Benetton: verso Lione migliora la situazione della squadra con rientri importanti

Facciamo il punto in casa trevigiana prima di una gara importantissima per la Challenge Cup dei Leoni

Benetton: verso Lione migliora la situazione sanitaria della squadra. PH Mattia Radoni

Benetton: verso Lione migliora la situazione sanitaria della squadra. PH Mattia Radoni

È innegabile che la prossima partita sarà per il Benetton uno dei passaggi più importanti di questa stagione: venerdì a Lione i trevigiani hanno tutte le possibilità di provare un colpaccio che permetterebbe di guardare con grande ottimismo al passaggio di turno in Challenge Cup. Le premesse ci sono tutte, e non solo per il solidissimo secondo tempo fatto vedere contro i Dragons nel 23-9 dello scorso sabato.

Guarda anche: Gli highlights della vittoria del Benetton sui Dragons

Prima di tutto c’è da considerare la situazione degli avversari: Lione sinora ha vinto tutte e tre le partite giocate, comanda in maniera netta la Pool B con 14 punti (davanti a Gloucester a 6 e Benetton/Perpignan a 4) e ha già in tasca il pass per la fase a eliminazione diretta. Per quello che sarà l’ultima partita della fase a gironi di Challenge Cup, Lione verosimilmente darà spazio alle sue seconde linee, così da far rifiatare i titolari verso il ritorno nel Top14 previsto la settimana seguente.

Attualmente Lione è quinto in classifica, e soprattutto in Francia è difficile vedere la Challenge Cup come un torneo nel quale impiegare con continuità i titolari data l’estrema difficoltà del torneo domestico. Non per questo il Benetton avrà strada spianata, ma è chiaro che avere di fronte un XV pieno di espoirs piuttosto che di internazionali francesi o i vari Sopoaga, Ngatai o Tuisova (giusto per citarne qualcuno) fa tutta la differenza del caso.

Leggi anche: Benetton, l’analisi dei risultati del terzo turno di Challenge Cup e quello che serve per passare il turno

Per quanto riguarda il Benetton quindi si può sognare il colpo, anche perché la situazione sanitaria sta migliorando in squadra. Secondo quanto riportato dalla Tribuna sono attualmente tre i giocatori indisponibili a causa di positività, un numero decisamente più promettente rispetto alla dozzina abbondante delle scorse settimane.

Guarda anche: Gli highlights di tutte le partite del weekend di Challenge Cup

Marco Bortolami potrà così avere più scelta nel comporre la sua formazione verso Lione, ripensando ad esempio a giocatori convocati con l’Italia verso il Sei Nazioni che erano indisponibili contro i Dragons: Negri, Ioane e Braley su tutti potrebbero riprendersi il loro posto nello scacchiere biancoverde. Erano stati indicati ben 20 indisponibili prima del match contro i gallesi, per questo appuntamento delicatissimo contro Lione il dato potrebbe essere decisamente inferiore.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Leggi anche la nostra guida alle regole del rugby, per studiare/ripassare o imparare il regolamento ovale e tutte le sue sfaccettature

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

URC: la preview del derby Benetton-Zebre

Si gioca alle 17:30 a Monigo, diretta TV su canale 20

item-thumbnail

URC, Benetton: ecco i Leoni che sfidano le Zebre, guidati da capitan Lamaro

I biancoverdi sono pronti per il secondo derby stagionale, e lo affrontano con una squadra rivista rispetto a quella scesa in campo in Sudafrica

item-thumbnail

Benetton, Duvenage verso il derby: “Dobbiamo dimostrare maturità dopo il Sudafrica”

Il mediano di mischia sudafricano introduce la sfida contro le Zebre

item-thumbnail

Benetton Rugby: arriva il rinnovo di Edoardo Padovani

Il trequarti farà ancora parte del roster dei Leoni

item-thumbnail

Benetton Rugby, Nacho Brex: “Nell’ultimo periodo ci sono mancate disciplina e consistenza”

Il centro analizza l'ultimo periodo dei veneti proiettandosi verso il derby

item-thumbnail

Benetton: ufficiale una seconda linea dal Super Rugby

Il club ha annunciato l'acquisto di un avanti neozelandese direttamente dagli Hurricanes, con un passato nei Blues