British & Irish Lions: una nuova ipotesi. La serie contro il Sudafrica può disputarsi in Australia?

Un’idea suggestiva che potrebbe incontrare anche il gradimento delle parti

British & Irish Lions

British & Irish Lions (Photo by MICHAEL BRADLEY / AFP)

Ci sono una selezione d’oltremanica, una nazionale sudafricana e una proposta di gioco in Australia: e, ve lo diciamo un po’ come un clichè, non è l’inizio di una barzelletta ma la suggestiva ipotesi di far giocare la serie fra i British & Irish Lions e il Sudafrica nella “Terra dei Canguri”.

Secondo quanto dichiarato da Hamish McLennan, presidente della federazione australiana, al Sydney Morning infatti l’organizzazione nazionale ovale sarebbe pronta ad accogliere la sfida fra i britannici/irlandesi e i campioni del mondo: “Abbiamo presentato la nostra proposta a chi di dovere – fa sapere McLennan riferendosi sia al presidente della RFU Andy Cosslett sia a quello di World Rugby Bill Beaumont – ora sta a loro decidere cosa fare”.

Poi prosegue: “Con il Tri Nations 2020 abbiamo imparato e fatto vedere come si organizza una manifestazione sportiva di questi tempi, fra l’altro col pubblico. L’Australia, che a breve ospiterà anche gli Australian Open, è pronta”.

Leggi anche, Rassie Erasmus: “Pur di giocare contro i Lions siamo disposti a qualsiasi cosa”

Continua con una precisazione: “Il nostro intento è quello di aiutare i British & Irish Lions e il Sudafrica. Sappiamo che, in questo momento, più rugby internazionale viene giocato e meglio è: conosciamo inoltre la situazione delle due zone geografiche interessate ed è da tutte queste valutazioni che vuole arrivare il nostro appoggio”.

Sul tema relativo alla matrice del pubblico: “In Australia ci sono un sacco di persone che hanno connessioni parentali sia con il Sudafrica sia con il Regno Unito e l’Irlanda e credo che questi riempirebbero senza ombra di dubbio gli stadi dove andrebbe a disputarsi la serie”.

Last but not least, la questione economica. E qui Hamish McLennan, cala l’asso: “I proventi delle partite andrebbero comunque ai Lions e al Sudafrica e noi ci occuperemmo di coprire i costi vivi dell’organizzazione, ma di contro avremmo la possibilità di mettere il rugby in primo piano in tutto il paese e poter beneficiare di un ritorno, a tutti i livelli, non indifferente. Certo, sappiamo bene che per fare tutto ci vorrebbe poi l’autorizzazione del nostro governo, ma credo che in questo caso capirebbero la cosa e la portata dell’evento. Il mondo ha bisogno, seppur a un ritmo diverso, di continuare a muoversi e noi vogliamo questo: con le dovute precauzioni e i dovuti protocolli, come fatto per l’Argentina e la Nuova Zelanda, potremmo ospitare Lions e Springboks”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Springboks e All Blacks: l’idea di due tour completi fra Sudafrica e Nuova Zelanda

Le nazionali più titolate del mondo stanno cercando un accordo per il futuro

item-thumbnail

Test Match estivi: l’Inghilterra perde una pedina importante per il tour in Giappone e Nuova Zelanda

Steve Borthwick affronterà gli impegni di giugno e luglio con alcune assenze di rilievo

item-thumbnail

Gatland ha rivelato che c’è “una porta aperta per il ritorno di George North in Nazionale”

Il tecnico ha detto che valuterà le condizioni della leggenda gallese, che potrebbe concedersi un'altra "Last Dance" dopo il finale deludente di Cardi...

item-thumbnail

Sudafrica, Rassie Erasmus: “Pronti a ripartire. Ci attende un 2024 intenso”

Il tecnico degli Springboks carica i suoi in vista di un calendario fitto di impegni

item-thumbnail

Anche Hugo Keenan verso il Sevens olimpico

L'irlandese si unisce al già nutrito contingente di giocatori che passano temporaneamente al rugby a sette

item-thumbnail

Galles, altri guai per Gatland: Anscombe rifiuta la convocazione e Sheedy si fa male di nuovo

Il tecnico dovrà sfidare Sudafrica e Australia con una mediana ridotta all'osso