Springboks: il comportamento di Erasmus al vaglio di una commissione disciplinare

Dopo i pesanti commessi sulla direzione di gara del primo test, il director of rugby della federazione sudafricana chiamato a udienza

Guinness PRO14 Rainbow Cup Rassie Erasmus

Rassie Erasmus affronterà una commissione disciplinare – ph. Sebastiano Pessina

Il director of rugby del Sudafrica Rassie Erasmus dovrà affrontare un’udienza di fronte ad una commissione disciplinare a causa delle sue pesanti affermazioni nei confronti della direzione arbitrale di Nic Berry nella prima partita della serie fra gli Springboks e i British & Irish Lions.

La scorsa settimana, in un video lungo più di un’ora, Erasmus aveva dissezionato e criticato la prestazione arbitrale da un punto di vista chiaramente di parte in un gesto senza precedenti non solo nella storia del gioco, ma anche in quella dello sport.

Leggi anche: Rassie Erasmus fa un confuso monologo di oltre un’ora

Ci si attendeva una reazione da parte di World Rugby e questa è finalmente arrivata: “Gli arbitri sono la spina dorsale del nostro sport, senza di loro non potremmo giocare – si legge nel comunicato della federazione internazionale – World Rugby condanna ogni pubblica critica alla selezione, prestazione o integrità che possa delegittimare il ruolo degli ufficiali di gara, il processo di feedback fra allenatori e arbitri e, soprattutto, i valori che stanno alla base dello sport.”

“Dopo aver condotto una approfondita revisione di tutte le informazioni a disposizione, World Rugby è preoccupata dai commenti di singole persone di entrambe le squadre a proposito della selezione o della prestazione degli ufficiali di gara” prosegue la nota, con chiaro riferimento alle parole arrivate dal camp dei Lions sull’opportunità di designare Marius Jonker come TMO.

Leggi anche: Sudafrica: un grande ritorno, ed una possibile assenza pesante per gara3

“In ogni caso la natura diretta ed estesa dei commenti di Rassie Erasmus all’interno del video pubblicato sono di tale entità da essere considerati un’infrazione della Regulation 18 di World Rugby, relativa al Codice di Condotta, e il suo comportamento sarà quindi giudicato da una commissione disciplinare indipendente.”

“World Rugby ha ricordato alle dirigenze di entrambe le squadre la rilevanza dei loro comportamenti e dei loro obblighi concernenti i valori dello sport.”

Anche la federazione sudafricana risponderà del comportamento del proprio director of rugby alla commissione disciplinare.

Intanto sabato alle 18:00 si giocherà la terza gara tra Springboks e British & Irish Lions, decisiva per la conclusione della serie.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Irlanda: Andy Farrell convoca 50 giocatori per preparare i Test Match di novembre

Lo staff tecnico pensa al futuro iniziando anche a valutare le possibilità a disposizione per il Sei Nazioni 2022

17 Settembre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Barbarians: Tra i convocati nomi eccellenti in campo e in panchina

Tanti nomi importanti tra i primi convocati dei Barbarians, che il 27 novembre giocheranno contro Samoa a Twickenham

8 Settembre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Inghilterra: Maro Itoje nuovo capitano della nazionale?

A novembre ci sarà un passaggio di consegne con Farrell? In Inghilterra monta la discussione

3 Settembre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

All Blacks: c’è un nuovo gruppo di leader che punta alla Rugby World Cup 2023

Quattro giocatori, in particolare, guideranno il gruppo nei prossimi anni verso l'obiettivo iridato

1 Settembre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Gli Springboks hanno risposto alle critiche di Steve Hansen

Il ct Jacques Nienaber non le ha mandate a dire al collega neozelandese

1 Settembre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match