Top10: il Petraca è inarrestabile, suo il big match contro il Valorugby. Vittoria numero 1000 per Rovigo

Successi preziosi anche per Calvisano e Colorno

Top10: Petrarca inarrestabile al giro di boa

Top10: Petrarca inarrestabile al giro di boa – Andrea Marcato (ph. Luigi Mariani)

Nel giro in cui il Top10 arriva (o, per meglio dire, sarebbe arrivato, visto i 13 recuperi da portare a casa) al giro di boa, è ancora una volta il Petrarca di Andrea Marcato a prendersi le prime pagine delle copertine ovali, con una prova di straordinaria sostanza in chiusa (il pilone Pavesi meritatamente man of the match), la consueta efficienza difensiva ed il piede fatato di Scott Lyle (14 punti, corroborati dalla marcatura pesante di Panunzi allo scadere della prima frazione), al cospetto del Valorugby, una delle due capolista, sconfitta 19-13.

Successo di peso e storico (il numero 1000 della loro storia in campionato) anche per i Bersaglieri di Rovigo, alla seconda vittoria consecutiva, stavolta sul campo delle Fiamme Oro, con un buon primo tempo e la reazione, con sorpasso – grazie ai piedi caldi dei trequarti rodigini – nella seconda parte di ripresa, per il definitivo 27-20 esterno che rimanda in orbita i ragazzi di Casellato.

Oggi è una giornata Storica! La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta festeggia la #vittoria numero 1000 in Campionato! ❤️?

Pubblicato da Rugby Rovigo Delta su Sabato 16 gennaio 2021

Al Maini, Colorno ha archiviato una vittoria preziosissima, contro la Lazio, superata 26-17, soprattutto grazie alla prima frazione in cui la Lazio prova a giocare, anche in maniera ambiziosa, ma meglio dei romani fanno i padroni di casa, che grazie alle letture in mezzo al campo di Smith e agli appoggi del brevilineo Cammi (ala locale) chiudono i 40′ d’apertura su un netto 19-3, figlio di una meta di van Tonder e una doppietta della giovane ala. Nella ripresa, poi, la meta di Buondonno chiude anche il discorso bonus offensivo.

Punticino per le 4 mete che, invece, non arriva per il Calvisano che – a Piacenza – gioca un ottimo primo tempo (6-17, con le mete di Venditti e Susio, ed il piede di Hugo) al cospetto dei Lyons, ma nella ripresa sigla una sola marcatura pesante (penalty try), con gli ospiti che accorciano sin sul 16-24, non riuscendo tuttavia a strappare un punto di bonus.

Leggi anche: Andrea Masi torna in Italia?

La cronaca di Petrarca-Valorugby

Al 5′, sul primo vero multifase reggiano nella metà di campo patavina, un placcaggio alto dei padroni di casa, poco oltre la linea offensiva dei 10 metri, concede a Farolini un piazzato da posizione non impossibile per l’estremo dei diavoli, ma l’ovale termina leggermente alla destra dell’acca.

Al 12′, un calcio in mischia, a metà campo, contro Pavesi, consente ai reggiani di risalire il campo. E’ un fatto degno di menzione, perché da lì in poi, il pilone ex Rovigo sarà il dominatore della partita.

Tornato così in attacco, il Valorugby, su situazione di vantaggio prova ad allargare l’ovale sulla destra, forzando la situazione. Niente da fare, ma Bettin paga dazio con un giallo, e Farolini fissa il 3-0 al 13′ dalla piazzola, da posizione favorevole.

La risposta petrarchina, al 20′, arriva dalla piazzola: calcio in mischia contro Randisi, poco oltre i 10 offensivi dei neri, e piede puntuale di Lyle per il 3-3, con l’estremo scozzese che si ripete poco dopo, al 25′, quando punisce – da zona centrale – il fuorigioco della linea difensiva ospite, con il piazzato del 6-3.

Al 31′, Farolini arriva corto dalla piazzola, con un petrarchino che allontana l’ovale al piede, ma sul contrattacco, sull’out di destra, un’impressionante accelerazione di Leaupepe, riporta il Valorugby nei 22 avversari, con l’attacco che poi esplora tutto il fronte destro, fin su Gerosa, che rientra e resta in campo, prima di tornare con rapidità e perizia sull’out di sinistra, con Leaupepe che schiaccia l’ovale alla bandierina, ma viene tutto cancellato dal passaggio in avanti di Vaega.

