Sudafrica: la corsa contro il tempo di Duane Vermeulen per esserci contro i Lions

Il numero 8 degli Springboks deve andare sotto i ferri, problema alla caviglia: 7 settimane per essere in campo nel primo test

Duane Vermeulen del Sudafrica – ph. Sebastiano Pessina

L’apprensione per l’infortunio occorso a Duane Vermeulen con i suoi Bulls era giustificata: il numero 8 del Sudafrica dovrà sottoporsi ad una operazione chirurgica ai legamenti della caviglia e la sua presenza nella serie contro i British & Irish Lions a fine luglio sembra fortemente in dubbio.

Sarà una vera e propria corsa contro il tempo: sette settimane per tornare a disposizione dell’head coach Jacques Nienaber e scendere in campo nel primo dei tre test più attesi dell’estate, in programma per il prossimo 24 luglio.

Vermeulen, 34 anni, è stato il terza centro titolare del Sudafrica campione del mondo, man of the match della finale di Yokohama e sembrava uno dei pochi giocatori della rosa con un posto assicurato nel XV per sfidare la selezione irlandese e britannica.

Se non dovesse farcela a recuperare, fra i 46 convocati degli Springboks Jasper Wiese sembra quello con il curriculum più indicato per sostituirlo, essendo un numero 8 puro e avendo sempre giocato in quella posizione nella sua brillante stagione ai Leicester Tigers.

Insieme a Wiese c’è anche Dan du Preez dei Sale Sharks, fratello dell’apertura Robert e dell’altro terza linea Jean-Luc.

Alternative più fantasiose implicano uno spostamento di capitan Kolisi al fondo del pacchetto di mischia.

L’infortunio di Vermeulen ha riportato l’attenzione su uno dei grandi escluso della larga convocazione di Nienaber, Marcell Coetzee.

Leggi anche: Lo strano caso degli Springboks di Munster, ustionati

L’ex Ulsterman è stato lasciato fuori a sorpresa, mentre la maggior parte del pubblico sudafricano ne invocava a gran voce la chiamata.

Tuttavia nella conferenza stampa seguita all’annuncio dei convocati il director of rugby Rassie Erasmus e l’head coach Jacques Nienaber hanno lasciato intendere che per lui ci possa essere la possibilità di rientrare in gruppo dopo aver messo nelle gambe sufficiente minutaggio nelle prossime settimane.

Non sarebbe una sorpresa così grossa vederlo indossare la numero 8 degli Springboks il 24 luglio se Vermeulen dovesse arrendersi a una riabilitazione che dovrà avvenire alla velocità della luce.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Anche Hugo Keenan verso il Sevens olimpico

L'irlandese si unisce al già nutrito contingente di giocatori che passano temporaneamente al rugby a sette

item-thumbnail

Galles, altri guai per Gatland: Anscombe rifiuta la convocazione e Sheedy si fa male di nuovo

Il tecnico dovrà sfidare Sudafrica e Australia con una mediana ridotta all'osso

item-thumbnail

Jasper Wiese “pianta” Ross Vintcent, viene espulso e ora rischia di saltare Sudafrica-Irlanda

Il terza linea sudafricano potrebbe ricevere una squalifica che gli impedirebbe di disputare il doppio match più atteso dell'anno

item-thumbnail

All Blacks, Sam Cane: “Non sono un giocatore finito”

Il flanker manifesta la sua gran voglia di finire la propria carriera internazionale al meglio

item-thumbnail

Nigel Owens e le nuove regole di World Rugby: “Più probabile che creino nuovi problemi anziché risolverli”

Il celebre ex arbitro ha detto la sua sui provvedimenti in vigore da luglio 2024

item-thumbnail

Il Sudafrica potrebbe lanciare un nuovo numero 10 nel prossimo tour estivo

Rassie Erasmus potrebbe buttare nella mischia un nuovo mediano d'apertura il 22 giugno contro il Galles