Nuova Zelanda: ecco quello che con tutta probabilità sarà il nuovo stadio dei Crusaders

Svelato dopo un lungo lavoro il progetto della nuova casa di una delle squadre più forti di tutto il mondo ovale

Nuova Zelanda: ecco quello che con tutta probabilità sarà il nuovo stadio dei Crusaders

Nuova Zelanda: ecco quello che con tutta probabilità sarà il nuovo stadio dei Crusaders

Chi si avvicina al rugby da poco e scopre che i Crusaders sono una delle squadre più forti del mondo negli ultimi 20 anni, potrebbe anche stupirsi vedendo la loro casa. I rossoneri infatti disputano le partite casalinghe all’AMI Stadium di Christchurch, un impianto di nemmeno 19.000 posti e neanche troppo bello. Quello stadio è minimale ma una soluzione d’emergenza che ormai dura da 10 anni: il terremoto del febbraio 2011 ha inflitto danni devastanti al vecchio AMI Stadium che è stato demolito, lasciando quindi senza una vera casa i Crusaders.

Leggi anche: Super Rugby Pacific, il calendario dell’edizione 2022

Sembra però che questo periodo stia per finire, perché per tutto il 2021 si è lavorato al progetto del nuovo stadio di Christchurch: mancano pochi dettagli ma sembra che nulla ormai possa mettersi in mezzo e a gennaio ci sarà la votazione decisiva per approvare la costruzione dell’impianto. Sarà una struttura moderna da 30.000 posti che, secondo il piano iniziale, dovrebbe essere pronta per giugno 2025.

L’amministratore delegato dei Crusaders Colin Mansbridge ha detto: “È uno stadio luminoso, arioso ma anche racchiuso. I tifosi avranno la sensazione di essere vicinissimi al gioco”. Tra i prossimi passi ci sarà anche la proposta di dare un nome Maori alla struttura, che non sarà dedicata solo al rugby ma anche ad altri sport oltre che a eventi e concerti.

La struttura dello stadio sarà lunga 232 metri, larga 195 e 36 metri nel punto più alto, visti i tralicci che sovrastano il campo: c’era qualche dubbio per i giochi di luce e ombra che questi potranno causare, ma praticamente tutte le partite dei Crusaders si svolgono di sera o comunque con il sole tramontato, dunque il problema non sussiste.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

La formazione dell’Argentina per la seconda sfida con l’Australia, Gallo titolare

Quattro cambi per Michael Cheika in vista dei Wallabies, tra cui il pilone del Benetton

11 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Barrett sullo scontro con Arendse: “Ho avuto paura. A volte gli avversari non saltano bene e sbattono sugli altri”

L'apertura neozelandese ha posto l'attenzione sul pericolo che crea una contesa in aria fatta male

11 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

La formazione degli All Blacks per la seconda sfida al Sudafrica, Barrett in panchina

Foster rivoluziona la prima linea e punta su Mo'unga in mediana

11 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Perché Frans Malherbe è uno dei migliori piloni al mondo

Il numero 3 degli Springboks vincerà il suo 50esimo cap sabato: una statistica lo incorona

10 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship: un cambio nella formazione del Sudafrica

Bongi Mbonambi rimarrà precauzionalmente fuori per un colpo subito al ginocchio in allenamento

10 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Julian Savea e le critiche feroci a Ian Foster

L'ex ala della nazionale ha definito alcuni commenti sui social media "scioccanti e disturbanti"

10 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship