Sudafrica: Siya Kolisi lascia gli Stormers dopo 11 anni

Il capitano degli Springboks e della franchigia di Città del Capo cambierà maglia. Dove porterà il suo enorme talento?

Siya Kolisi lascia gli Stormers di Città del Capo, l'unica squadra della sua vita assieme alla nazionale sudafricana (Ph. Sebastiano Pessina)

Siya Kolisi lascia gli Stormers di Città del Capo, l’unica squadra della sua vita assieme alla nazionale sudafricana (Ph. Sebastiano Pessina)

È una notizia importantissima quella che arriva dal Sudafrica, dove Siya Kolisi ha deciso di lasciare gli Stormers di Città del Capo. Il capitano degli Springboks, l’uomo che ha alzato la Coppa del Mondo 2019, ha quindi deciso di separarsi con anticipo dal contratto che lo teneva legato alla franchigia sudafricana e che sarebbe scaduto a ottobre 2021, ma che è stato concluso dopo un indennizzo economico. Non è ancora stata rivelata la prossima destinazione di Kolisi, ma è chiaro che il suo è un trasferimento che può spostare molto, a tutti i livelli.

Leggi anche: Il rugby sudafricano torna a muoversi, organizzato un nuovo torneo tra febbraio e marzo

Il rapporto tra Siya Kolisi, nato nel 1991, e gli Stormers è iniziato nel lontano 2010 quando è stato inserito nella formazione Under 19, condividendo tra l’altro lo spogliatoio con altri campioni come Frans Malherbe, Scarra Ntubeni, Eben Etzebeth, Nizaam Carr e Damian de Allende. In soli due anni è riuscito a guadagnarsi un posto in prima squadra, dove ha esordito a 21 anni nella prima giornata del Super Rugby tra l’altra sostituendo Schalk Burger, quasi fosse un passaggio di consegne tra fenomeni. Nel 2013 ha poi raccolto il primo dei suoi 50 caps con il Sudafrica, squadra della quale è diventato capitano nel 2018 mentre dall’anno precedente lo era già degli Stormers. Chiude i suoi 11 anni a Città del Capo come secondo giocatore nella storia Stormers per presenze (118), cinque in meno rispetto al già citato Burger.

Come detto il suo contratto sarebbe scaduto nel prossimo ottobre, e sebbene si sia cercato in tutti i modi da parte della franchigia di prolungarlo, la decisione di Siya Kolisi è stata inamovibile. John Dobson, capo allenatore, ha detto: “Kolisi sarà per sempre una leggenda di questa squadra. La sua storia la conoscono tutti, ci sarebbe piaciuto che fosse rimasto qui da noi per sempre. Abbiamo fatto di tutto per farlo restare ma rispettiamo la sua scelta”.

Leggi anche: Nel Super Rugby 2021 i capitani potranno “chiamare” il TMO

Da parte sua, Siya Kolisi ha detto: “Voglio ringraziare tutte le persone con le quali ho lavorato nell’organizzazione degli Stormers e di Western Province. È stato un periodo fantastico della mia vita, qui sono cresciuto tanto come giocatore e come persona. Ritengo davvero un privilegio aver potuto stare qui 11 anni”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

SR Trans-Tasman: decisa la finale del torneo dopo tanti colpi di scena

Tre squadre a pari punti in classifica, a decidere è stata proprio la differenza tra fatti e subiti dopo un finale ricco di mete e spettacolo

12 Giugno 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Malakai Fekitoa “lascia” gli All Blacks: giocherà con Tonga a livello olimpico

Il trequarti farà parte della selezione isolana di rugby a 7

11 Giugno 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

Super Rugby Trans-Tasman: chi può andare in finale a una giornata dal termine?

Le cinque squadre neozelandesi ancora in corsa. Una è super favorita, due se la giocano, per le altre ci vuole un miracolo

10 Giugno 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby TT: highlights di Highlanders-Waratahs e Brumbies-Hurricanes

Partita spettacolo a Dunedin con 11 mete, mentre a Canberra si concretizza una enorme sorpresa (con beffa finale)

5 Giugno 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby TT: gli highlights di Crusaders-Western Force e Reds-Blues

Doppio successo neozelandese nel venerdì del torneo australe

4 Giugno 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Western Force punita in allenamento con il “black level contact”

La squadra del Western Australia costretta a durissime sessione di training, durante le quali qualcuno ha dovuto abbandonare il campo

2 Giugno 2021 Emisfero Sud / Super Rugby