L’elogio del coach dei Wasps Lee Blackett a Matteo Minozzi

Il capo allenatore delle vespe ha speso parole importanti per l’estremo azzurro

Matteo Minozzi

Matteo Minozzi ph. Sebastiano Pessina

Alla vigilia di Wasps-Clermont, una delle sfide più intriganti dell’intero panorama degli ottavi di finale della Champions Cup (in diretta quest’oggi alle 13.30 sui canali sky), con la corazzata francese a caccia del passaggio di turno alla Ricoh Arena, al cospetto delle ‘vespe’ che, tuttavia, arrivano al match con buone sensazioni, l’head coach degli inglesi, commentando la formazione scelta per il match, ha toccato diversi temi, parlando tra le altre cose, con parole al miele, di Matteo Minozzi.

L’azzurro, tornato in grande spolvero nelle ultimissime settimane, dopo gli ultimi mesi complessi, tra alti e bassi – con anche la rinuncia al Sei Nazioni -, è stato schierato a numero 15 (intrigante la sfida nella sfida con l’estremo giapponese Matsushima, il cui impatto con il rugby europeo è stato impressionante), con la sua presenza investita di grande, grande importanza da Blackett, per il quale Matteo Minozzi, in costante crescita, ha ancora grandissimi margini di miglioramento e “non è nemmeno lontanamente vicino al ‘prodotto completo’ “.

“Sappiamo tutti quanto possa essere ottimo come singolo in campo. Ma nell’ultimo periodo, il suo inglese è migliorato notevolmente, aspetto che fa una differenza enorme. Non solo, il suo gioco, a livello generale, è cresciuto ulteriormente e penso ancora che ci siano grandi miglioramenti possibili. Questa è la cosa eccitante relativamente a Matteo: non è neanche lontanamente vicino al “prodotto finito”, ha spiegato Blackett su RugbyPass, oltremodo soddisfatto anche dalla risposta dell’azzurro alla competitività interna elevatasi, anche con il ritorno di Paolo Odogwu.

“(Matteo, ndr) ha dimostrato di saper reagire alla grande anche alla pressione portata dalla maggiore competizione in squadra, con Rob Miller che è entrato e ha fatto bene, e con il ritorno di Paolo Odogwu, che garantisce vecchie/nuove soluzioni sia in mezzo al campo che nel triangolo allargato”.

Insomma, parole di grande rilievo per un ragazzo di talento assoluto – non solo fisico e tecnico, ma anche di lettura del gioco del rugby -, e di fondamentale importanza anche per il futuro azzurro, che ha già mostrato di sapersi destreggiare al meglio in sfide da dentro/fuori con il club, e atteso quest’oggi alla prima vera prova su un palcoscenico nuovo e particolare come quello delle sfide ad eliminazione diretta della Champions Cup.

Leggi anche: Challenge Cup: la preview di Benetton-Agen

Le formazioni di Wasps-Clermont  –  Champions Cup 2020/2021

Wasps: 15 Matteo Minozzi, 14 Paolo Odogwu, 13 Malakai Fekitoa, 12 Michael Le Bourgeois, 11 Josh Bassett, 10 Jacob Umaga, 9 Dan Robson, 8 Brad Shields, 7 Thomas Young, 6 James Gaskell, 5 Will Rowlands, 4 Joe Launchbury (c), 3 Kieran Brookes, 2 Tommy Taylor, 1 Ben Harris
A disposizione: 16 Gabriel Oghre, 17 Jack Owlett, 18 Jeff Toomaga-Allen, 19 Sione Vailanu, 20 Tom Willis, 21 Sam Wolstenholme, 22 Jimmy Gopperth, 23 Zach Kibirige

Clermont: 15 Kotaro Matsushima, 14 Damian Penaud, 13 George Moala, 12 Wesley Fofana, 11 Alivereti Raka, 10 Camille Lopez (c), 9 Sébastien Bézy, 8 Fritz Lee, 7 Alexandre Fischer, 6 Judicaël Cancoriet, 5 Sébastien Vahaamahina, 4 Paul Jedrasiak, 3 Cristian Ojovan, 2 Adrien Pélissié, 1 Peni Ravai
A disposizione: 16 Etienne Fourcade, 17 Daniel Bibi Biziwu, 18 Rabah Slimani, 19 Thibaud Lanen, 20 Peceli Yato, 21 Morgan Parra, 22 Tim Nanai-Williams, 23 Peter Betham

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italiani all’estero: 19 punti per Garbisi, tornano in campo Minozzi e Varney

Bene l'apertura azzurra nella vittoria del suo Montpellier, mentre tornano in campo alcuni italiani chiave in ottica nazionale

25 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Italiani all’estero: Capuozzo in meta, Riccioni esce per un controllo concussion

Notizie buone e meno buone dall'estero: il pilone destro dei Saracens è uscito per un HIA, mentre l'estremo di Grenoble è tornato in meta

17 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

L’ennesima rimonta degli Harlequins e le altre storie della quarta di Premiership

Tornano in campo i reduci dal tour dei British & Irish Lions, e l'effetto si sente

12 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Italiani all’estero: altro successo per i Saracens di Riccioni, Allan si fa male ed esce dopo 25′

Ancora protagonista il pilone dei Saracens, mentre Allan è costretto ad uscire dopo un colpo subito nel primo tempo. Bene Garbisi dalla piazzola ma Mo...

10 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership, il recap della terza giornata

Leicester batte i Saracens e continua la sua striscia positiva, mentre Exeter vince la sua prima partita

6 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: com’è andata la seconda giornata

Harlequins e Leicester a punteggio pieno, Bristol ed Exeter ancora a secco

29 Settembre 2021 Emisfero Nord / Premiership