Sei Nazioni 2021, Italia: è sempre la stessa storia

La partita contro l’Irlanda è un’altra pesante sconfitta dalla quale l’Italia può trarre poco per il futuro

COMMENTI DEI LETTORI
  1. gatsu78 28 Febbraio 2021, 08:49

    Beh! non è responsabilità dei tecnici dell’Italia avrei da ridire. Se convochi un estremo che gioca in quella specie di campionato chiamato top10 e lasci a casa gente che gioca stabilmente in franchigia ( e anche bene, vedi Biondelli) o ha già esperienza da vendere (Hayward/Padovani), di chi è la responsabilità?

    • ballcarrier 28 Febbraio 2021, 09:04

      se fossimo al posto del commissario tecnico, come potresti convocare Padovani che ha fatto la seconda partita venerdi dopo un anno? come potresti chiamare Hayward che stando alle voci si e’ ritirato lui dalla nazionale perche’ a giugno smette ? chi ti rimane? Sul provare Biondelli sono d’accordo, ma anche lui solo da alcune partite gioca stabilmente nelle Zebre, prima era una seconda scelta dietro Laloifi. Probabilmente bisognerebbe essere piu’ informati prima di fare commenti

      • gatsu78 28 Febbraio 2021, 10:06

        Trulla gioca con Calvisano. Anche una seconda scelta delle franchigie ha più significato come selezione. Guarda come ha giocato Padovani venerdì e ti rendi conto che va bene anche così. Trulla gioca in top10. Non c’è molto da aggiungere.

      • LiukMarc 28 Febbraio 2021, 13:53

        Sta cosa dell’usare la nazionale per far fare esperienza ai giovani (palesemente non pronti, con tutto il rispetto non mi pare siano Dupond, Ntamak e Jalibert) fa capire come siamo proprio su un altro piano (di un altro palazzo). In nazionale ci vanno i migliori, gli esperimenti magari li fai, ma non nella competizione principe che giochi. E se si criticava O’Shea per cose del genere – che uomo di campo non era – da Smith non me lo sarei aspettato

      • balìn 28 Febbraio 2021, 16:36

        Trulla è un bravo giocatore, in U20 esagerava un po’ nel cercare il colpo ad effetto ora ovviamente lascia perdere e cerca di imparare, ma è giusto sottoporlo a questo calvario?? gli si fa del bene? non sarebbe meglio se giocasse un po’ di più a Parma prima di tornare nel 6N? ora che Padovani è tornato fisicamente a posto non ci dovrebbero essere dubbi.

        • Lazzaro 28 Febbraio 2021, 21:56

          A Parma ? A Calvisano deve giocare, ma anche un po’ a Brescia sponda CUS. Quando mai se la sarebbe guadagnata la franchigia ? E Smith questo amore inspiegabile tale da renderlo inamovibile a quale oscura dimostrazione di tangibile affetto sta rispondendo ?

      • mikefava 1 Marzo 2021, 00:33

        @ballcarrier
        Padovani ha fatto la seconda partita dopo un anno? Quindi non c’era lui in campo contro Irlanda e Inghilterra ad ottobre 2020 nelle ultime due del Sei Nazioni?

    • matt82 28 Febbraio 2021, 09:04

      Assolutamente d’accordo è colpa di Smith se ha scambiato la nazionale con un club, trulla sarà anche un buon prospetto ma lo deve dimostrare con il club non in nazionale, Sperandio con tutto il bene è inferiore a Bellini sarto e bruno, canna è sempre stato un 10 adesso Smith lo ha inventato centro con una squadra che si è no entra 4 volte nei loro 22 quindi inutile, poi lamaro gran giocatore ma assolutamente non è un 8 a quel punto mettici giammarioli che almeno è il suo ruolo. Mi sembra che fa troppi esperimenti sbagliati che andrebbero fatti contro squadre alla portata. Spero che riveda un attimo le sue scelte e faccia giocare anche altri giocatori che meriterebbero di più, se no la storia del gruppo allargato è una barzelletta se metti sempre sta squadra

      • matt82 28 Febbraio 2021, 09:12

        Magari la prossima vorrei vedere
        Fischetti Bigi ceccarelli
        Fuser cannone
        Lamaro Meyer giammarioli
        Varney garbisi
        Ioane Zanon brex sarto/bruno
        Padovani
        In panchina lovotti Manfredi riccioni Lazzaroni negri violi canna mori

        • ballcarrier 28 Febbraio 2021, 09:17

          possiamo girarla come vogliamo, i giocatori sono questi, quindi se non allarghi la base ed il bacino su cui pescare….. Su Giammarioli purtroppo non mi trovi d’accordo, e’ esplosivo ma con quel fisico che si ritrova a nr 8 in nazionale non ci puoi giocare ! se avessimo Licata, lo slot a nr 8 probabilmente sarebbe a posto.
          Bruno ha le stesse carenze difensive di Sarto e Sperandio, quindi non penso cambierebbe molto

          • matt82 28 Febbraio 2021, 11:33

            Non cambia molto in difesa ma in attacco ci guadagni eccome giammarioli non ha il fisico ma è l unico 8 che c è ora

          • LiukMarc 28 Febbraio 2021, 13:57

            Sulla prima frase mi trovi d’accordissimo. Alla fine anche avessimo tutti i titolarissimi (Polledri, Steyn, Minozzi, Campagnaro…) cambierebbe forse qualcosa ma molto poco (e a noi servirebbe cambiare moltissimo). Si pagano due decenni di scelte sballate (o meglio, non scelte) e Smith – ma cosi come tutti i precedenti – deve fare con quello che ha. Certo, magari giocare senza spomparsi dopo 15 minuti e senza lisciare placcaggi da under16 aiuterebbe

        • mikefava 28 Febbraio 2021, 23:10

          Mi trovi assolutamente d’accordo su Ceccarelli, è già un po’ che lo dico, uno che gioca in Francia andava utilizzato almeno contro la Francia…non su Fischetti, che per quanto abbia fatto bene in autunno, non ha l’esperienza di Lovotti: contro vecchie volpi come Wyn Jones o WP Nel (giusto per citare un pilone gallese e uno scozzese, visto che sono le due squadre che ci mancano da affrontare, ci serve gente che sappia come fronteggiarli. Meyer sinceramente non va tolto nemmeno quando tornerà Polledri, la terza linea ideale sarebbe Polledri-Meyer-Steyn, per quanto mi riguarda. Fuser non lo vedrai, secondo me…la seconda linea prossimamente sarà Sisi-Cannone, perché credo che Lazzaroni si sia infortunato seriamente. Per il resto, è una bella squadra, anche se io sostengo sempre che bisognerebbe far giocare Bellini (o al massimo Sarto, ok)…e poi: Brex ti ha convinto finora, sinceramente? Sono anche io dell’idea di ballcarrier, ci vorrebbe Licata al numero 8!

      • Winchester 28 Febbraio 2021, 17:17

        @matt82
        Ceccarelli e’ stato sempre convocato e a volte anche schierato da Smith: non e’ che non lo conosce.
        Bellini era il titolare di Smith, poi si e’ infortunato ed e’ appena rientrato: come arai notato, e’ entrato nel secondo tempo e non e’ che la musica sia cambiata. Bruno e’ stato convocato ma poi Smith ha preferito Bellini: capita.
        Alla prima partita del Sei Nazioni Canna era in panchina e in campo c’erano Brex e Zanon, ma poi si e’ fatto male Zanon… e non e’ ancora rientrato.
        Purtroppo il merito medio dei nostri giocatori e’ basso (come e’ basso quello del nostro movimento) e non ci sono grandi alternative di livello.

    • nergal 28 Febbraio 2021, 13:12

      l’unica spiegazione logica che mi riesco a dare è che date le mancanze dei vari assenti importanti un pò in tutte le zone di campo, si è deciso di far fare esperienza ai giovani non pensando al risultato, sperando di riuscire a far crescere qualche altro giocatore per il futuro, perchè tanto anche con giocatori più pronti perderemmo comunque.
      speriamo prima o poi di poter schierare tutti insieme i nostri migliori e vedere a che punto siamo arrivati

      • Ovale 28 Febbraio 2021, 16:34

        Non si cresce al 6 nazioni, ci si può migliorare sicuramente, ma si cresce nei Club e in Pro14.
        La Fir è quello che è e lo sappiamo bene, ma sinceramente alcune scelte di Smith sono incomprensibili. O sul serio pensiamo che un triangolo Ioane-Trulla-Sperandio sia superiore a un triangolo Ioane-Padovani-Sarto/Bellini?
        Poi non si può dire una domenica che non si può insegnare a difendere in nazionale e poi la domenica dopo che bisogna far cresecere i giocatori: ormai la difesa prende 40 punti a partita, non può non esserci una responsabilità tecnica.

        • Winchester 28 Febbraio 2021, 17:26

          Sperandio e’ stato schierato dopo l’infortunio di Bellini.
          Trulla e’ stato schierato dopo il (presunto) ritiro di Hayward, rinuncia di Minozzi e infortunio di Padovani.
          Sarto quest’anno non aveva quasi mai visto il campo a Treviso (lo ha fatto forse solo perché Sperandio e’ andato in nazionale, altrimenti chissà). Anche l’anno scorso Sarto e’ stato schierato pochissimo a Treviso, e meno di Sperandio.
          Ma di cosa stiamo parlando?!? Da quello che scrivi pare che l’Italia pulluli di giocatori di livello Sei Nazioni…

          • Ovale 28 Febbraio 2021, 19:14

            Non penso assolutamente questo, ma mi sembra che dopo un anno e mezzo non è che Smith e lo staff tecnico possano scappare dalle responsabilità.
            La difesa prende 40 punti a partita? Non è accettabile. Si può fare qualcosa per migliorare la fase difensiva? Visto che pure se sono scarse, Zebre e Treviso non si prendono queste sveglie tutte le partite.
            In attacco, non so quante volte dopo i possessi prolungati senza avanzamenti, nel primo tempo di ieri, ho pensato “vabbe’ ma il piede?”, si può tentare di usarlo in una strategia offensiva?
            A prescindere dai singoli nomi che ho fatto, ci sono giocatori nelle franchigie mai presi in considerazione che almeno un po’ di esperienza Pro14 la garantiscono (soprattutto tra i trequarti): ad esempio Biondelli, Bruno, Boni.
            Venendo a mischia ordinata e touche, gli uomini che giocano sono probabilmente i migliori disponibili (anche se un po’ di spazio in più a Mbandà si potrebbe dare e insistere su Lamaro 8 quando è un ottimo 7 proprio non lo capisco, soprattutto perchè se tanto questo 6 nazioni è “per crescere” almeno testiamo Giammarioli), ma non è possibile che De Carli non si assuma un briciolo di reponsabilità dopo non so quanti anni nel suo ruolo.
            Non ci piove proprio che Smith ne sappia più di me, anzi, io vedo pure un sacco di buone cose (soprattutto rispetto alla chiara intenzione di giocare un rugby propositivo) ma qualche domanda in proposito e

          • Ovale 28 Febbraio 2021, 19:16

            Ma qualche domanda in proposito è ora di comiciare a porla.

        • mikefava 28 Febbraio 2021, 23:40

          @Ovale
          Continuate a paragonare Zebre e Benetton con la nazionale italiana…è vero, non prendono le batoste che prende la nazionale (anche se a volte sì), però non mi sembra difficile da capire che il Galles, la Scozia e l’Irlanda prendono i migliori giocatori dalle loro franchigie in Pro14 e li assemblano in una squadra, mentre nei club sono sparpagliati e ci sono anche giocatori medio/scarsi. Quindi è normale che i nostri club possano essere ad un livello simile o possano quantomeno competere. La differenza netta è che, giusto per prendere le due squadre che ci mancano da affrontare al Sei Nazioni, la Scozia quando va a pescare dai suoi club, piglia pesci come Hamish Watson, Rory Sutherland o Jamie Ritchie e il Galles pesci come Josh Adams, Justin Tipuric e George North. E sono solo tre esempi per squadra. Noi chi peschiamo? E quanti giocatori sono davvero buoni e possono competere con i nomi che ho citato?

    • eclipse 28 Febbraio 2021, 13:52

      C’è la FIR dietro ogni convocazione/formazione.Io difficilmente credo che uno come Smith non si accorga che un giocatore non è pronto per giocare al 6N.

    • Winchester 28 Febbraio 2021, 17:07

      @gatsu78
      Forse non ci hai fatto caso, ma quell’estremo ha giocato al livello (basso) del resto della squadra. Non vedo perché farne un caso.
      Padovani, che ha appena recuperato, mi sa che lo vedremo nelle prossime due partite, Hayward ha gia giocato titolare con Smith (l’ultima volta male, purtroppo….). Tra l’altro, non direi che Biondelli gioca stabilmente in franchigia: lo fa da quando si e’ infortunato Laloifi, prima girava tra panca e tribuna.

  2. Lazzaro 28 Febbraio 2021, 08:50
  3. Lazzaro 28 Febbraio 2021, 08:54

    https://www.facebook.com/328293837246420/posts/3811573895585046/?d=n

    E altri ne arrivano… guardate con che battage pubblicitario… il ragazzo ha fatto un percorso stranissimo… Estero, Accademia, Piacenza, risultati mediocri a detta dei suoi tifosi di Club, permit, Zebre… prossimo passo il Mondiale.

  4. tony 28 Febbraio 2021, 08:59

    Oltre a quanto già detto , posso affermare che qualsiasi altra squadra del 6 nazioni avrebbe preso almeno 3 mete in meno , non difendiamo ne individualmente ne collettivamente ne mentalmente ( voglia ) senza questo non si va da nessuna parte , e anche nei punti d’incontro e sostegno ( voglia ) siamo inadeguati , c’è in Italia un grosso problema ambientale che porta a bassa competitività.

