Sudafrica: Pieter-Steph du Toit giocherà un altro anno con gli Stormers

Il Player of the Year del 2019 rimarrà in patria sino alla sfida della prossima estate coi British & Irish Lions

Pieter-Steph du Toit sudafrica rugby world cup 2019

Pieter-Steph du Toit – ph. Sebastiano Pessina

Il mercato, che lo voleva in trattativa con Montpellier per un approdo nel Top14, viene messo a tacere di colpo: il sudafricano Pieter-Steph du Toit rimarrà a giocare in patria almeno un altro anno legandosi nuovamente alla franchigia degli Stormers, squadra della Western Province Rugby.

Dopo le sirene e le smentite da più parti delle ultime settimane, arriva dunque l’ufficialità di questo prolungamento contrattuale che porterà il terza linea a fermarsi in Sudafrica sino all’estate del 2021, quando gli Springboks campioni del mondo dovrebbero – condizionale d’obbligo a causa della situazione e di un calendario internazionale in divenire – ricevere i British & Irish Lions.

Come fa sapere Andre van der Veen, membro del Consiglio d’Amministrazione degli Stormers, Pieter-Steph du Toit ha quindi accettato di rimanere aderendo in pieno al piano di decurtazione degli stipendi fissato in maniera più ampia dalla Federazione.

“Siamo contenti che Pieter-Steph du Toit  abbia deciso di far parte ancora degli Stormers. – ha affermato John Dobson – Al momento sta recuperando dal suo infortunio alla gamba, ma quando potrà essere in campo darà certamente alla squadra un grande apporto, fatto di qualità, professionalità ed esperienza. Questa notizia non è un bene solo per la nostra realtà ma per tutto il Sudafrica rugbystico: siamo riusciti a confermare quindi 8 campioni del mondo.
Superato questo periodo d’incertezza, speriamo che il rugby possa riprendere in maniera tale da consentire al pubblico di seguirlo. Dal nostro punto di vista ci stiamo concentrando sulla riatletizzazione e sulle modalità di allenamento, per essere pronti quando si potrà ritornare a giocare”.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Leinster verso la finale di Champions, Cullen: “Siamo un’altra squadra rispetto alle finali perse con La Rochelle”

Per la terza volta consecutiva la franchigia irlandese arriva all'ultimo atto, e secondo il tecnico stavolta può finire diversamente

20 Maggio 2024 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Galles, altri guai per Gatland: Anscombe rifiuta la convocazione e Sheedy si fa male di nuovo

Il tecnico dovrà sfidare Sudafrica e Australia con una mediana ridotta all'osso

item-thumbnail

Video: lo avevate mai visto un placcaggio di 20 metri?

Il povero mediano dei mischia dell'Hoerskool Goudveld ha ricevuto un trattamento che difficilmente dimenticherà, e il video fa quasi mezzo milione di ...

20 Maggio 2024 Foto e video
item-thumbnail

Jasper Wiese “pianta” Ross Vintcent, viene espulso e ora rischia di saltare Sudafrica-Irlanda

Il terza linea sudafricano potrebbe ricevere una squalifica che gli impedirebbe di disputare il doppio match più atteso dell'anno

item-thumbnail

All Blacks, Sam Cane: “Non sono un giocatore finito”

Il flanker manifesta la sua gran voglia di finire la propria carriera internazionale al meglio

item-thumbnail

Benetton, Marco Zanon: “Torniamo dal Sudafrica con in tasca qualcosa di importante”

Il centro della franchigia biancoverde fa il bilancio della tournée e della gara di sabato con i Bulls