Autumn Nations Cup: i convocati per la finale, di Inghilterra (con un nuovo giovane fenomeno) e Francia

Le prime scelte di Eddie Jones ed un nuovo capitano per Fabien Galthiè in vista del duello di Twickenham

Autumn Nations Cup: i convocati di Inghilterra e Francia per la finale

Autumn Nations Cup: i convocati di Inghilterra e Francia per la finale ph. Sebastiano Pessina

Dopo tre weekend di partite, tra alti e bassi tecnico-emozionali, la prima edizione dell’Autumn Nations Cup sta per approcciarsi, nel primo fine settimana di dicembre, all’atteso turno delle finali, su tutte ovviamente quella di domenica 6 (ore 15, a Twickenham, diretta su Canale 20), valida per il primo posto conclusivo della competizione, tra Inghilterra e Francia.

Eddie Jones ha selezionato 33 uomini – confermando quasi tutte le stelle del team – per preparare l’incontro londinese, “tagliando” Jonathan Jospeh, tra i più utilizzati in questo autunno, Tom Dunn, Lewis Ludlam, Beno Obano e David Ribbans, tutti nel gruppo della settimana precedente alla sfida contro il Galles, ed aggiungendo alla lista Joe Marchant, tornato a disposizione dopo qualche acciacco fisico, Jacob Umaga, nipote d’arte e talentuoso numero 10 dei Wasps, e soprattutto, per la prima volta in assoluto in raduno, anche il suo oltremodo promettente compagno di club Alfie Barbeary, giovane eclettico (ha già dimostrato di poter giocare alla grande anche in terza linea) tallonatore delle vespe classe ’00, formidabile negli ultimi mesi di Premiership e segnalato come uno dei numeri 2 del futuro inglese da Andrea Masi, per talento e consistenza, in uno degli articoli della sua rubrica su OnRugby.

Sul fronte francese, Galthiè ha confermato quasi in toto il team dei ragazzi a disposizione contro gli azzurri, dovendo però fare a meno di Teddy Thomas e del capitano di sabato Baptiste Serin, avendo entrambi raggiunto le 3 presenze autunnali in blu. Sette, invece, nuovi giocatori rispetto al confronto casalingo contro gli azzurri: Sébastien Bezy, Pierre-Louis Barassi, Clement Laporte, Athiny Etrillard, Guillaume Ducat, Selevasio Tolofua e Donovan Taofifenua, ed anche un nuovo leader ufficiale. Il capitanato, infatti, è stato affidato al promettente mediano di mischia del Lyon Baptiste Couilloud, classe ’97 (4 caps con la maglia dei galletti).

Leggi anche: Tweet razzisti, l’Argentina sospende il capitano Pablo Matera e due compagni

Autumn Nations Cup, i convocati per la finale del torneo

I convocati dell’Inghilterra
Trequarti: Joe Cokanasiga (Bath Rugby, 9 caps), Elliot Daly (Saracens, 46 caps), Owen Farrell (Saracens, 87 caps), George Ford (Leicester Tigers, 71 caps), Ollie Lawrence (Worcester Warriors, 3 caps), Max Malins (Bristol Bears, 2 caps), Joe Marchant (Harlequins, 4 caps), Jonny May (Gloucester Rugby, 60 caps), Alex Mitchell (Northampton Saints, uncapped), Dan Robson (Wasps, 6 caps), Henry Slade (Exeter Chiefs, 33 caps), Ollie Thorley (Gloucester Rugby, 1 cap), Jacob Umaga (Wasps, uncapped), Anthony Watson (Bath Rugby, 45 caps), Ben Youngs (Leicester Tigers, 103 caps)

Avanti: Alfie Barbeary (Wasps, uncapped), Luke Cowan-Dickie (Exeter Chiefs, 25 caps), Tom Curry (Sale Sharks, 27 caps), Ben Earl (Bristol Bears, 7 caps), Charlie Ewels (Bath Rugby, 17 caps), Ellis Genge (Leicester Tigers, 22 caps), Jamie George (Saracens, 53 caps), Jonny Hill (Exeter Chiefs, 3 caps), Maro Itoje (Saracens, 42 caps), Joe Launchbury (Wasps, 68 caps), Joe Marler (Harlequins, 71 caps), Kyle Sinckler (Bristol Bears, 39 caps), Will Stuart (Bath Rugby, 7 caps), Sam Underhill (Bath Rugby, 21 caps), Billy Vunipola (Saracens, 55 caps), Mako Vunipola (Saracens, 63 caps), Harry Williams (Exeter Chiefs, 18 caps), Jack Willis (Wasps, 2 caps)

Leggi anche: Allarme rugby, l’esasperazione del gioco al piede ammazza lo spettacolo?

I convocati della Francia
Avanti: Hassane Kolingar (Racing 92), Rodrigue Neti (Toulouse), Dorian Aldegheri (Toulouse), Uini Atonio (La Rochelle), Ali Oz (Racing 92), Peato Mauvaka (Toulouse), Anthony Étrillard (Toulon), Pierre Bourgarit (La Rochelle), Killian Geraci (Lyon), Swan Rebbadj (Toulon), Baptiste Pesenti (Pau), Cyril Cazeaux (Bordeaux-Bègles), Guillaume Ducat (Bayonne), Cameron Woki (Bordeaux-Bègles), Sekou Macalou (Stade Français), Anthony Jelonch (Castres), Selevasio Tolofua (Toulouse), Sacha Zegueur (Oyonnax).

Trequarti: Sébastien Bézy (Clermont), Baptiste Couilloud (Lyon), Matthieu Jalibert (Bordeaux-Bègles), Louis Carbonel (Toulon), Clement Laporte (Lyon), Jonathan Danty (Stade Français), Yoram Moefana (Bordeaux-Bègles), Pierre-Louis Barassi (Lyon), Alivereti Raka (Clermont), Matthis Lebel (Toulouse), Gabin Villière (Toulon), Donovan Taofifenua (Racing 92), Brice Dulin (La Rochelle)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rassie Erasmus: “Pur di giocare contro i Lions siamo disposti a qualsiasi cosa”

Il responsabile tecnico degli Springboks esprime il suo punto di vista sulla vicenda

18 Gennaio 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

British & Irish Lions: petizione popolare, con richiesta di rinvio del tour al 2022

I tifosi si schierano dalla parte della storia itinerante della selezione, senza dimenticare l'indotto turistico sudafricano

13 Gennaio 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Joel Stransky: “Cancellare il tour dei Lions sarebbe un disastro”

Lo storico numero 10 degli Springboks vede un futuro nero per l'atteso scontro tra Sudafrica e Lions

item-thumbnail

British & Irish Lions: e se il Tour del 2021 contro il Sudafrica si disputasse “in casa”?

La clamorosa ipotesi è al vaglio: da valutare ci sono incastri economici, logistici, sanitari, finanziari e tecnici

item-thumbnail

Gareth Anscombe è tornato ad allenarsi dopo 17 mesi d’assenza

Il trequarti gallese sembra vedere la luce infondo a un tunnel fatto di buio e di infortuni

item-thumbnail

Tour dei Lions a rischio rinvio? Si decide entro febbraio

Tante implicazioni in vista dello scontro coi Campioni del Mondo. Ecco il nuovo possibile calendario se i Lions non giocassero quest'estate