    • Lazzaro 28 Febbraio 2021, 09:05

      Bello l’articolo. Dice quello che abbiamo scritto commentando a metà partita… I nostri falli favoriscono gli avversari e i giocatori hanno più Caps che minuti in Pro. Ciò detto, la chiosa di Smith che riassunta dice: sarà la FIR a i dicare quali giocatori debbano fare minuti in Franchigia… Dove ho sbagliato ? Lo ripeto da anni: un TOP 10/12 Eccellenza chiamatelo come volete e anche la Serie A sono la base di partenza. Già si intravede, ad esempio, che se non fai giocare chi dice Smith in Pro ti suona il cellulare… Provo un certo senso di nausea…

  5. gian 28 Febbraio 2021, 09:03

    Ci stà, vista la situazione, provare e sperimentare, pure rischiare, ma se uno nono va non va, dopo due partite cerchi un’alternativa, che non vuol dire bocciare un giocatore, ma che al momento non può stare lì fisso.
    Questo vale anche per il capitano ed altre cose, l’allenatore deve saper fare una scossa, altrimenti ciao.
    Poi, se fossi la Fed, ci sono un paio di allenatori che dovrebbero prendere il treno domani, ma dopo 10 anni di fallimenti, visto che nessuno ha preso le valigie, secondo me, non sanno dove stà la stazione

    • ballcarrier 28 Febbraio 2021, 09:12

      sarei proprio curioso di sapere quali sono le alternative che ci farebbero performare meglio che non sono nel gruppo ? Sarto ? e’ stato riprovato a novembre, la ricordo solo io la prestazione, e’ un buon giocatore ma non sa difendere. Se FS sceglie altri, invece di criticare, possibile che sbagli?
      critiche al capitano, ieri come la settimana prima e come quasi sempre , era il giocatore con maggior numero di placcaggial 60 esimo, le touches contro una delle squadre piu’ forti al mondo non sono andate male, spiegatemi cosa dovrebbe fare? il giallo, se aveste visto la partita ,forse la serie di falli ripetuta fatta da tutta la squadra……….

      • max85 28 Febbraio 2021, 10:53

        provo a dire la mia, Bigi è un ottimo placcatore e un guerriero ma non sa comunicare con gli arbitri sia per problemi di lingua che, ad esempio, di appeal (Parisse lo ascoltavano perchè è Parisse, appunto…mentre Bigi e le zebre chi manco le ha viste finora sui campi internazionali che contano? devi farti rispettare sul campo per quello che fai, poi alzi la voce alla AWJones per capirsi restando in tema 6N)

        • Unforgiven79 28 Febbraio 2021, 23:26

          Mi pare che Bigi mastichi l’inglese ben che a sufficienza.
          E, quanto a comunicazione con gli arbitri… “Parisse lo ascoltavano”????!?!??? Ma se Sergione, tra tutte le sue innumerevoli doti, aveva anche il difetto di far saltare la mosca al naso agli arbitri con la sua lingua impenitentemente lunga! Non mi pare proprio che avessimo alcun occhio di riguardo…

      • LiukMarc 28 Febbraio 2021, 14:32

        Qui nessuno credo possa dire nulla contro l’impegno e l’abnegazione di Luca Bigi. Sempre in prima linea (non solo in mischia) e capace di dare l’esempio quasi a lasciarci le ossa sul campo.
        Però fare il capitano non è solo questo, e magari provare qualcun altro non cambierebbe granchè ma non è un’eresia proporlo (senza dar contro all’attuale capitano, ci mancherebbe). Posto che il capitano è criticabile (nei modi corretti) come tutti. Vi ricordate al povero Robshaw quante gliene dissero..?

      • gian 28 Febbraio 2021, 17:11

        Guarda, io sarto e Padovani non li prendo in considerazione per il fatto che hanno giocato poco per vari motivi, e comunque sarto, in un sistema degno, difende benino, meno messo nello spazio, comunque meglio di quanto si è visto in nazionale, dove Bellini in 10min è sembrato un fenomeno difensivo, e non è che non abbia anche lui dei limiti. Detto ciò, giovane per giovane senza esperienza, portati Bruno, butta Rizzi nell”arena e prova lui e Garbisi uno a 10 e uno a 15, hai Canna da usare a 10, metti Mori centro, prega, Gabrisi 15, e via così, senza mettere in mezzo gente che non ha minuti, ma adesso se non richiami un Padovani che pare rimesso, hai un problema. Poi possiamo parlare di altri giocatori che sono fuori ruolo quando potresti provare soluzioni alternative, sisi o Ruzza ad 8, che non saranno fenomeni, ma lo sanno fare, Lamaro a 7 e uno tra Meyer e Negri a 6, l’altro a fare l’impact, ma se non vuoi rinunciare a nessuno, va a finire che hai delle pecche di performance (poi magari ha ragione lui, ma se non provi, aveva ragione anche COS a giocare con Zanni seconda e Benvenuti ala).
        Discorso capitano, non è che un giocatore di livello o un lottatore deve per forza fare il capitano, ci vogliono anche altre capacità, esistono anche i leader by example, giocatori senza la fascia che guidano e spronano comunque i compagni, il capitano è quello che deve essere lì a garantire i compagni, anche con una faccia da cxxx, stimolarli, decidere con lucidità le cose, avere il rispetto di media, compagni, arbitri, avversari. Uno che non va mai a discutere con l’arbitro o non è in mezzo ad ogni momento di tensione, può essere un gran giocatore, ma fa fatica come capitano, tanto per fare un esempio Zanni, che permetti era un giocatore di altro livello rispetto all’ottimo Bigi, ha fatto il capitano gran poche volte, perché essere un grande non basta. Io tre/quattro ragazzi da provare nel ruolo, magari come vice, alternandoli etc, fino a quando uno non emerge, li vedo, Bigi potrebbe aiutare molto in questo processo

        • Ovale 28 Febbraio 2021, 19:25

          Ci sta aspettare a richiamare Fuser per le prime partite visto che ha ricominciato a trovare continuità in questi mesi, ma la sua assenza nelle prossime due, in una nazionale che scarseggia di esperienza internazionale come questa, davvero sarebbe difficilmente comprensibile. Soprattutto perchè, se è in forma, è una di quelle seconde che fa tanta “legna” e ci servono davvero giocatori così.

          • Ovale 28 Febbraio 2021, 19:30

            La risposta era per Mr Ian più sotto…errore mio

  6. wolframius 28 Febbraio 2021, 09:10

    Articolo molto condivisibile. Vorrei però fare un appunto sull'”adattarsi al metro arbitrale” come iptotetica skill che i nostri non avrebbero. Ieri in Galles-Inghilterra Maro Itoje, che è probabilmente la più forte seconda linea in circolazione, ha trovato un arbitro che ha deciso di fischiargli contro tutti i suoi movimenti al limite del regolamento. Risultato? Delle 11 punizioni concesse dall’Inghilterra, 5 erano sue. Allora io mi chiedo, se non riesce ad adattarsi al metro uno dei giocatori più forti del mondo, cosa possono fare gli italiani, e perchè gli si chiede di farlo?

    • ballcarrier 28 Febbraio 2021, 09:20

      ma a Itoje un giallo ? non si puo’ dare, visto che ha fatto falli ripetuti per tutta la partita ? se l’avesse fatto uno dei ns……

    • LiukMarc 28 Febbraio 2021, 14:09

      Vero che finalmente Gauzere ha fischiato circa la metà dei “non sui propri sostegni” che si vedono in ruck. E i commentatori della BBC han dovuto ammettere che aveva ragione, regolamento alla mano. Succedesse più spesso ci sarebbero 30 fischi in più a partita, ma almeno i giocatori capirebbero.

