L’Inghilterra batte il Sudafrica nella replica della finale mondiale 2019

Decide un calcio a 30 secondi dal termine di Marcus Smith dopo un secondo tempo dominato dagli Springboks

COMMENTI DEI LETTORI
  1. narodnik 20 Novembre 2021, 18:32

    Il SA quando cambia la prima liena domina tutti,oggi pero’ hanno concesso troppo nel primo tempo.Smith credo ormai sia prima scelta.Nota di colore i barbieri degli Inglesi sono ipovedenti o molto vendicativi..

  2. Anto2 20 Novembre 2021, 18:38

    Giallo a Kolisi secondo me eccessivo, sarebbe bastato solo il fallo … ha gli occhi sulla palla e quando è in aria abbraccia l’inglese. credo sia istintivo chiudere le braccia in quella situazione. altrettanto assurdo il non dare il cartellino a quello con la rosa quando ha tirato una bella bracciata in faccia Etzebeth … ho visto contatti meno pesanti sanzionati peggio …

    • mistral 20 Novembre 2021, 18:44

      …e sul placcaggio al volto (non al collo!) su Ezebeth cartellino giallo scordato nella tasca dei pantaloncini… mah!…

      • Anto2 20 Novembre 2021, 18:49

        si mi riferivo a quello … l’ho trovato simile al rosso dato alle Fiji settimana scorsa, quando il giocatore fijiano cercando di pulire per portarlo fuori è andato fritto sulla faccia … solo che uno si è preso il rosso diretto, l’altro niente … dovrebbero uniformare certi tipi di chiamata, altrimenti è un macello

  3. barbi 20 Novembre 2021, 19:18

    Non sono inglese ne tengo per loro , ma kolisi non guarda la palla ed era fuori tempo meritava il rosso, etzbeth stava cadendo e aveva la testa all’ altezza dell’ anca come faceva a placcarlo l inglese,. Il rosso al fijano della scorsa settimana e tutta un altra storia,si tuffa sull uomo a terra.

    • Maggicopinti 20 Novembre 2021, 21:51

      Oddio, se guardi kolisi in aria ha le braccia nella posizione di cui raccogli il pallone, gomiti stretti che puntano in basso e mani alte.

      Quanto a ezebeth avrå pure la testa in basso, ma in basso rispetto ai due metri e oltre da cui parte.

    • Anto2 20 Novembre 2021, 21:59

      su Kolisi si vede chiaramente che si accorge che il giocatore avversario è in vantaggio quando è in aria, mica si può smaterializzare, poi ripeto, una volta che sei in quella posizione, l’altro lo abbracci quasi istintivamente … Su Etzebeth, è vero che c’era una situazione mitigante (stava andando giù per il placcaggio), ma praticamente sempre, in quelle situazioni si da il giallo e non il rosso diretto. riguardo al fijiano, se guardi lui è il placcatore, si rialza e va provare a portare fuori il gallese, e lo prende in pieno viso, impatto duro senza dubbio, ma mi è sembrato nella dinamica della situazione, per quello ho fatto il paragone. quindi per come la vedo io sarebbero dovuti essere puniti nello stesso modo, non uno con il massimo e l’altro con niente

  4. brock 21 Novembre 2021, 12:39

    Nel weekend in cui Rassie Erasmus si becca una mega squalifica abbiamo avuto sui diversi campi tanti buoni esempi di quanto abbia ragione

Lascia un commento

item-thumbnail

All Blacks, un test in Giappone prima del tour di novembre

Si giocherà il 29 ottobre a Tokyo, prima delle sfide a Inghilterra, Scozia e Galles

item-thumbnail

Mamuka Gorgodze: “Il rugby sta diventando sempre più popolare in Georgia”

La leggenda del rugby georgiano ha commentato anche la vittoria sull'Italia e le nuove tendenze nel rugby nel suo Paese

item-thumbnail

La Francia perde Demba Bamba: lungo periodo di stop per il pilone

Il pilone dei Bleus e di Lione ha chiuso con largo anticipo il suo 2022 sportivo e si rivedrà solo l'anno prossimo

item-thumbnail

Il Rugby Europe Championship sarà a otto squadre dal 2023

Un importante cambiamento per il principale torneo europeo di seconda fascia

item-thumbnail

Dall’Inghilterra si spara a zero su All Blacks e Sam Cane, tirando in ballo Michele Lamaro

Dalle colonne del Times, Stuart Barnes si scaglia contro il capitano degli All Blacks

item-thumbnail

Inghilterra: confermata la fiducia a Eddie Jones, ma il futuro va verso Andy Farrell

La federazione vicecampione del mondo pensa alla Rugby World Cup 2023 ma anche a quella del 2027