Sulla mischia che si genera, altro calcio contro Randisi  possibilità per il Petrarca di risalire il campo e riportarsi in zona rossa. Sulla penal’touche, altro fallo ospite sul drive patavino. Nuova piattaforma di partenza in rimessa laterale, e nuovo fallo, con la sanzione per capitan Mordacci, che riceve un cartellino giallo.

Proprio allo scadere della frazione, mischia sui 5 metri offensivi patavini: avanzamento (una costante), vantaggio e gran lavoro di Panunzi, che attacca e trova il buco decisivo, per la meta del 11-3, prima della trasformazione di Lyle che manda le squadre alla pausa sul 13-3.

Nella ripresa, al 52′, occasione pazzesca non sfruttata dal Valorugby, spesso titubante nei momenti chiave quest’oggi: penal’touche in zona rossa, lancio pessimo e Panunzi si fionda sull’ovale, allontanandolo con il piede, ma sul contrattacco ospite, Ruffolo fa la differenza al largo, con un passaggio superbo che attiva la corsa di Amenta: il terza linea, tutto solo, accelera e sembra poter volare sin alla bandierina di sinistra, ma convergendo verso il centro del campo viene catturato e portato a terra, con Conforti che, arrivando a sostegno, raccoglie l’ovale, finendo per perderlo in avanti.

Il Valorugby accorcia comunque subito dopo, al 54′, con il piazzato di Farolini, per il 13-6, ma non ha mai realmente l’occasione di pareggiare – o riavvicinarsi sensibilmente – in partita, commettendo troppi errori nelle situazioni focali, anche per la superba organizzazione difensiva del team di Marcato, che chiude la contesa con altri due penalty di Lyle, per il 19-6, prima della meta a tempo rosso di Bacchi, trasformata da Rodriguez per il 19-13 conclusivo, e utile ai diavoli per raccogliere quantomeno il bonus difensivo.

Il tabellino della super sfida Petrarca-Valorugby

Petrarca Padova: Lyle; Bettin, Colitti, Broggin, Coppo; Zini, Panunzi; Trotta, Cannone, Nostran; Galetto, Ghiro; Pavesi, Carnio, Borean.
A disposizione: Franceschetto, Cugini, Notariello, Bonfiglio, Beccaris, Manni, Tebaldi, Faiva

Marcatori Petrarca
mete: Panunzi
traformazioni: Lyle
punizioni: Lyle (4)

Valorugby Emilia: Farolini; Leuapepe, Bertaccini, Vaega, Falsaperla; Rodriguez, Chillon; Amenta, Conforti, Mordacci (cap); Ruffolo, Gerosa; Randisi, Luus, Sanavia.
A disposizione: Gatti, Mattioli, Romano, Balsemin, Favaro, Costella, Bacchi.

Marcatori Valorugby
mete: Bacchi
trasformazioni: Rodriguez
punizioni: Farolini (2)

Leggi anche: L’Italia under 20 beffata allo scadere: un drop premia la Francia 25-24

I risultati della nona giornata

Colorno-Lazio 26-17
Fiamme Oro-Rovigo 20-27
Lyons Piacenza-Calvisano 16-24
Petrarca-Valorugby 19-13
Viadana-Mogliano rinvitata

La classifica dopo la nona giornata

Rovigo 26*
Valorugby 23**
Petrarca 21****
Calvisano 19***
Mogliano 14***
Lyons Piacenza 12
Colorno 12 (4 di penalità)**
Viadana 11***
Fiamme Oro 10***
Lazio 0*****

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui per restare aggiornato sul regolamento del rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

La rabbia di Roberto Manghi e del Valorugby: “Siamo senza stadio, situazione incredibile”

La squadra reggiana ancora non sa dove potrà disputare il prossimo match casalingo del Top10. Ecco la ricostruzione di quello che è successo

27 Ottobre 2021 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

Petrarca: in arrivo un trequarti dall’Australia

A Padova arriva un giocatore con un importante passato nel seven australiano

25 Ottobre 2021 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

Top10: dove vedere (e le formazioni di) Valorugby-Viadana, il posticipo domenicale

Calcio d'inizio al Lanfranchi di Parma, alle ore 18

24 Ottobre 2021 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

Top10, il colpo di coda di Colorno e Lyons e la fuga del Petrarca

Le due squadre emiliane battono Calvisano e Rovigo, consentendo ai padovani di allungare in classifica

23 Ottobre 2021 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

Top10: diretta streaming Colorno-Calvisano

Sfida d'alta classifica al profumo di playoff. Kick off alle ore 15

23 Ottobre 2021 Campionati Italiani / TOP 10