    • mikefava 1 Marzo 2021, 00:06

      Itoje è un giocatore davvero grandioso, ho già detto varie volte che lui fa mezza Inghilterra da solo, però…la cosa gli sta sfuggendo di mano, perché ogni volta che tenta una cosa è un calcio di punizione per l’avversario. E allora ok che sei forte, però in questo modo danneggi anche la tua squafra.

  7. Mr Ian 28 Febbraio 2021, 09:20

    Sarà sempre la stessa storia fin quando avremo uno staff tecnico quantitativamente e qualitativamente anni luce inferiore rispetto a tutti gli altri. Fin quando ci sarà un ct che si convince di giocare con un 12 che tutto fa normalmente, tranne fare il 12. Con un 14 ed un 15 che non sono le prime scelte nei loro club, anzi giocatori che oggi faticherebbero anche a trovare spazio nel pro 14.
    L Italia intesa come “club di Franco Smith” è un aborto totale, soprattutto nel momento in cui diversi giocatori si stanno mettendo in mostra nei loro club e non vengono minimamente considerati, pensiamo a Fuser, Bruno, Giammarioli, Hayward, Biondelli, Capuozzo…con loro i risultati non cambierebbero sicuramente, ma almeno verrebbero chiamati chi al momento sta performando in maniera nettamente migliore a quelli in squadra.
    Ci siamo inventanti il leit motive dell Italia giovane da portare al mondiale, omettendo che siamo alla 30 sconfitta di fila…
    Mi spiace per i ragazzi che vanno in campo, ci mettono la faccia ed oggi rischiano di essere bruciati a 20 anni scarsi, ma in fondo questi risultati sono la sintesi della gestione del movimento negli ultimi anni. Una gestione autarchica, fondata sulla superbia di considerarsi i migliori nel fare rugby in Italia e tagliando i ponti con il resto del movimento. Anche la trovata delle magliette oggi assume solamente un significato populista, che non significa assolutamente nulla…il movimento è sceso così in basso che l olimpico basterebbe per mettere in ogni seggiolino la foto di ogni tesserato, talmente si è rimasti in pochi…
    Il 14 marzo è vicino, sarà la data della svolta. Sicuramente non vedremo risultati immediati, ma servirà a togliere di mezzo il clima di veleno che c’è intorno al rugby italiano e sperare in un nuova rinascita, pur consapevoli che oggi siamo fuori dal rugby che conta e che servono almeno 10 anni per ricostruirci una credibilità, sperando che il Sud Africa non prenda il nostro posto.

    • LiukMarc 28 Febbraio 2021, 14:12

      Tra l’altro ieri il padre di un caro amico sentendo che discutevamo della storia delle maglie ci ferma e fa “ma qualcuno ha chiesto a quei club come stanno e se avessero bisogno di qualcosa per continuare a sfornare gente da nazionale ogni anno?” Eh, vallo a capire…

    • Ovale 28 Febbraio 2021, 19:31

      Ci sta aspettare a richiamare Fuser per le prime partite visto che ha ricominciato a trovare continuità in questi mesi, ma la sua assenza nelle prossime due, in una nazionale che scarseggia di esperienza internazionale come questa, davvero sarebbe difficilmente comprensibile. Soprattutto perchè, se è in forma, è una di quelle seconde che fa tanta “legna” e ci servono davvero giocatori così.

  8. Giacomo 28 Febbraio 2021, 10:18

    Sono sinceramente deluso da Franco Smith. Nel senso che la partita contro l’Irlanda ha fatto vedere per l’ennesima volta che i passi in avanti non ci sono, dal punto di vista caratteriale e tecnico. Mi aspettavo una maggiore franchezza in questo senso dal nostro head coach.

    • max85 28 Febbraio 2021, 10:58

      si può anche cacciare Smith come si è velatamente accompagnato alla porta O’Shea, ma il problema secondo me è la “strategia” e la “visione” di rugby italiano che han messo in piedi finora a Roma non facendo aumentare la base nè in quantità nè in qualità…ai posteri l’ardua sentenza disse qualcuno famoso

      • LiukMarc 28 Febbraio 2021, 14:13

        Scherzi? Quella visione e strategia che era ahinoi diversa da quella di Eddie Jones quando questo si propose alla Fir? Certo, se la spiegassero pure a noi sta “strategia”, che vorrei capire se per loro sta funzionando…

  9. Vins 28 Febbraio 2021, 10:22

    Meritiamo di essere “congedati con disonore” dal 6Nazioni. Inutile nascondere la nostra nudità dietro una foglia di fico: i nostri giocatori attualmente non sono al livello degli avversari, il nostro staff tecnico neanche, la federazione men che meno.
    “Il re è nudo ma il re non lo sa
    Lui cammina tra la gente e saluta sorridendo
    Il re è nudo ma la verità
    E’ che al re piace giocare con il suo scudo spaziale
    Il re è nudo ma la verità
    E’ che nessuno lo può dire a sua maestà”

    • Winchester 28 Febbraio 2021, 17:37

      La verita’ e’ che il movimento rugbystico italiano e’ anni luce indietro agli altri cinque… e nessuno finora ha avuto il coraggio di dirlo. Non c’e’ abbastanza pubblico, non ci sono abbastanza praticanti, non ci sono abbastanza soldi per sostenere un movimento professionistico in grado di competere costantemente al Sei Nazioni. La Federazione di livello inferiore e’ solo una conseguenza, cosi’ come i tecnici, gli arbitri e i giocatori.
      Il bello e’ che tutti puntano il dito verso gli altri, anziché cominciare a fare qualcosa di costruttivo.

  10. Louie 28 Febbraio 2021, 10:24

    Non sono d’accordo con i commenti che vedono in Smith il responsabile,quasi unico,della disfatta della nazionale,con il materiale a disposizione non credo che un altro al suo posto farebbe molto di più.Anzi,con Smith cominciamo a sentire qualche parola di verità dopo anni di menzogne e di ottimismo di circostanza.In nazionale arrivano atleti che non sono in grado di competere e l’Irlanda di ieri ce lo ha sonoramente ricordato:arati e ricacciati indietro in ogni occasione,i loro trequarti che sfondano i placcaggi delle nostre seconde?Ma veramente crediamo di poter continuare così?Mi chiedo cosa ci voglia per capire che bisogna azzerare il movimento dal vertice fino all’ultimo allenatore dei pulcini.Dobbiamo arrivare a prenderne 70 dalla Scozia?Sarebbe sufficiente come scossone o anche lì riusciremo a fissare un nuovo,raggiungibilissimo,traguardo di vergognose sconfitte?

