Leggende metropolitane del rugby italiano: i contributi del CONI

Una rubrica per sfatare i falsi miti che circolano nel web ovale

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Marte_ 26 Luglio 2021, 17:13

    Precisazioni importanti e interessanti.
    Non c’entra completamente con il tema dell’articolo (ma di traverso si) però vorrei sapere cosa pensano di fare per promuovere il seven i capoccia in federazione. Gavazzi non ha fatto nulla, speriamo che Innocenti dia una svolta

  2. narodnik 26 Luglio 2021, 17:13

    Chiedo venia ero un untore,convinto della destinazione dei fondi al seven.Certo che nel motociclismo gli Italiani qualche risultato lo fanno vedere,non sono 5 anni senza vincere una gara come nel 6n,per non parlare di mondiali vinti,il giro di affari e’ leggermente diverso,anche se non ci sono team statali come nel rugby.Fa piacere che i fondi non sono destinati al seven visto che non ci arrivano,l’articolo per quanto delucidante da’ solo il totale dei contributi senza destinazione,nel bilancio come risultano in uscita?Se si incrociano i dati di praticanti,risultati(mai passato i gironi ai mondiali per esempio),visibilita’,e perche’ no l’utilizzo di stranieri per sopperire alla mancanza di competitivita’(immagino un 6n con solo giocatori di formazione Italiana,allora si’ che penserebbero seriamente anche ai Georgiani),con le altre attivita’ cosa verrebbe fuori?A me senza offesa sembra una velina eh,termine che anche se l’articolo non e’ firmato chi ha scritto dovrebbe conoscere.Dire che provengono principalmente per la partecipazione al 6n sara’ la verita’ ma dopo 20 anni e’ lecito mettere in dubbio l’ammontare e la destinazione di questi soldi?

  3. Camoto 26 Luglio 2021, 18:00
  4. mistral 26 Luglio 2021, 20:05

    …tirando la coperta verso il seven (disciplina forse maggiormente abbordabile come numero di praticanti da parte di molte società/asd) e sviluppandone l’alto livello forse (ripeto forse) un risultato maggiore dell’attuale che risponda ai requisiti di ” …risultati sportivi (dove oltre alle Olimpiadi figurano mondiali ed europei)… numero di tesserati in agonistica, (e) visibilità media…” si potrebbe ottenere… agli attuali GO Kenia, USA, Sud Corea se la giocano con le major, delle europee solo Inghilterra e Irlanda (parlo del 7 maschile) sono a rappresentare il vecchio continente… nei tornei internazionali (WC, WS, SGP, universiadi etc) sono spesso nazionali di nazioni “minori” ad emergere, l’italia spesso non c’é… eppure sponsor e interesse mediatico non mancano, a livello planetario, e forse (ripeto forse) migliori risultati nel seven aumenterebbero la visibilità nazionale del gioco del rugby, implementando interesse, tesserati, sponsor etc etc… a scapito forse del XV, ma con un effetto volano che alla lunga coinvolgerebbe anche il XV… e sconvolgendo gli attuali storici equilibri di forza (e debolezza) peninsulari, equilibri che fin che dura il sostegno economico del 6N vanno bene, la coperta c’é, ma fino a quando sarà così?…

    • Bimbubam 26 Luglio 2021, 20:40

      Concordo, e aggiungo che per me lo stesso discorso vale per il XV femminile. Sono due settori dove investire porterebbe una crescita enorme, mentre nella nazionale maschile negli ultimi 20 anni abbiamo investito una barca di soldi con risultati tra il deludente e il ridicolo

Lascia un commento

item-thumbnail

Autumn Nations Series: programma e dirette tv del primo weekend

Due partite per aprire le danze

25 Ottobre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: i leoni perdono quota, Zebre in coda

Il nuovo aggiornamento della nostra speciale graduatoria

25 Ottobre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: tonfo del Benetton, Tolosa sempre in vetta

I Leoni, complici le due sconfitte in URC, scendono nella classifica guidata dai rossoneri. Il Bordeaux di Mori spicca il volo, scende Montpellier

19 Ottobre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Quando i Dragoni rimasero senza fiato

I tour europei nell'emisfero sud di oggi non sono più quelli di un tempo. Per referenze chiedere al Galles. E pure a qualcun altro.

16 Ottobre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto del weekend del 15 e 16 ottobre

Tre partite del Top10 e due dello United Rugby Championship da seguire sugli schermi italiani, ecco il programma completo

14 Ottobre 2021 Terzo tempo