World Rugby ha proposto un calendario provvisorio per il prossimo autunno

Match fra squadre nazionali dal 24 ottobre al 5 dicembre. L’eventuale approvazione del piano il prossimo 30 luglio

world rugby

ph. World Rugby

World Rugby ha comunicato nel pomeriggio di mercoledì di aver diramato alle singole federazioni e a tutti gli attori coinvolti una proposta ufficiale di calendario internazionale per la prossima finestra autunnale.

Secondo il piano delineato si giocherà dal 24 ottobre fino al 5 dicembre prossimi. Nell’emisfero nord, si porterebbe così a termine il Sei Nazioni 2020 negli ultimi due weekend di ottobre, per poi riposare nel fine settimana del 7 novembre e riprendere a giocare dei test fra le squadre europee e altre invitate (Fiji e Giappone) fino al 5 dicembre. Nell’emisfero sud dal 7 novembre al 12 dicembre si svolgerebbe il Rugby Championship, in un formato eccezionalmente ridotto a sei settimane e su un unico territorio nazionale.

In questo modo i club professionistici dell’Emisfero Nord potranno avere accesso ai propri atleti internazionali dell’Emisfero Sud al fine di completare al meglio la stagione 2019/20. Se infatti il Top 14 è stato cancellato, il Pro14 ha recentemente annunciato le date in cui concluderà la propria annata, in agosto e settembre, stesse date che potrebbero vedere in campo anche Premiership e coppe europee. La maggior parte dei giocatori internazionali sarà poi, però, indisponibile ai club per l’avvio della stagione 2020/2021, coincidente con la nuova finestra.

La proposta sarà analizzata ed eventualmente approvata al prossimo incontro in videoconferenza del Consiglio di World Rugby del prossimo 30 luglio. Se il piano riceverà luce verde, il calendario completo degli incontri verrà poi reso pubblico da ogni singola federazione nazionale e dagli organizzatori dei tornei internazionali. Il rischio più grande, in questo momento, è che una agenda così fitta porti i giocatori ad un utilizzo largamente inflazionato, con conseguenze importanti sullo stress fisico e psicologico al quale saranno sottoposti.

Nonostante i piani di rivoluzione del calendario internazionale, finora World Rugby non è pervenuta ad una conclusione definitiva. Pertanto l’attuale proposta sarebbe solamente una deroga temporanea alla Regulation 9, il regolamento della federazione internazionale che norma la strutturazione attuale della stagione del rugby fra squadre nazionali.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Gli addestramenti per catturare Osama bin Laden come ispirazione per Eddie Jones

Il CT australiano ha passato due giorni con i Navy Seals statunitensi per capire come far affrontare gli imprevisti ai suoi giocatori su un campo da r...

27 Settembre 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Nike sarà il nuovo sponsor tecnico degli Springboks a partire dal 2023

La partnership si svilupperà sui prossimi due Mondiali

26 Settembre 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

RWC2021: Azzurre in diretta TV su RAI e Sky Sport

La partite del girone della nazionale femminile tutte in diretta nelle notti del 9, 16 e 23 ottobre

21 Settembre 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Rugby World Cup 2023: la Rai e Sky trasmetteranno tutte le partite del Mondiale

L'intera competizione iridata sarà dunque visibile sia in chiaro sia sulla pay tv

21 Settembre 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

RWC Sevens 2022, Fiji e Australia sul tetto del mondo

Finito il dominio tuttonero nella Coppa del Mondo Sevens: Fiji nel maschile e Australia nel femminile si sono aggiudicate l'edizione 2022, svoltasi in...

12 Settembre 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Un anno alla Rugby World Cup 2023: tutti i prezzi dei biglietti

Alcune partite avranno prezzi di partenza da €10, mentre l'Italia parte da €20 per la sfida con la Namibia a Saint-Etienne

9 Settembre 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023