    • LiukMarc 28 Febbraio 2021, 14:19

      Nessuno credo potrebbe lucidamente e logicamente imputare a Smith tutte le colpe per le disfatte della nazionale (posto che come CT attuale la responsabilità deve essere almeno in parte sua, come la si dava a O’Shea e Brunel e Mallet e via, visto che la sconfitta di ieri era delle sua nazionale, mica di qualcun altro). Secondo me da Smith ci si aspettava qualcosa di diverso però, e qui stanno le critiche (più educate di tante viste nel passato tra l’altro). Dopo anni di O’Shea a cui si imputava di non essere un uomo di campo, che non sapesse fare le scelte giuste e che non desse un’identità a questa nazionale, avere un vero uomo di campo che conosce benissimo il nostro rugby doveva portare qualcosa. E invece – a me personalmente – mi sembra che non solo non si sia mosso granchè, ma anzi, che spesso giochiamo quasi peggio di prima.
      Sull’onestà, probabilmente Mallet fu il più onesto e chiaro di tutti, e infatti fu cacciato il prima possibile senza manco salutarlo.
      Sugli scossoni, scuoteranno giocatori e tifosi, ma chi di dovere abbiamo capito che è talmente attaccato con le chiappe alla sedia che manco un terremoto fisico potrebbe schiodarli. Tanto mica vanno loro in campo, che gliene frega…

  11. Parvus 28 Febbraio 2021, 10:31

    poi alla fine tutti o quasi contro il tecnico.., prima mallet.., poi per esempio berbizier…, poi connor…., e vedrete che se cambiassimo tecnico saremo sempre qua a puntare il dito contro di lui!
    il problema vero è quello politico, tra dondi e il dott gavazzi, abbiamo una mostruosa continuità sul responsabile dell’area tecnica…, per dirla in breve il dott ascione! e questi sono i frutti amari di queste gestioni.
    urge un rinnovamento immediato a livello politico, a breve ci saranno le elezioni!
    ocio che se continuasse così, è per la volontà della maggioranza…, e non della minoranza, e quindi chi avrà votato per la contnuità, si assumerà anche questo!

    • Louie 28 Febbraio 2021, 11:01

      Nei miei peggiori incubi comincia a prendere forma la “soluzione interna” al dopo Smith.Mi tremano le vene ai polsi al solo pensarci.Perchè stiamo verosimilmente bruciando anche Smith che,compensi a parte,prima o poi ci manderà al diavolo senza tanti giri di parole.La cosa che dispiace è che rischiamo seriamente di bruciare i nostri giovani che meriterebbero di competere e crescere in tutt’altro ambiente,ne abbiamo pochi e li buttiamo via.Dubito che ci sia la fila di grandi allenatori pronti a venire ad allenare l’Italrugby dopo Smith e se pure venissero non credo proprio che l’andazzo muterebbe a breve.Ma visto che programmazione e sacrificio non stanno nella stessa frase con Italia..

    • Toto 28 Febbraio 2021, 13:18

      Ciao Parvus, meno male che qualcuno ha memoria, qua. Ci si dimentica regolarmente che l’umore, e i commenti conseguenti, dei tifosi, hanno avuto lo stesso corso con tutti i precedenti HC. Dapprima salutati come salvatori della Patria, poi criticati aspramente e, infine, insultati e vituperati. Il danno, se così posso esprimermi, lo ha fatto (IMHO) la gestione Dondi, che ha adottato decisioni in ritardo, preda di un’inerzia tendente a frenare scelte proiettate nell’avvenire. Le accademie, andavano fatte prima, le franchigie andavano fatte prima. Adesso Gavazzi fa la stessa cosa. Se posso permettermi un paragone con la Storia, questo comportamento mi ricorda l’ottusità dell’assolutismo, che, chiuso in sé stesso e del tutto autoreferenziale, ebbe bisogno delle rivoluzioni e delle teste mozzate, per capire che doveva accogliere il progresso.

      • mistral 28 Febbraio 2021, 15:21

        …i paragoni con la Storia sono sempre utili, e secondo me con l’autoreferenziatismo attuale (non solo nel rugby) ci si sta pericolosamente avvicinando ad un ricorso vichiano quanto mai pertinente…

      • Parvus 28 Febbraio 2021, 16:14

        ciao toto, buon pomeriggio.
        purtroppo hai perfettamente ragione!

    • Winchester 28 Febbraio 2021, 17:40

      Prima del problema politico (che c’e’), bisogna dire che il movimento e’ molto inferiore agli altri.

      • Nickkkkk 28 Febbraio 2021, 18:43

        Certo, ma è la federazione che prende milioni di euro ogni anno che deve lavorare per far crescere la base. Ci sono milioni di modi per far reclutamento, basta copiare gli altri sport italiani che funzionano(calcio escluso ovviamente)

  12. Galeone 28 Febbraio 2021, 10:35

    In fin dei conti FS sta completando il suo secondo 6N , oltre ad un autunno passato esclusivamente con la sua squadra, adesso mi sembra un po’ assurdo limitarsi al : ” è compito delle franchigie insegnare a placcare ” o prima di correre bisogna imparare a camminare ”
    Dai su caro Franco, almeno domani convoca Minozzi, Lynaght Giammarioli e Sarto dimostrando che anche i testardi come te sanno cambiare opinione…….

    • mikefava 1 Marzo 2021, 02:59

      Ma lo avete capito che Minozzi è stato lui a rinunciare alla convocazione? E lo stesso è per Parisse, che tanti invocano, lo stesso è per Hayward? Minozzi quest’anno non lo gioca il Sei Nazioni con l’Italia, dimenticatevelo!

  13. doctorP 28 Febbraio 2021, 10:39

    Vero. Non è corretto addossare troppe colpe a FS.
    Vero anche che mi aspetto un cambiamento di rotta da parte sua. Segno di intelligenza sarebbe il prendere atto di alcuni esperimenti falliti e, pur con le ristrettezze di materiale umano a disposizione, inserire un po’ più di esperienza in campo. Al di là dei ragionamenti tecnici, quello che ha fatto male ieri è stato vedere lo smarrimento dei ragazzi in campo nel secondo tempo. Un’agonia comportamentale che è la vera cosa inaccettiabile del momento.

  14. F.A.L 28 Febbraio 2021, 10:42

    A mio modesto parere le chiacchiere stanno proprio a zero..0.
    Dopo 20 anni e questi risultati sarebbe da uscire da questo torneo che (è sotto gli occhi di tutti, almeno quelli che non guardano alla poltrona) non ci compete.
    Tornare indietro per rifarsi un futuro con dignità e ritrovare la fame..la voglia…quelle stesse cose che hanno trainato la Nazionale a fine anno 90.
    Terza franchigia, tour in Nuova Zelanda ecc ecc..son tutte prese per il…

  15. doctorP 28 Febbraio 2021, 10:44

    P.S. E un Capitano che parli inglese….!
    Il siparietto inquadrato dala tv dopo il primo fallo fischiato per fuorigioco su calcio, di Bigi che vorrebbe… ma non riesce a spiccicare parola con l’arbitro, la dice lunga

    • F.A.L 28 Febbraio 2021, 10:49

      Vero…ricordo uno sguardo all’arbitro di Totò (che era lontano dall’essere capitano) bastava più di mille sbiascichi di Bigi…che comunque l’inglese a quanto ne so lo conosce un pò.

  16. maiunagioia 28 Febbraio 2021, 11:07

    Mi sembra un’abitudine che tecnici bravi una volta seduti sulla panchina dell’Italrugby si r…………..!!
    Mallet che mette Bergamasco 9, Berbizier che lascia a casa dalla RWC Scanavacca e Smith che convoca dei dilettanti dal Top10 al posto dei professionisti di Benetton e Zebre.
    Forse anche con Esposito/Hayward/Padovani al posto di Trulla cambiava poco ma qui manca il buon senso.
    Ma Canna a 12?
    Bigi è un 2 di livello internazionale?
    Smith e il suo staff hanno pesanti colpe.
    Il problema più grande però è la gestione della formazione giocatori di Gavazzi-Ascione se dopo 8 anni a n.9 devi far giocare due stranieri come Varney e Braley e la prima scelta italiana è uno come Palazzani.
    Non ne veniamo fuori.
    30 dico 30 partite consecutive senza una vittoria e non è che ce la stiamo giocando una vittoria o che perdiamo sotto i 10 punti combattendo alla pari.
    Soluzioni? Rivoluzione totale.
    Bisogna dare le chiavi della federazione a qualcuno che prenda decisioni dolorose ma necessarie.

    • LiukMarc 28 Febbraio 2021, 14:23

      Il punto è che – come scrivevano in molto ieri post partita – anche a dare le chiavi a qualcuno, il tempo per rimediare per me non c’è. Quantomeno per rimanere nel torneo con una qualche credibilità (della serie, se dal 2024 vogliamo rimanere, i soldi che arrivano sono ben meno di 1/6). Solo che vedere un paese come il nostro dove l’unico modo per andare avanti (in tutto, non solo nel rugby) è mettere qualcuno che “faccia scelte dolorose” mi fa venire da piangere. Però è cosi.

    • mikefava 1 Marzo 2021, 00:28

      @maiunagioia
      Io vorrei davvero che tu mi dicessi, fammi un solo nome, chi potrebbe giocare da tallonatore in nazionale al posto di Bigi. Tante volte mi sembra che non capiate che non ci sono alternative. Ma Hayward secondo te non lo avrebbe chiamato, se non fosse lui che non vuole tornare? E poi, che vuol dire “devi far giocare due stranieri come Varney e Braley”? Stephen Varney non è nato in Italia e non è di fatto italiano, però sua madre lo è e i suoi nonni materni abitano tuttora in Emilia-Romagna. Uno che ha madre italiana e padre gallese può scegliere con chi giocare in nazionale, è sempre stato così. Ci mettiamo a fare questioni discriminatorie? E comunque pure Callum Braley ha origini italiane, un po’ più alla lontana.

  17. cimolais 28 Febbraio 2021, 11:09

    Per avere un minimo vagito di ottimismo bisognerebbe attaccarsi ad un elemento del gioco che funziona o sembra funzionare, e da là partire un passo alla volta.
    Il problema è che qui non c’è nulla che funzioni a questo livello: drive, maul, rimesse, mischia un disastro contro chiunque.
    Fase offensiva ridotta ad un continuo autoscontro dove ad ogni impatto si perdono metri, mentre in fase difensiva si retrocede ad ogni placcaggio.
    Sempre se i placcaggi vengono fatti, visto che le statistiche sui placcaggi mancati della nazionale italiana sono sempre degne del dopolavoro ferroviario.
    A fronte di un quadro simile si potrebbe sopravvivere solo grazie ad un orgoglio e ad una rabbia agonistica furiosa per 80 minuti, ma anche qui stendiamo un velo pietoso.
    Anche ieri sovrastati fisicamente e nell’attitudine al sacrificio e al metterci il corpo duramente quando serve.
    Vincere una partita con queste premesse è semplicemente impossibile, inutile fare tante analisi.

  18. Passamano 28 Febbraio 2021, 11:17

    Dico solo questo. 19 mete subite in 3 partite, una media di 6,33 mete a partita.
    Qualcuno dovrebbe vergognarsi.

    • cimolais 28 Febbraio 2021, 11:31

      Condivido.
      Tra le 100 cose che non funzionano quella totalmente inaccettabile è la mancanza di attitudine e orgoglio.
      La totale indifferenza alla sconfitta e al fare costantemente figure di misera inadeguatezza in mondovisione è totalmente inaccettabile per chi, ricordo, fa questo di mestiere.

  19. cammy 28 Febbraio 2021, 12:35

    Noto qua che x essere rugbisti di successo.. bisogna performare bene contro i giovanotti delle altre franchigie, durante il 6n o test match della nazionale.. quindi spero vivamente che nella prossima partita giochino i seguenti..
    Quaglio Fabiani ceccarelli
    Fuser furno
    Sgarbi barbini giammarioli
    Gori pescetto
    Sarto bertaccini o bacchin benvenuti bruno
    Padovani

    Ciao e grazie ?

  20. carpediem 28 Febbraio 2021, 12:40

    dopodomani siamo nel 2024 e ci sono buone probabilità che ci caccino dal 6N.
    il panel del pro14 con la creazione della Rainbow cup e l’ entrata delle sudafricane ha fatto il primo passo, a mio avviso, dell’inserimento del SA nel 6–>5–>6 nazioni prossimo futuro.
    Lo scenario che si presenta è devastante; retrocessi, ci dovremmo cimentare con le antagoniste d’antan in coppa Europa e soprattutto senza un soldo in cassa se non la questua del Coni.
    E tutto questo grazie a( in ordine di colpe decrescenti): Ascione, board storico Fir, MrG. a tutti i presidenti di club che spesso, per necessità o opportunismo, si sono venduti per una manciata di palloni.
    Last but not least, tutti quei giocatori che, per mancanza di concorrenza, dopo aver acciuffato la maglia azzurra si sono crogiolati nell’effimera notorietà e si sono dimenticati, se ne avevano, l’ABC del gioco e il sacro furore che deve alloggiare in ogni rugbista che si rispetti-
    Amen

    • Parvus 28 Febbraio 2021, 16:27

      hai ragione carpe!
      questo è uno dei scenari possibili-probabili!

    • Winchester 28 Febbraio 2021, 17:48

      La verita’ e’ piu’ semplice: il Sudafrica prendera’ il nostro posto alla tavola del Sei Nazioni perché può portare in dote un movimento rugbystico con molto più pubblico, molti più giocatori nel rugby di base, molti più giocatori di livello, molti più allenatori di livello, molti più arbitri di livello, molti più sponsor (anche se il Sudafrica e’ un paese ad oggi più povero dell’Italia).
      Il movimento italiano non e’ competitivo a partire dall’interesse del pubblico, il resto, che piaccia o no, e’ una conseguenza.

      • Nickkkkk 28 Febbraio 2021, 18:51

        Non è detto. Per un semplice motivo: agli inglesi(e derivati vari anglosassoni) piace vedere le squadre competitive contro di loro, la battaglia e non partite come quella di ieri.. Ma alla fine devono vincere loro e batterti la spalla. E, col Sudafrica nel 6N, ho l’impressione che di sconfitte ne subiranno parecchie

        • mikefava 1 Marzo 2021, 16:31

          Sì, be’, per come stanno giocando ora, gli inglesi le buscheranno anche nelle prossime due partite e, secondo me, dovranno lavorare molto per ritornare su livelli accettabili. La verità? Nessuna delle squadre del Sei Nazioni è al livello del Sudafrica, forse la Francia, ma non ne sarei così certo. Con loro vai ad un livello ancora superiore.

