Chris Robshaw: “Ho scelto gli Stati Uniti perchè volevo cambiare la mia vita”

L’ex capitano di Harlequins e Inghilterra ha raccontato cosa c’è dietro il contratto con i Legion, compresa una curiosa spiegazione alla mamma…

Chris Robshaw giocherà due anni negli USA con i San Diego Legion ph. Sebastiano Pessina

Chris Robshaw giocherà due anni negli USA con i San Diego Legion ph. Sebastiano Pessina

Dopo 15 anni e 300 partite con gli Harlequins, 66 caps con l’Inghilterra della quale è stato anche capitano, a breve Chris Robshaw vestirà la terza maglia della sua carriera. Il 34enne terza linea inglese scenderà in campo con i San Diego Legion, formazione della Major League Rugby con la quale la scorsa estate ha firmato un contratto biennale. Parlando con un programma radiofonico della BBC, Robshaw ha raccontato come questa scelta sia stata dettata dalla volontà di cambiare vita: “Ho sempre abitato nella zona sud-ovest di Londra, avendo fatto tutta la carriera e la trafila giovanile con gli Harlequins, volevo qualcosa di nuovo”.

Leggi anche: Come Chris Robshaw ha salutato gli Harlequins dopo 15 anni di militanza

Questo dopo aver anche spiegato a sua madre di non stare andando negli Stati Uniti per giocare a football americano: “Mia mamma pensava che cambiassi sport, ho dovuto dirle che il football è tutta un’altra cosa”. Ancora però non è arrivato il momento del debutto con i Legion, nei quali tra l’altro milita l’altro ex nazionale inglese Ben Foden, perché squalificato per il caso-Barbarians. Intanto Robshaw ha raccontato della MLR: “Ci sono molti giocatori con ottime capacità, soprattutto a livello atletico. Tanti qui giocano a rugby ma avrebbero potuto anche militare in NFL o scegliere il basket per la loro carriera. Sta sicuramente crescendo il livello medio delle skills a disposizione dei vari componenti delle squadre”.

Leggi anche: Le sanzioni applicate dalla RFU a Robshaw e gli altri 12 giocatori per l’annullamento della partita coi Barbarians

Sul discorso della squalifica ha raccontato: “È stata una scelta sbagliata, sia da parte mia che di chi era con me. È qualcosa che rimarrà legata al mio nome e mi dispiace molto per quello che è accaduto”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italiani all’estero: 19 punti per Garbisi, tornano in campo Minozzi e Varney

Bene l'apertura azzurra nella vittoria del suo Montpellier, mentre tornano in campo alcuni italiani chiave in ottica nazionale

25 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Stade Français, nasce lo stadio Christophe Dominici

Il club parigino dedica il proprio centro sportivo a uno dei simboli della sua storia

21 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Continua l’auto-distruzione di uno dei più storici club del rugby francese

Dopo aver perso tutte le 26 partite dello scorso Top14, non è che ad Agen siano proprio riusciti a rialzare la testa nel Pro D2. Anzi...

20 Ottobre 2021 Emisfero Nord
item-thumbnail

Top14, Paolo Garbisi eletto dai tifosi come “Miglior Giocatore” del Montpellier nell’ultimo turno

L'apertura continua il suo percorso nel massimo Campionato Francese

18 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Italiani all’estero: Capuozzo in meta, Riccioni esce per un controllo concussion

Notizie buone e meno buone dall'estero: il pilone destro dei Saracens è uscito per un HIA, mentre l'estremo di Grenoble è tornato in meta

17 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Francia: Louis Picamoles si ritirerà a fine stagione

Il terza linea ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo

13 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Top 14