Australia: l’inno nazionale cambierà per sempre?

In futuro, prima delle partite dei Wallabies, potremmo rivedere quanto accaduto in occasione dell’ultima sfida del Tri Nations 2020

Australia: l'inno nazionale potrebbe essere arricchito in futuro con una strofa in una lingua aborigena ph. Sebastiano Pessina

Australia: l’inno nazionale potrebbe essere arricchito in futuro con una strofa in una lingua aborigena ph. Sebastiano Pessina

Nonostante sia stato giocato senza il Sudafrica, e in una soluzione logistica particolare con tutte le partite disputate in Australia, l’ultimo Tri-Nations ha lasciato molti spunti d’interesse. Sicuramente tra questi il primo successo dell’Argentina contro gli All Blacks, il caso dei tweet razzisti che ha coinvolto tre Pumas, e il fatto che per la prima volta l’inno australiano sia stato eseguito in due lingue. Non più solo la strofa in inglese, come da prassi, ma anche una in Dharug, una delle lingue delle comunità indigene che hanno abitato il continente da molto prima che i bianchi arrivassero. L’esecuzione della 16enne Olivia Fox prima del match contro l’Argentina ha suscitato molte reazioni nella terra dei canguri, e tra queste una delle più importanti è senza dubbio quella di Gary Ella, uno dei tre fratelli (assieme a Mark e Glen) di origine aborigena che hanno vestito la maglia australiana negli anni ‘80.

Leggi anche: I prossimi Rugby Championship potrebbero giocarsi in sede unica come nel 2020

Ella ha dichiarato al Syndey Moring Herald: “Senza dubbio è stata una grande performance, e un riconoscimento della cultura aborigena. I giocatori, che hanno imparato la strofa nelle settimane precedenti la partita, hanno mostrato grande passione, e da tutto il mondo mi sono arrivate delle chiamate che sottolineavano il gesto”. Va ricordato come la lingua Dharug sia solamente una delle 260 presenti in Australia, territorio vastissimo e anticamente popolato da tribù molto diverse tra loro.

La domanda che adesso tanti si fanno, è se questa soluzione possa diventare permanente. Si avrà sempre una strofa in una lingua aborigena prima di quella inglese? Questo il pensiero di Gary Ella: “Viste le tante lingue presenti nel nostro territorio, questa è una cosa che necessita una discussione per capire quale adottare. Va detto che la versione cantata prima della partita con l’Argentina è una delle mie preferite” e ha continuato “Ci sono persone, soprattutto della comunità indigena, che hanno problemi con l’inno australiano, e forse questo è il momento per pensare di cambiarlo e cantarlo anche in altre lingue. Guardiamo cosa succede in Nuova Zelanda e in Sudafrica, le parole sono sempre importanti”.

Leggi anche: World Rugby Ranking, la classifica mondiale definitiva per il 2020

Le cose procedono speditamente dunque, e la volontà sembra essere quella di prendere una decisione effettiva prima della prossima partita dei Wallabies. Sull’argomento è intervenuto anche Hamish McLennan, presidente di Rugby Australia: “Servirà prima di tutto che i leader delle comunità indigene concordino sulla versione da adottare, ma sarebbe una novità davvero importante per tutti gli australiani. Non sono sorpreso, ma anzi felice del supporto che questa novità sta ricevendo, e posso dire che una delle volontà di Rugby Australia è quella di offrire un supporto importante alla comunità indigena in vista della nostra candidatura per ospitare la Coppa del Mondo 2027”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto tv e streaming del weekend dal 16 al 17 gennaio 2021

Primo impegno dell'anno per la Nazionale Under 20, torna il Top10

14 Gennaio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: continua il volo delle Zebre

Vetta della classifica sconvolta dalla sconfitta di Exeter, cambiano tutte le prime quattro posizioni

13 Gennaio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

I campi da rugby più spettacolari del mondo

Seconda tappa del nostro viaggio virtuale tra alcuni dei rettangoli di gioco più suggestivi del pianeta ovale

12 Gennaio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Video: il particolare e coinvolgente annuncio della formazione delle Zebre

Protagonisti i bambini dei club della 'Zebre Family'

8 Gennaio 2021 Foto e video
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto del weekend con il secondo derby di Pro14

Lega celtica e Top10 al centro del weekend televisivo ovale

7 Gennaio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Massa muscolare e rugby: è stato raggiunto il limite?

Secondo uno studio, che ha evidenziato un grosso aumento dall'avvento del professionismo, lo sviluppo fisico del rugby è al massimo possibile

7 Gennaio 2021 Terzo tempo