  21. ivo romano 28 Febbraio 2021, 14:07

    Andando al sodo: 11 partite disputate con questa nuova gestione,vado a naso,di media ad ogni partita abbiamo fatto 10-12 punti e ne abbiamo subiti 40 o piu’.Quindi da correggere nel breve è questo secondo aspetto.Come?Da tifoso dico : abbandonare secondo play ,tattica fallimentare per noi a questi livelli dove tutti nell’asse centrale ci spianano dove i costi sono enormi rispetto ai pochi benefici.Coppia di centri da combattimento azzardo(tanto che lo penso) Giammarioli-Zanon.Giammarioli è mveloce,elusivo ha classe e resistenza almeno impatta e placca da terza centro e se sono in ottima forma Sarto e Padovani si puo’ creare un gruppo di 3/4 piu’ esperto,con piu’ personalità e sopratutto molto piu’ fisico.

    • Pivez 28 Febbraio 2021, 16:34

      Secondo te cambia il risultato?
      Temo di no…
      Aggiungo che l’Irlanda ieri , come altre squadre proma, ha passeggiato tranquillamente.
      Se si allenano tra loro sudano di più…. Chi glielo fa fare di premere sull’acceleratore? Alla fine del primo tempo mediamente si beccano il bonus.
      Mettiamoci i Polledri, gli Steyn i Campagnaro e i Minozzi il meglio che abbiamo e il bonus lo beccano al secondo tempo….
      Ma li hai visti ieri i giocatori irlandesi? Col sorriso sulle labbra…
      Siamo diventati ahimè la barzelletta del rugby internazionale.

    • matt82 28 Febbraio 2021, 17:34

      Lo sai che ci pensavo su giammarioli centro secondo me può essere il suo ruolo, non ha il fisico da terza linea ma da centro potrebbe essere provato anche xrche è molto veloce ieri accelerazione da trequarti

    • Winchester 28 Febbraio 2021, 17:51

      La prima giornata del Sei Nazioni l’abbiamo giocata con la coppia di centri Brex-Zanon. Canna in quella partita e’ entrato solo dopo l’infortunio di Zanon.
      Ti ricordi come stava andando quella parita?

    • andreac 1 Marzo 2021, 15:11

      io penso che il nostro miglior primo centro rimanga morisi , poi si potrebbe giocare anche con boni o con lucchin di gente da mettere ne abbiamo , non fenomeni certo ma almeno giocatori nel proprio ruolo. E’ proprio la strategia del doppio play che non sta pagando affatto ma soprattutto la fase difensiva nel suo complesso che non da sicurezza. Ci vuole un allenatore della difesa coi contro cogl…. purtroppo il lavoro di goosen non sta dando i frutti che si aspettava ormai da tempo e non en risente solo la nazionale ma anche treviso. Si vuole partire da qualcosa che deve assolutamente funzionare per poi allargare le competenze:PRIMO NON PRENDERLE O PRENDERNE IL MENO POSSIBILE, poi il resto.

  22. Pif87 28 Febbraio 2021, 14:17

    Il discorso che il materiale umano è quello che è, è di una scorrettezza e una vigliaccheria allucinante. Quanti allenatori sono passati? Quanti giocatori? Ogni volta sembra che si debba ripartire da zero. Chi è invece il denominatore comune ad anni di sconfitte? Gavazzi, Ascione, Checchinato ecc. E mai una volta che questi dirigenti ci mettano la faccia dopo le sconfitte, mai. Ce la si prende con dei giocatori a cui non vengono dati gli strumenti per competere e per coprire le inefficienze si copre il tutto con pagliacciate come le maglie prepartita, dopo aver distrutto l’identità dei club. Il resto sono conseguenze.

  23. RPinton 28 Febbraio 2021, 14:52

    È 15 anni che segue il Rugby, non tanto tempo rispetto a molti che scrivono. Sono deluso e sconcertato. Deluso per la prestazione, dopo l’Inghilterra speravo in qualcosa di più. Lo speravo per questi ragazzi che c’è la mettono tutta ma sono sempre sotto lagogna mediatica e non. Si dice 5 anni per tornare competitivi? Ma 5 anni di umiliazioni le reggono tutti i coinvolti? Secondo me no. Sconcertato per i commenti a questo articolo. Si continua a cercare alibi altrove ma la realtà è che qua ha fallito l’intero paese ed il rugby è solo lo specchio. Guardiamo un esempio su tutti, il calcio. Lo sport più seguito ed amato quindi più finanziato. Risultati? Molto pochi a livello internazionale. La realtà è che la classe dirigente è lo specchio del popolo. Facciamo un bagno di umiltà e ripartiamo da zero. Ripartiamo da bene comune.

    • Pivez 28 Febbraio 2021, 16:43

      Sul fatto che ce la mettano tutta ho qualche dubbio… a livello agonistico! Sul livello tecnico ormai è lampante che siamo 3 passi indietro.
      Sulla classe dirigente d’accordissimo, aggiungo che i presidenti di tanti club in cambio di un po’ d’elemosina la classe dirigente odierna l’han votata loro.
      Quando ci cacceranno dal 6N la responsabilità sarà di tutto il movimento.
      Ma è giusto così….

  24. Michele14 28 Febbraio 2021, 14:58

    ….come dice Franco Smith, spaventa di più la conferma che ad alcuni interpreti mancano le competenze individuali necessarie per poter stare a questo livello….

    Piccolo dettaglio……..

    • LiukMarc 28 Febbraio 2021, 16:59

      Be ma allora non chiamiamoli che facciamo prima. A meno che a chiamarli non sia lui, ma lo dicesse. Tanto voglio vedere se hanno il coraggio di cacciarlo

      • Winchester 28 Febbraio 2021, 17:53

        Magari se ci fossero delle alternative più forti e preparate…

  25. 100DROP 28 Febbraio 2021, 15:10

    Ieri pomeriggio, per la prima volta in vita mia (e, confesso un po’ me ne vergogno) ho spento la televisione 15 minuti prima che finisse la partita dell’Italia. Non ce la facevo più. Dopo aver visto Favaro nell’anteprima su questo sito non ho resistito a vedere ancora la faccia degli irlandesi che, nel decidere la strategia di una touche, sembrava che si domandassero dove stendere la coperta per fare il picnic! Non pensavo di arrivare a questo punto: battuti, picchiati ed anche derisi… E’ un concorso di colpe; e tutti, e sottolineo TUTTI, sono chiamati a fare una profonda autoanalisi e mostrarsi a capo coperto ai sostenitori della nazionale e a tutto il movimento: Federazione, tecnici, allenatore e si, anche i giocatori. Ma non sento nessuna presa diposizione: prendiamo sberle in tutte le partite, ci ridono dietro, vogliono sbatterci fuori dal “mondo” che conta e nessuno, sottolineo NESSUNO, che parla. Ma cazzo: il nostro Presidente non ha nulla da dire? Mai? E i Consiglieri federali? Per loro è tutto a posto? Stiamo invertendo il trend? Tra qualche anno raccoglieremo i frutti? E i vertici delle Società che li appoggiano? Tutti zitti? Solo qualche “disperato” con il fegato spappolato in questo Blog riesce ad alzare la voce e rompere questo assordante silenzio?

