dopo gli interventi del presidente del CONI Giovanni Malagò, del presidente FIR Marzio Innocenti, la presentazione del nuovo sponsor BitPanda e del nuovo palinsesto Sky, è stata la volta dell’head coach azzurro e del capitano Michele Lamaro di rispondere ad alcune domande rivolte loro dalla stampa.

Leggi anche: Sei Nazioni 2022, Italia: Ange Capuozzo convocato per il raduno di Verona

Poche le novità rispetto ai temi già trattati nel recente passato dal tecnico neozelandese: “Abbiamo giocatori che possono giocare numero 15 come Padovani, Marin e Capuozzo, che si è aggiunto negli ultimi giorni. La posizione di pilone destro vede tanti infortunati come Riccioni, Ferrari e Nocera, ma abbiamo fiducia nei ragazzi che formano il gruppo e sappiamo cosa possono fare” ha detto interpellato sui ruoli di estremo e pilone destro.

Dopo aver confermato la necessità che Sergio Parisse accumuli minutaggio prima di una sua convocazione, è poi intervenuto sulla situazione della difesa azzurra e sui tanti punti presi nell’ultimo torneo: “Abbiamo preso circa 45 punti a partita e 6/7 mete, concedendo troppi calci di punizione. Per cui difesa e disciplina sono gli aspetti a cui stiamo lavorando di più”.

“Dal punto di vista dell’esperienza del gruppo, abbiamo giocatori più maturi come Morisi e Brex, contiamo su di loro, ma i tanti giovani che fanno parte del gruppo sono liberi da qualunque vincolo legato ai risultati difficili degli ultimi anni, per cui troveremo un buon bilanciamento. Il turnover? Non punteremo a una partita in particolare, ma cercheremo di schierare giornata per giornata la miglior formazione possibile”.

Leggi anche: Italia, Tommaso Menoncello out per le prime due partite del Sei Nazioni

Chiare e nette anche le parole del capitano, Michele Lamaro: “Non sono un uomo immagine. Il mio obiettivo, da capitano, è performare al meglio e cercare di ispirare i miei compagni a dare il massimo. Vogliamo ritrovare lo spirito della partita contro gli All Blacks. Non essendo ancora esperti su come gestire questo legame che si è creato tra noi, non sempre siamo riusciti a portarlo avanti nelle altre partite di novembre, ma sono certo che ci riusciremo in questo Sei Nazioni”.

“I miei favoriti per la vittoria finale? Francia e Irlanda mi hanno impressionato, ma per me i francesi sono favoriti”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui per restare aggiornato sul regolamento del rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Giammarioli: “Worcester non mi ha imposto nessun divieto per la Nazionale”

La terza linea racconta come si sono svolte le trattative coi Warriors e il suo rapporto con la Nazionale

27 Aprile 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italiani all’estero: un problema o un vantaggio?

Ecco il punto di vista del direttore tecnico della FIR Daniele Pacini

27 Aprile 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2023: in vendita i biglietti per le partite in casa dell’Italia

Tre i match in agenda: contro Francia, Irlanda e Galles

26 Aprile 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Callum Braley si ritira dall’attività internazionale

Il mediano di mischia lascerà il Benetton e ha deciso di non vestire più la maglia della Nazionale

20 Aprile 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Il calendario del Sei Nazioni 2023

Si comincia il 4 febbraio, si chiude il 18 marzo. Per l'Italia ci sarà la Francia all'esordio e la Scozia all'ultimo turno

20 Aprile 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Hame Faiva “rassicura” l’Italia

Il tallonatore ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da giocatore dei Worcester Warriors

14 Aprile 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale