La situazione di Paolo Odogwu preoccupa gli Wasps

A breve saranno 50 giorni senza partite per il trequarti ancora a secco di presenze nel Sei Nazioni…

Paolo Odogwu con la maglia degli Wasps - AFP

Paolo Odogwu con la maglia degli Wasps – AFP

Dopo le prime tre giornate del Sei Nazioni, non c’è ancora alcuna traccia di Paolo Odogwu nell’Inghilterra e questo in qualche modo preoccupa Lee Blackett, Director od Rugby degli Wasps. Se n’è tanto parlato nelle scorse settimane, con la convocazione da parte di Eddie Jones del trequarti di origine italiana, il quale però non è stato inserito mai in lista gara e dunque il conto dei caps internazionali per lui è ancora fermo a quota zero. Il giocatore è stato comunque confermato nel gruppo squadra inglese, quindi la speranza di vederlo vestire la maglia della Nazionale non è ancora del tutto svanita.

Leggi anche: Paolo Odogwu, dove lo porterà questo momento particolare del suo rugby?

Della sua situazione ha parlato come detto Blackett: “La nostra priorità è che lui si metta in condizione di giocare con l’Inghilterra. Poi l’ultima parola ovviamente spetta a Eddie Jones, la Nazionale ha al momento il controllo del giocatore e decidono loro cosa fare”. Va detto però che a breve saranno 50 i giorni dall’ultima partita disputata da Odogwu, ovviamente con il club: “Questa è una cosa che mi preoccupa, la mancanza di gioco potrebbe a lungo diventare un problema. Sono comunque fiducioso che quando tornerà con noi sarà un giocatore migliore, perché avrà sicuramente assorbito il modo di lavorare della Nazionale, la velocità e l’intensità degli allenamenti”.

Come sappiamo, Odogwu non è l’unico giocatore “indisponibile” per i Wasps visto il Sei Nazioni, ma contro l’Italia c’è stato anche il brutto infortunio di Jack Willis: “Siamo abbastanza soddisfatti, è uscito bene dall’operazione chirurgica. Le prime indicazioni ci fanno pensare positivo”. Il flanker ha comunque finito la stagione, per lui il ritorno in campo è previsto tra diversi mesi.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni