Sei Nazioni, Galthiè spiega le sue scelte di formazione per l’Italia

Il selezionatore transalpino ha parlato di come sia arrivato al XV di partenza che domani affronterà l’Italia all’Olimpico

Fabien Galthié ha scelto i convocati della Francia per il primo raduno verso il Sei Nazioni - ph. FRANCK FIFE / AFP

Fabien Galthié ha scelto i convocati della Francia per il primo raduno verso il Sei Nazioni – ph. FRANCK FIFE / AFP

Dopo aver lavorato nel raduno di Nizza, per la Francia si avvicina il momento del debutto nel Sei Nazioni: sabato i Blues saranno a Roma per sfidare l’Italia, e lo faranno con una formazione che nonostante qualche assenza per infortunio è assolutamente di livello. Proprio da Nizza, il capo allenatore francese è intervenuto in conferenza stampa per parlare delle sue scelte e spiegarle, ed è partito da Gabin Villiere, ala del Tolone che giocherà a numero 11 e che agli azzurri aveva già fatto male durante il match della scorsa Autumn Nations Cup: “Ha saputo offrire grandi prestazioni lo scorso novembre, noi non gli abbiamo regalato niente ed è giusto che si prenda questo suo primo cap nel Sei Nazioni. Anche nel club aveva offerto prestazioni di alto profilo, lo ritengo un giocatore perfetto per questa squadra”.

Leggi anche: La formazione della Francia per il debutto nel Sei Nazioni contro l’Italia

Villiere ha preso il posto di Penaud, che per Galthiè: “Sta tornando, ha giocato solo una partita negli ultimi mesi con la Francia (contro la Scozia in Autumn Nation Cup). È un grande giocatore ma non è l’unico”. “Teddy Thomas ha tutto quello che ci si aspetta da uno come lui: velocità, capacità di finalizzare, sa portare il pallone nel modo giusto contro le difese avversarie, ha enorme intensità”.

Il reparto con più concorrenza era però quello della terza linea, dove sostanzialmente erano in cinque a giocarsi i tre posti: Grégory Alldritt, Charles Ollivon, Dylan Cretin, Cameron Woki e Anthony Jelonch, con le maglie dalla sei alla otto che sono andate ai primi tre. “Jelonch è un finisher, e Woki anche se non è inserito nel foglio partita fa comunque parte di questo gruppo” ha detto Galthiè “C’è stata tanta concorrenza, è vero, ora stiamo cercando di costruire equilibrio e di mettere insieme esperienza”.

Leggi anche: La Francia riuscirà a interrompere un digiuno di titoli che dura da 10 anni? La nostra scheda

Il coach francese ha poi parlato di Jalibert, che partirà con la maglia numero 10 sulle spalle: “Ormai è con questa squadra da tanto tempo. Adesso ritengo che sia pronto per giocare ad alto livello, ci ha messo un po’ ma ha maturato grande esperienza sia nel suo club (Bordeaux) che in Nazionale. È un giocatore di talento, che sicuramente ha tutto per tenere il suo posto in squadra”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile 2021: Un’Irlanda devastante lancia la sfida alla Francia per il primo posto

Galles battuto 0-45 al Cardiff Arms Park. Le Verdi si presentano al meglio alla super-sfida di sabato contro Les Bleues

10 Aprile 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni femminile 2021: primo tempo positivo, ma l’Italia si scioglie al cospetto dell’Inghilterra 3-67

Le ospiti scavano il solco nell'ultimo quarto di gara, in cui le azzurre non riescono ad opporre resistenza

10 Aprile 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021: il pre-partita di Italia-Inghilterra dalle 14.00 qui su OnRugby

Il primo domani alle 14, con la presenza di Paola Zangirolami e Martin Castrogiovanni

10 Aprile 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Scozia: BT conferma lo sponsor per altri tre anni

Raggiungerà la durata di 10 anni la sponsorizzazione che ha cambiato il volto del rugby scozzese

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: il XV ideale della prima giornata di OnRugby

La nostra selezione del meglio, in termini di singoli, del turno d'apertura

item-thumbnail

Sei Nazioni: Middleton e Scarratt si godono il trionfo in apertura e puntano l’Italia

L'analisi di coach e capitano (di giornata) inglese post Scozia, con il focus già puntato sul duello contro le Azzurre