World Rugby Ranking: la classifica mondiale definitiva per il 2020

L’ultimo aggiornamento della stagione autunnale

World Rugby Ranking

World Rugby Ranking ph. Sebastiano Pessina

C’è chi ha giocato tanto, chi ha avuto poche chance per esprimersi e chi, in questo 2020, non è proprio sceso in campo, e vivrà così la “partita” più importante dell’anno solare lunedì 14, quando sono in programma a Parigi i sorteggi dei gironi per la Rugby World Cup 2023 (fasce stabilite con il Ranking del primo gennaio 2020, Italia in terza).

Ad ogni modo – nonostante questa difformità d’impegno tra le varie union -, con la conclusione di Autumn Nations Cup e Tri Nations, andate ufficialmente in archivio lo scorso weekend, con le vittorie rispettivamente di Inghilterra – al termine di una finale pazza contro la Francia delle seconde scelte, ai tempi supplementari – e Nuova Zelanda, nonostante i due k.o. su quattro sfide nel corso della competizione, si è definita la classifica mondiale con cui si chiude il 2020 e si va in letargo, in attesa che il 2021 riporti la normalità anche sul palcoscenico del rugby internazionale.

Al primo posto – pur non giocando da oltre un anno -, ovviamente, i campioni del mondo del Sudafrica, issatisi in vetta grazie ai punti pesanti raccolti alla Coppa del Mondo nipponica. All’inseguimento, seppur a distanza di sicurezza – ben oltre 4 punti -, il tandem Inghilterra e Nuova Zelanda, sul secondo e terzo gradino del podio, con la rampante Francia che, dopo aver saltato l’Irlanda (ora quinta), ha nel mirino, nel prossimo anno, le prime tre piazze.

Dietro ai verdi, scesi in quinta posizione dopo i fasti di un paio di anni fa ed il primo posto raggiunto nell’estate 2019, prima del Mondiale in Giappone, troviamo un’Australia rinsavita dalla cura Dave Rennie, che – tra alti e bassi, al suo primo anno (corto) – sta provando a restituire smalto ed entusiasmo a tutto l’ambiente.

A concludere la Top10, invece, ci sono Scozia, risalita grazie ad un ottimo finale di stagione, prima dei due k.o. contro Francia ed Irlanda, Argentina – con il boost del successo con gli All Blacks -, Galles in caduta libera (dal primo al nono posto in 14 mesi) e Giappone, che – nonostante non sia mai sceso in campo – è riuscito a mantenere un posticino nelle prime 10 al mondo.

Italia, invece, stabile al 14esimo posto.

L’aggiornamento del World Rugby Ranking – valido da lunedì 7 dicembre

1 Sudafrica 94.20

2 Inghilterra 89.49

3 Nuova Zelanda 88.95

4 Francia 85.30

5 Irlanda 84.65

6 Australia 83.08

7 Scozia 80.82

8 Argentina 80.31

9 Galles 79.75

10 Japan 79.29

11 Fiji 76.87

12 Georgia 72.18

13 Tonga 71.44

14 Italia 70.88

15 Samoa 70.72

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Ardie Savea ha rivelato il sogno di giocare in Francia

La terza linea maori ha spiegato in quale club vorrebbe militare

23 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Bingham Cup Roma 2024: presentata l’XI edizione del torneo LGBTQIA+

Dal 23 al 26 maggio quattro giorni di partite nella Capitale per il campionato di rugby amatoriale inclusivo

17 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Il pensiero del pilone Ben Tameifuna sulle modifiche al regolamento

La prima linea del Bordeaux-Begles sostiene la "causa" della mischia

16 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby rende effettive 3 modifiche al regolamento da luglio

Modificato il fuorigioco in gioco aperto, eliminata l'opzione "mischia" su calcio libero e bandito il "Crocodile roll". Annunciate anche sei ulteriori...

10 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby semplifica e chiarisce le regole intorno al cartellino rosso

Il governo mondiale ovale si concentra sulle sanzioni lasciando la porta aperta all'espulsioni a tempo

10 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Gianluca Gnecchi arbitrerà alle Olimpiadi di Parigi 2024

L'arbitro italiano è stato incluso nel gruppo di direttori di gara per il torneo Sevens a cinque cerchi

9 Maggio 2024 Rugby Mondiale