Sei Nazioni femminile 2020: stasera difficile esame d’inglese per l’Italia

Kick-off del match, al Lanfranchi di Parma, previsto per le 18

Italia femminile: Veronica Madia, Aura Muzzo ed Elisa Giordano ph. Sebastiano Pessina

In quella che avrebbe dovuto essere una ‘super sunday’ di grande spettacolo per il Sei Nazioni femminile 2020, solo la sfida tra Italia ed Inghilterra – in programma a Parma alle 18, a porte chiuse – è rimasta in “vita”, schivando l’insidia rinvio, che invece ha colpito Irlanda-Francia e Galles-Scozia, rimandate a data da destinarsi.

Le inglesi di Simon Middleton – imbattute e già campionesse del torneo 2020 dopo il pareggio francese in Scozia della scorsa settimana -, nonostante le numerose assenza per infortunio, tra le quali spiccano capitan Sara Hunter, gli altri avanti Zoe Aldcroft e Vicky Fleetwood e l’estremo Sarah McKenna, e la defezione dell’ultima ora di Natasha ‘Mo’ Hunt, numero 9 positiva al covid e posta in isolamento in settimana, forti della loro profondità (debutta l’attesa 18enne Talling in seconda linea, tornano a disposizione anche alcuni elementi impegnati nel 7s in anni recenti, come Matthews, in terza) arrivano in Italia con l’intento chiaro di prendersi vittoria e secondo Grand Slam consecutivo, dopo quello dello scorso anno.

Le azzurre di Andrea Di Giandomenico – quarte a quota 4 punti, con 1 vittoria (in Galles) e 2 k.o. (in Francia ed in Irlanda) -, che ritrova Maria Magatti, schierata all’ala, e rilancia dal 1′ Sara Barattin, verso la 95esima presenza in nazionale, ormai a pochi passi da quota 100, invece, reduci da due sconfitte filate nel torneo, vogliono riscattare i 50′ conclusivi in Irlanda, dove – dopo un buon avvio – hanno pagato al cospetto delle padrone di casa, per indisciplina, eccessiva imperizia gestuale e placcaggi di troppo in arretramento.

L’esame che attende le azzurre tuttavia, spesso messe in difficoltà dalle esuberanti fasi statiche avversarie, maul su tutte, è di quelli veramente complessi, come raccontano anche i precedenti della sfida.

Leggi anche: Nazionale Italiana Rugby Femminile, le schede biografiche delle Azzurre

I precedenti in Italia

Nei sei confronti di Sei Nazioni disputati, tra Italia ed Inghilterra, in casa delle Azzurre, le inglesi si sono sempre imposte (259 punti totali, contro i 40 delle azzurre), ed avrebbero portato a casa il punto di bonus offensivo in ogni occasione, se ci fosse sempre stata l’assegnazione di punti in graduatoria attuale.

La selezione del belpaese, invece, sarebbe riuscita ad ottenere un punticino solamente nel 2016, quando ad Ivrea – come ricordato in settimana da Melissa Bettoni – si presentò all’ora di gioco ancora in piena lotta per il successo (17-19 al 60′), chiudendo sul 24-33, con le mete di Mariagrazia Cioffi, Sofia Stefan, Michela Este ed Elisa Giordano.

La lista dei precedenti nel Sei Nazioni femminile, in casa dell’Italia

2018: Italia-Inghilterra 7-42 (meta di Valentina Ruzza) – Reggio Emilia
2016: Italia-Inghilterra 24-33 (mete di Mariagrazia Cioffi, Sofia Stefan, Michela Este ed Elisa Giordano) – Ivrea
2014: Italia-Inghilterra 0-24 – Rovato
2012: Italia-Inghilterra 3-43 – Recco
2010: Italia-Inghilterra 0-41 – Noceto
2008: Italia-Inghilterra 6-76 – Roma (Tre Fontane)

Leggi anche: World Rugby Ranking femminile: le azzurre scendono, la Scozia si avvicina alla Top10

Le parole della vigilia

Simon Middleton, head coach dell’Inghilterra, al sito della federazione britannica
“Nonostante una lunga serie di infortunate ed assenti, abbiamo una grande profondità nella nostra rosa. Siamo tutti contenti di vedere tornare in campo Harriet Millar-Mills, dopo un lungo problema fisico, così come di avere in campo Alex Matthews e Helena Rowland, dal 7s. Al termine di un anno difficile per tutti, siamo felici di poterci preparare nuovamente per una partita internazionale, ed andare a caccia del Grand Slam.

Melissa Bettoni, tallonatrice della nazionale italiana a OnRugby
“Contro qualsiasi avversario si scende in campo per provare a vincere. Ma sia a livello collettivo che individuale, soprattutto contro squadre del calibro dell’Inghilterra, l’obiettivo vero è quello di uscire dal campo sereni – a prescindere dal mero risultato -, consapevoli di aver lasciato sul terreno di gioco il 101% del proprio potenziale di giornata. Contro la formazione britannica, alle volte è successo, altre meno. Ad esempio, nell’ultimo test match, quello di novembre 2019, sono convinta che avremmo potuto e dovuto fare molto meglio. Siamo riuscite poche volte a restare in partita con loro, patendo forse una fisicità fuori categoria, e quel loro desiderio non solo di batterti, ma proprio di passarti sopra come caterpillar in ogni situazione del gioco. In casa, tuttavia, abbiamo dimostrato di poterci quantomeno provare, come fatto vedere nei primi tempi di Ivrea (soprattutto) 2016 e Reggio Emilia 2018, entrambi chiusi con punteggi ottimi”.
Clicca qui per leggere l’intervista completa con la prima linea dello Stade Rennais.

Kick-off del match, al Lanfranchi di Parma, in programma per le 18 italiane. Diretta su Eurosport 2, in streaming su Eurosport Player.

Le formazioni di Italia v Inghilterra – Sei Nazioni femminile 2020

Italia: 15. Manuela Furlan (C), 14. Maria Magatti, 13. Michela Sillari, 12. Beatrice Rigoni, 11. Sofia Stefan, 10. Veronica Madia, 9. Sara Barattin; 1. Silvia Turani, 2. Melissa Bettoni, 3. Lucia Gai, 4. Valeria Fedrighi, 5. Giordana Duca, 6. Francesca Sgorbini, 7. Giada Franco, 8. Elisa Giordano
A disposizione: 16. Giulia Cerato, 17. Erika Skofca, 18. Michela Merlo, 19. Sara Tounesi, 20. Francesca Sberna, 21. Vittoria Ostuni Minuzzi, 22. Aura Muzzo, 23. Benedetta Mancini

Inghilterra: 15. Ellie Kildunne, 14. Jess Breach, 13. Emily Scarratt (C), 12. Amber Reed, 11. Abby Dow, 10. Katy Daley-Mclean, 9. Claudia MacDonald; 1. Vickii Cornborough, 2. Lark Davies, 3. Sarah Bern, 4. Abbie Ward, 5. Morwenna Talling, 6. Poppy Cleall, 7. Marlie Packer, 8. Sarah Beckett
In panchina: 16. Amy Cokayne, 17. Detysha Harper, 18. Shaunagh Brown, 19. Harriet Millar-Mills, 20. Alex Matthews, 21. Leanne Riley, 22. Helena Rowland, 23. Zoe Harrison

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italia femminile: tutte le schede biografiche del nuovo gruppo delle Azzurre

Tanti pilastri, ma anche diverse facce nuove nel team che cercherà di approdare al Mondiale neozelandese

24 Gennaio 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile e Sei Nazioni Under 20: i tornei del 2021 sono stati posticipati

Le manifestazioni troveranno una nuova finestra temporale durante l'anno

item-thumbnail

Italia femminile: le convocate per il primo raduno del 2021

26 atlete per i tre giorni di Parma, dall'8 al 10

4 Gennaio 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile 2021: scelta la sede casalinga delle gare delle azzurre

Location unica per tutte e tre le sfide interne che attendono le ragazze di Andrea Di Giandomenico

29 Dicembre 2020 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Borse di studio per 15 azzurre nel 2021

Un sostegno per alcune delle atlete di interesse nazionale

26 Dicembre 2020 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

L’anno 2020 dell’Italia femminile in numeri

Uno sguardo a mete, presenze e minutaggio delle ragazze, che domani si radunano a Parma

26 Dicembre 2020 Rugby Azzurro / Nazionale femminile