Callum Braley: “Felice di essere a Treviso, ripartiamo da zero in Rainbow Cup”

Il mediano di mischia dei Leoni e degli azzurri lancia i suoi verso una nuova competizione da affrontare col piglio giusto

Callum Braley gioca col Benetton da febbraio 2020. PH OnRugby.it

Callum Braley gioca col Benetton da febbraio 2020. PH OnRugby.it

Dopo le ultime notizie relative alla “divisione” della Rainbow Cup, per la stagione del Benetton e di Callum Braley restano ancora sei partite da giocare. Sei sfide che vedranno opposti i leoni alle compagini europee del Pro14, dunque quelle che normalmente anche il mediano di crescita inglese ma di passaporto italiano affrontano. Parlando al sito ufficiale del Pro14, Braley ha detto: “Siamo carichi per partecipare a questa competizione, dopo la fine del Pro14 è un bene per il nostro gruppo avere subito un altro esame da affrontare”.

Braley è arrivato al Benetton a febbraio 2020, proprio poche settimane prima dello scoppio della pandemia, dopo sei stagioni passate a Gloucester: “In quella fase della carriera sentivo di aver bisogno di un cambiamento. A Treviso sarei potuto crescere come giocatore e avrei potuto vivere un’esperienza diversa, anche a livello culturale. Chiaramente sono stato sfortunato coi tempi, visto quanto è bella l’Italia e che io non ho potuto praticamente vedere niente per tutte le restrizioni, ma spero di recuperare una volta che la situazione si sarà normalizzata”.

Inserito in un gruppo con diversi anglofoni, Braley conosceva già alcuni elementi per via della comune militanza in Nazionale, per la quale sfrutta un nonno italiano: “Il gruppo è fantastico, conoscere i ragazzi di formazione italiana prima di venire qui mi ha aiutato, è un ambiente molto costruttivo nel quale entrare”.

Leggi anche: Il calendario dei primi tre turni di Zebre e Benetton Rugby

Un ambiente che però nel Pro14 2020/21 non è riuscito a vincere, raccogliendo solo sei punti di bonus: “Non è semplice guardare alla stagione appena finita. Abbiamo avuto tanti rinvii che ci hanno fatto perdere la condizione, tutti questi spostamenti e l’instabilità generale hanno influenzato la nostra capacità di dare in campo quello che possiamo”

Al pari di quanto espresso da David Sisi delle Zebre, anche Braley ritiene che i tanti giovani italiani possano crescere in maniera importante nel futuro: “Non possiamo nasconderci da quello che si dice intorno all’ambiente della Nazionale, ma tutto questo è negativo per il gruppo. L’Italia ha tanti giocatori giovani che sono all’inizio della loro carriera, i risultati finali non stanno arrivando ma stanno facendo stanno facendo progressi e acquisendo esperienza che sarà importante in futuro”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui per restare aggiornato sul regolamento del rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rainbow Cup: la finale dovrebbe disputarsi a Treviso

In programma il prossimo 19 giugno

18 Maggio 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Rainbow Cup, Benetton in testa alla classifica: 3 chiavi per 3 vittorie

Il primo posto solitario dei leoni passa attraverso una serie di importanti cambiamenti tecnici e soprattutto mentali

17 Maggio 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton: i commenti a caldo di Brex e Lucchesi, dopo la vittoria con le Zebre

Con uno sguardo sulle prossime, decisive partite di Rainbow Cup

16 Maggio 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Rainbow Cup: Tris Benetton con brivido, Zebre sconfitte 34-27

Nella pioggia di mete a Monigo esce vincitore il Benetton, che conquista la vetta solitaria della classifica e lascia un solo punto a delle Zebre vole...

15 Maggio 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton: mercato in fermento, prossimo l’arrivo di un 10 argentino

I Leoni vedono sfumare l'arrivo di Pimentel ma sembrano a un passo da un altro sudamericano con esperienza internazionale

15 Maggio 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Rainbow Cup: la formazione del Benetton che aspetta le Zebre

Un solo cambio nel XV iniziale da parte di Kieran Crowley, per un Benetton che va a caccia del terzo successo consecutivo nel torneo

14 Maggio 2021 Pro 14 / Benetton Rugby