La Coppa del Mondo femminile cambia formato

A partire dall’edizione 2025

La Coppa del Mondo femminile cambia formato dal 2025

La Coppa del Mondo femminile cambia formato. (Photo by PASCAL LACHENAUD / AFP)

La Coppa del Mondo femminile in Nuova Zelanda nel 2021, kick-off in programma il prossimo 18 settembre al leggendario Eden Park di Auckland – il sorteggio dei gironi è stato effettuato nelle scorse settimane, con la partecipazione delle azzurre, in attesa di provare a strappare un posticino alla rassegna iridata attraverso il torneo di qualificazione europeo, le cui tempistiche sono ancora da definire, ancora incerta -, sarà l’ultima edizione della competizione con al via 12 nazionali.

A partire dal 2025, infatti, la Rugby World Cup avrà ufficialmente un parco partecipanti di 16 union, 4 in più rispetto alle edizioni recenti, compresa l’ultima, quella del 2017, vinta in Irlanda dalla Nuova Zelanda, che sconfisse l’Inghilterra nell’atto conclusivo. Restano da capire, tuttavia, come verranno distribuiti, federazione continentale per federazione continentale, i nuovi posti in più. Si privilegerà la qualità, allargando lo spazio dedicato all’Europa, o la capillarità ovale, aprendo più ingressi anche a regioni del Mondo in cui il rugby è attualmente meno forte, soprattutto in rosa?

Leggi anche: Nazionale Italiana Femminile, le 26 convocate per il raduno di inizio dicembre

“Si tratta di un cambiamento di straordinaria importanza per il gioco femminile: l’espansione della Coppa del mondo di rugby apre ulteriori opportunità per le Union già al vertice, generando però anche nuovi, inediti stimoli per le federazioni di tutto il mondo per investire nello sviluppo del loro settore in rosa”, ha dichiarato, commentando questa svolta nella struttura della Rugby World Cup – a partire dal torneo 2025, la cui nazione ospitante si deciderà al termine di un processo, al via il prossimo febbraio -, il presidente di World Rugby, Bill Beuamont.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Olimpiadi: il medagliere del rugby 7s, a Tokyo (e non solo)

Otto le selezioni salite sul podio nelle due edizioni a cinque cerchi disputate

1 Agosto 2021 Rugby Mondiale
item-thumbnail

L’inatteso successo delle Fiji nel Sevens olimpico

È quello della nazionale femminile, che ha stupito tutti con un bronzo impronosticabile

31 Luglio 2021 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Oro olimpico per la Nuova Zelanda nel Rugby Sevens femminile a Tokyo 2020

La Nuova Zelanda femminile di Rugby a 7 centra l'obiettivo della medaglia d'oro olimpica, chiudendo i Giochi di Tokyo 2020 con una bella vittoria sull...

31 Luglio 2021 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Canada: Jamie Cudmore è stato licenziato con effetto immediato

L'ex Clermont allontanato per alcuni tweet offensivi nei confronti proprio di una selezione canadese

31 Luglio 2021 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Tokyo 2020, sfida a quattro per la medaglia d’oro nel Rugby a 7 femminile

Le prime due giornate di Rugby Sevens femminile a Tokyo 2020 hanno regalato diverse sorprese, con l'eliminazione di Australia e Canada, oro e bronzo a...

30 Luglio 2021 Rugby Mondiale
item-thumbnail

L’incredibile storia delle Fiji (bi)Campioni all’Olimpiade

L'allenatore Gareth Baber ha raccontato tanti dettagli sulla squadra del Pacifico, blindata in raduno da Pasqua e a un passo dal mollare tutto

29 Luglio 2021 Rugby Mondiale