    • Hrothepert 28 Febbraio 2021, 15:21

      @100DROP, comprendo e condivido il tuo punto divista, ma è ovvio che nessuno dirà mai niente, perchè tutti (partendo dal Presidente Federale, passando per i tecnici e i dirigenti federali di tutti i livelli, dai presidenti, dirigenti e tecnici dei club, fino ad arrivare all’ ultimo allenatore del minirugby) dovrebbero ammettere la propria inadeguatezza e impreparazione e, in un contesto provincial/autoreferenziale, com’ è quello del Rugby italico, ciò è impensabile!!!!!

      • Winchester 28 Febbraio 2021, 17:55

        Anche i tifosi, ovviamente. Inadeguati anche loro! 🙁

      • ermy 28 Febbraio 2021, 18:46

        Hro, candidiamoci io e te, ca@@o!!! ???

        • Hrothepert 28 Febbraio 2021, 20:11

          Guarda ermy, ti “concedo” anche di fare il presidente!!!:D 😀

          • ermy 28 Febbraio 2021, 20:45

            Ottimo, si parte! ?
            Governo ombra, auto eletto!!!

    • Louie 28 Febbraio 2021, 15:30

      Io invece ieri mi sono chiesto come sarebbe andata se non fossimo in periodo di pandemìa e ci fosse stata data la possibilità di andare allo stadio a guardare questa nazionale.Chissà quanta gente ancora è disposta ancora ad andare a fare la scampagnata per assistere ad un simile scempio.

  26. gavroche 28 Febbraio 2021, 17:08

    Prima di pensare alle vittorie perché non cominciamo a costruire una squadra meno penetrabile in difesa? E’ così difficile? Con una media di più di 6 mete subite a partita dove vogliamo andare? Primo traguardo: RIDURRE QUESTO DIVARO, concedere 2/3 mete non di più, poi potremmo parlare di vittorie.

  27. RPinton 28 Febbraio 2021, 17:18

    Se nel calcio facessero un torneo tutti gli anni con le top 5 del ranking mondiale vorrei vedere i risultati!! Ragazzi facciamo un bagno di umiltà e ammettiamo che il Sistema paese ha fallito. Ripartiamo da zero.

  28. ermy 28 Febbraio 2021, 18:21

    Credo che sia giunto il momento per due grandi reset :
    – il più importante dovrebbero farlo le societá alke prossime elezioni, via tutto il vecchiume e dentro le nuove idee;
    – il secondo Smith, basta illusioni di tattiche o strategie, ignoranza al potere tipo il Lucchin di ieri, ogni palla erano 3/4 metri di avanzamento e la gente gallese si faceva male a fermarlo.
    Tornare alle basi ( Mallet docet) e prenderne il meno possibile.
    Riguardo alla mischia : basta con queste terze adattate in seconda, Lazzaroni è una montagna di muscoli ( pure veloce) che deve fare del male alle aperture partendo da terza, in seconda non è ne carne ne pesce!
    Il concetto è quello raccontato da Mazzantini al Grillo Talpa ieri raccontando di Coste che per scegliere il capitano chiese : “ chi è il più cattivo qui dentro?” , tutti si girarono verso un capellone con barba lunga… “ ecco, lui fa il capitano!”.
    Son passati 25 anni, ma ripartirei da qui!

  29. ermy 28 Febbraio 2021, 18:54

    La tocco piano : ma secondo voi il fatto che Parisse non sia mai stato convocato, se non altro per fare il capitano da spogliatoio, il punto di riferimento per i giovani, il passaggio di testimone, etc… è più un fatto “politico”, di incomprensione con Smith o di poca visione dello stesso Franco ?

    • mikefava 1 Marzo 2021, 02:15

      E’ un fatto che è Parisse a volere così. E’ lui che ha rinunciato alla nazionale. Forse, dopo anni, si era stancato di prendere sberloni in faccia. La tocco piano pure io.

  30. madmax 28 Febbraio 2021, 19:50

    Bandiera bianca. Chiediamo una riforma del Sei Nazioni prima che ci venga imposta.
    Nel frattempo, accademie per attrarre giovani Sud africani e argentini (16 anni) con prospettive di lavoro nel triangolo Veneto Lombardia Emilia Romagna. Paese tranquillo, regioni prospere, qualità della vita, cibo eccellente, . Scelte di vita. Molto più aggressivi nel cercare giocatori che possano vestire la maglia azzurra, come fanno tutto gli altri paesi.

  31. toni baruchel 28 Febbraio 2021, 20:04

    Ermy , sono completamente d’accordo sul Parisse capitano da spogliatoio , l ‘ avevo già proposto alla prima partita del 6 Nazioni .
    Per quanto riguarda il Capitano in campo proporrei il Garbisi che ha già una sua personalità .

    • ermy 28 Febbraio 2021, 20:37

      Tony, forse quello più adatto è Lamaro, che DEVE giocare flanker!
      Ma farei come Coste : chi è il più cattivo? ?

      • andreac 1 Marzo 2021, 17:15

        anche rispondere alla tua domanda non è facile dopo la prestazione di sabato, cattivo non vedo nessuno

  32. toni baruchel 28 Febbraio 2021, 20:30

    Vogliamo essere onesti con noi stessi ? Lo staff a disposizione di Franco Smith non è all’ altezza delle altre Nazioni partecipanti , con tutto il rispetto per il lavoro e l’onestà dei vari De Carli , Troncon e dello stesso Goosen , che troverebbero senz’altro una maggiore e corretta allocazione nel campionato italiano .
    Ci vorrebbe il coraggio che ha avuto il Team Manager della Benetton Enrico Pavanello e ovviamente la società
    nel resettare il tutto ed andare alla ricerca del meglio sul mercato , cosa che anche le altre nazionali hanno fatto .
    Solo così si potrà , con dei tempi logici , uscire dal tunnel .
    E’ chiaro che a 20 gg dalle Elezioni non ci si potrà aspettare questo , ma subito dopo è imperativo ! ! !

    • Hrothepert 28 Febbraio 2021, 20:58

      @toni baruchel, sono d’accordo con te, ma il compito di uno staff di una nazionale dovrebbe essere quello di dare delle direttive tattiche e non quello di insegnare delle skills imparate al minirugby e nelle giovanili e affinate nel percorso accademie-domestic/franchigie!!!

Lascia un commento

item-thumbnail

Italia imperfetta ma pronta: verso la Georgia con rinnovata fiducia

C'è ancora qualcosa da mettere a posto, ma la prestazione di Bucarest ha riportato fiducia ed entusiasmo

3 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

World Rugby Ranking: doppio sorpasso Italia! Superate Samoa e Georgia

Contro la Romania serviva vincere con almeno 16 punti di vantaggio: così è stato

2 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Le pagelle di Romania-Italia

Nemer e Zanon i migliori. Gran ritorno di Menoncello, esordio da incorniciare per Alessandro Garbisi

1 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Kieran Crowley: “buona reazione dopo la scorsa settimana, ma c’erano almeno tre o quattro mete che dovevamo segnare”

Le dichiarazioni del coach azzurro e del capitano Edoardo Padovani dopo il successo con la Romania

1 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Test Match Estivi 2022: l’Italia ruggisce, Romania battuta 45-13

Gli Azzurri segnano sette mete, doppietta per Tommaso Menoncello

1 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: con la Romania un’occasione per mandare un messaggio

Serve una reazione per preparare al meglio la gara contro la Georgia

1 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale