Benetton Rugby: Goosen “Siamo pronti a tornare al vero rugby”

Il tecnico della difesa biancoverde analizza il momento della squadra in vista dell’ultima fase della preparazione

Il Benetton Rugby è pronto a tornare operativo al 100%. ph. Sebastiano Pessina

Il Benetton Rugby è pronto a tornare operativo al 100%. ph. Sebastiano Pessina

In vista del ritorno in campo previsto tra meno di un mese, il Benetton Rugby è pronto a tornare a sudare in campo dopo una settimana di pausa. Ultimi sette giorni passati in autonomia dai giocatori, ma da lunedì si rientrerà al lavoro per ultimare la preparazione in vista poi della ripresa delle attività, in un prosieguo del lavoro iniziato il 5 maggio scorso dopo i mesi passati senza potersi allenare.

Leggi anche: Il futuro del Benetton, analizziamo come potrebbero giocare gli avanti

Del momento dei Leoni ha parlato Marius Goosen, tecnico della difesa biancoverde, che ha sottolineato come nell’ultimo blocco di quattro settimane di lavoro i ragazzi abbiano alzato l’intensità degli allenamenti, curando sopratutto la parte fisica. Da lunedì però si tenderà a cambiare, inserendo tutti gli elementi di una vera e propria partita di rugby: “Possiamo giocare un rugby totale. Avremmo potuto farlo già da due settimane, tuttavia abbiamo deciso di dare noi delle limitazioni ancora per un po’ di tempo, soprattutto nel contatto, in maniera da non incorrere in infortuni e anche per completare il lavoro fisico che stavamo svolgendo” ha detto Goosen al Gazzettino di Treviso. Altro aspetto importante sarà relativo al fatto che la rosa della Benetton è al momento operativa al 100%, senza nessun infortunio a limare il numero di effettivi impiegabili.

Leggi anche: Il futuro del Benetton, dal 9 al 15 chi potrebbe giocare tra i trequarti

In vista poi della partita contro le Zebre del 21 agosto, Goosen racconta di come saranno fatti degli allenamenti specifici, senza amichevoli ufficiali ma solamente con partitelle interne. Una soluzione scontata, dettata sia dal fatto che è attualmente impossibile giocare contro squadre straniere, anche in amichevole, ma anche perché le squadre del Top12 inizieranno solamente ad agosto la loro preparazione, dunque non è pensabile sfidarle al momento.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

URC Awards: il Benetton Rugby è il club più innovativo della stagione 2023/24

Il club biancoverde è stato premiato per gli ottimi risultati raggiunti fuori dal campo

item-thumbnail

Marco Bortolami racconta i rapporti con Quesada, il mercato del Benetton e la difficoltà di “tagliare” i giocatori

Il tecnico dei biancoverdi nella seconda parte dell'intervista rilasciata a OnRugby: "Lasciar andare via o tagliare dei ragazzi che stimi è dolorissim...

item-thumbnail

Bortolami: “Benetton, stagione da 8. Il successo più bello è la crescita di Izekor, Spagnolo, Marin e gli altri”

Nella prima parte della lunga intervista rilasciata a OnRugby il tecnico traccia un bilancio della stagione: "I Bulls ci hanno fatto i complimenti. La...

item-thumbnail

Benetton, Pavanello: “Miglior torneo celtico di sempre. I Bulls? Ho più rimpianti per Gloucester”

Il direttore generale dei biancoverdi: "A Pretoria la squadra ha dato tutto. Il mercato? Un altro paio di arrivi e saremo a posto"

item-thumbnail

URC: Alessandro Izekor conquista un prestigioso premio individuale

Il flanker del Benetton Rugby e della Nazionale si è messo in luce accumulando percentuali difensive rilevanti

item-thumbnail

URC: il Benetton sfiora l’impresa. A Pretoria vincono i Bulls 30-23

Non basta un secondo tempo positivo per entrare in semifinale. Per Treviso in meta Ratave, Albornoz e Fekitoa