Com’è andata la terza giornata del Top 14

Tolosa già in solitaria in vetta alla classifica, Biarritz fa lo scalpo al Racing 92

Top14: Tolosa raggiunge La Rochelle in finale. Che spavento per Romain Ntamack

Top 14: recap della terza giornata – ph. Denis Charlet / AFP

Il Tolosa è già in vetta alla classifica.

La squadra campione di Francia è l’unica compagine imbattuta dopo la terza giornata del Top 14, il massimo campionato francese.

A farne le spese, questa volta, è stato il Montpellier di Paolo Garbisi. Buona prova per l’Azzurro, che però deve rammaricarsi di aver lasciato per strada qualche punto dalla piazzola che avrebbe potuto avvicinare i suoi ad un risultato positivo.

RISULTATI E CLASSIFICA DEL TOP 14

La partita finisce 15-17 per i tolosani, che colpiscono alla prima azione dell’incontro con Romain Ntamack e segnano nella ripresa con Lucas Tauzin, mentre per Montpellier segnano il debuttante Martin Doan e l’ala Vincent Rattez, su cross-kick di Garbisi.


43 secondi per segnare

Ad inseguire la capolista c’è un terzetto improbabile: Lione, Brive e Castres hanno ottenuto tre rotonde vittorie non banali.

I rossoneri hanno distrutto Perpignan per 47-3, infliggendo ai catalani la peggiore sconfitta della loro storia nella massima serie francese. Sette mete contro una squadra con qualche assenza di troppo per poter rivaleggiare contro una big come Lione.

Brive invece ottiene un’altra importante vittoria contro una delle squadre con cui lotterà per la salvezza, Pau. Succede tutto nel primo tempo: i bianconeri segnano due volte in diciotto minuti e vanno 13-0, ma vengono poi ripresi fino ad impattare dagli ospiti grazie alla meta di Aminiasi Tuimaba e al piede di Antoine Hastoy. Negli ultimi 3 minuti del primo tempo, però, Brive segna due mete in rapida successione per chiudere sul 27-13 la frazione e sigillare, di fatto, la gara.


Le migliori mete della terza giornata

Nella ripresa segnerà solo 3 punti il solito Enzo Hervé, anche in quest’occasione autore di 15 punti.

Castres invece impatta 23-23 con Bordeaux in una partita pazza dove gli ospiti gettano sostanzialmente al vento la partita dopo averla recuperata: alla pausa Castres conduce 13-9, poi Ben Lam e Cameron Woki oltrepassano la linea bianca e portano la squadra sopra di 10 lunghezze. All’ora di gioco Mori si prende un cartellino giallo e l’uruguaiano Santiago Arata segna per i padroni di casa, ma poco dopo il folle fallo di Ryno Pieterse lascia in 14 i suoi. Matthieu Jalibert non riesce a centrare i pali in un paio di occasione per chiudere l’incontro, mentre Benjamin Urdapilleta è chirurgico  e al 76′ porta l’incontro sulla definitiva parità.

Il risultato più clamoroso del weekend francese è quello di Biarritz, che domina il Racing 92 in casa, battendolo 28-19. Punteggio addolcito nel finale dai parigini, rimasti oltre il break di svantaggio per tutta la partita pur segnando 3 mete contra una sola dei baschi.

Non per niente la palma di migliore in campo va all’inglese ex Harlequins Brett Herron, autore di 23 punti al piede.

Hanno chiuso infine la giornata i due big match fra Clermont e La Rochelle e fra Tolone e Stade Français.

Il primo incontro, tiratissimo, giocato sotto una pioggia battente e incessante, ha visto i gialloblu ottenere la prima vittoria della stagione per 23-22. A deciderla è monsieur Camille Lopez, con un calcio di punizione all’ottantesimo dopo una gara in cui la linea difensiva di casa ha fatto la differenza nel bloccare una squadra ospite che ha avuto il dominio di possesso e territorio.

Ora La Rochelle è incredibilmente penultima in classifica, con un solo punto di bonus, dopo 3 sconfitte nei primi 3 incontri, tutti tostissimi.

Destino peggiore solo per lo Stade Français: la squadra parigina subisce un pesante 38-5 dal Tolone, e giace ultima, fanalino di coda, con 111 punti subiti e appena 36 fatti in 240 minuti di gioco.

Un inizio complicato per il club della capitale, che aspirava ad essere in lizza per aspirare ad un posto nelle prime sei, complici anche le assenze di una decina di giocatori. Lo staff non si è presentato alla stampa dopo la partita, preferendo un serrato silenzio che dice molto sull’aria che si respira a Parigi.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Francia: Louis Picamoles si ritirerà a fine stagione

Il terza linea ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo

13 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top14: Pollard-Montpellier, prove d’addio. Più spazio per Garbisi?

Porte girevoli nel reparto aperture del club francese: l'azzurro potrebbe beneficiarne

13 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Antoine Dupont e poi tutti gli altri. Com’è andata la sesta giornata di Top 14

Altra prestazione da record del numero 9 e Tolosa è ancora imbattuta. Tiene botta Bordeaux, sprofonda il Biarritz

12 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Italiani all’estero: altro successo per i Saracens di Riccioni, Allan si fa male ed esce dopo 25′

Ancora protagonista il pilone dei Saracens, mentre Allan è costretto ad uscire dopo un colpo subito nel primo tempo. Bene Garbisi dalla piazzola ma Mo...

10 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Top 14: cosa è successo nella quinta giornata

La Rochelle e lo Stade Français ancora in difficoltà, mentre Tolosa va in fuga

5 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top14: Paolo Garbisi protagonista nel successo di Montpellier

Decisivo dalla piazzola contro La Rochelle. Mori ancora titolare, Parisse operato

3 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Top 14