La Georgia vorrebbe avere una franchigia nel Pro14

Il capitano dei Lelos Merab Sharikadze pensa che una squadra nel torneo celtico possa essere la chiave per crescere definitivamente

La Georgia vorrebbe una sua franchigia nel Pro14 ph. Sebastiano Pessina

La Georgia vorrebbe una sua franchigia nel Pro14 ph. Sebastiano Pessina

È sempre viva la discussione intorno al futuro del rugby georgiano, che praticamente in ogni occasione possibile chiede un posto al tavolo delle grandi. Dopo le tante parole spese intorno al Sei Nazioni da parte dei caucasici, l’ultima proposta lanciata è legata al Pro14. Secondo il capitano dei Lelos Merab Sharikadze infatti una franchigia nel torneo celtico sarebbe al momento la migliore soluzione per far sviluppare ancora di più il rugby nel suo paese.

Leggi anche: La formazione della Georgia per l’odierna sfida al Galles

Parlando alla BBC, Sharikadze ha detto: “Se il Pro14 è pronto a diventare almeno Pro15 credo che questa sarebbe una cosa ottimale per tutti noi. Da tanti anni abbiamo molti giocatori professionisti in Francia, e attualmente andare a giocare in Top14, ProD2 o Federale è l’unico modo che abbiamo per crescere come Nazionale. Avere una squadra in un torneo di così alto livello sarebbe una svolta, perché non dovremmo più dipendere solo dai giocatori che militano nei campionati esteri”.

Attualmente il Pro14 è in attesa di completare il processo di crescita legato alle squadre sudafricane che entreranno a far parte del torneo, e Sharikadze ha parlato anche di Italia: “L’Italia è molto più esperta di noi, perché gioca abitualmente contro le grandi, ma se avessimo più possibilità un giorno potremmo arrivare anche noi a quel livello. Vogliamo dimostrare che abbiamo un movimento capace di competere con altre realtà importanti”.

Leggi anche: La risposta del Galles con una squadra estremamente giovane, soprattutto nei trequarti

Oggi la Georgia si presenta a Llanelli per sfidare il Galles, memore di quanto accaduto nel 2017: in quell’occasione i dragoni furono messi sotto in mischia, ma si salvarono perché nel finale si dovette passare alle no-contest e vinsero così 13 a 6. Sulla sfida odierna Sharikadze ha detto: “Il fatto che il Galles abbia schierato una squadra giovane e con giocatori giovani cambia poco per noi, perché li riteniamo comunque ottimi elementi”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rainbow Cup: cos’è successo in Munster-Ulster e Glasgow-Edimburgo

A Limerick grande prova di forza dei padroni di casa, mentre nel derby scozzese Glasgow riconquista la 1872 Cup

8 Maggio 2021 Pro 14
item-thumbnail

Rainbow Cup: Bortolami e Ruzza dopo il successo del Benetton a Parma

Il prossimo allenatore dei Leoni evidenzia lati positivi e negativi della prestazione veneta, nella quale è spiccato un Ruzza decisamente in crescita

8 Maggio 2021 Pro 14
item-thumbnail

Rainbow Cup: il Benetton espugna il Lanfranchi, Zebre sconfitte 20-25

Decisiva la meta di Halafihi nel finale, propiziata dall'accelerazione di Zanon

7 Maggio 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Rainbow Cup: la presentazione di Zebre-Benetton Rugby

Terzo derby stagionale tra le due franchigie italiane e gara molto attesa al Lanfranchi: ducali affamati di vittorie, leoni pronti a volare in classif...

7 Maggio 2021 Pro 14
item-thumbnail

La formazione del Benetton Rugby, per il derby contro le Zebre – Rainbow Cup

Le scelte di Kieran Crowley per il duello di Parma

6 Maggio 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

La formazione delle Zebre per il derby contro il Benetton – Rainbow Cup

Le scelte di Michael Bradley per il quinto confronto tra i due team negli ultimi 9 mesi

6 Maggio 2021 Pro 14 / Zebre Rugby